Ilott domina Gara 1 al Red Bull Ring, Pulcini e Lorandi salgono sul podio

condivisioni
commenti
Ilott domina Gara 1 al Red Bull Ring, Pulcini e Lorandi salgono sul podio
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
30 giu 2018, 09:24

Il pilota della ART Grand Prix è il grande protagonista della prima gara del weekend e trionfa in solitaria. Pulcini e Lorandi regalano spettacolo nei giri iniziali e completano il podio. Hubert è spinto in testacoda da Mazepin ed è fuori dai punti.

Dorian Boccolacci, MP Motorsport
Niko Kari, MP Motorsport
Pedro Piquet, Trident
Julien Falchero, Arden International
Jake Hughes, ART Grand Prix
Leonardo Pulcini, Campos Racing
Nikita Mazepin, ART Grand Prix
Nikita Mazepin, ART Grand Prix
Gabriel Aubry, Arden International
Anthoine Hubert, ART Grand Prix
Jake Hughes, ART Grand Prix, Dorian Boccolacci, MP Motorsport

Dopo aver conquistato il primo successo in GP3 in occasione di Gara 2 al Paul Ricard, Callum Ilott sembra essersi sbloccato. Il pilota della ART Grand Prix, già autore di una grandiosa pole al venerdì, ha letteralmente dominato anche il primo appuntamento del weekend austriaco conquistato in maniera indiscussa un successo meritatissimo.

Ilott non ha mai commesso una sbavatura, partendo in maniera impeccabile dalla pole position, resistendo alla pressione dei rivali in occasione dell'ingresso della safety car al secondo giro per poi fare il vuoto alla ripartenza e tagliare indisturbato il traguardo.

Se la lotta per la vittoria non è mai stata messa in discussione, decisamente più avvincenti sono stati i duelli per le restanti posizioni della classifica.

Le fasi iniziali di gara hanno visto splendidi protagonisti Leonardo Pulcini ed Alessio Lorandi. Il pilota del team Trident è riuscito subito a beffare Hughes al via e portarsi in seconda piazza, mentre il portacolori del team Campos ha avuto la meglio dell'inglese della ART Grand Prix poco prima dell'ingresso della safety car.

Una volta che le operazioni sono riprese, Lorandi e Pulcini hanno battagliato ruota a ruota, sfiorandosi ripetutamente ed alla fine è stato proprio il romano della Campos ad avere la meglio al settimo giro.

Con pista libera, Pulcini ha potuto imporre il proprio ritmo, ottenendo anche il giro più veloce in 1'20''850, ma non è mai riuscito a ridurre il gap da Ilott e si è dovuto accontentare di un secondo posto ampiamente meritato, mentre Lorandi ha sofferto non poco nel portare a casa la coppa riservata al terzo.

Alessio, infatti, è stato impegnato prima in un duello serrato con Jake Hughes e nelle battute finali ha dovuto resistere alla pressione costante di Pedro Piquet per poi allungare in modo deciso nei giri conclusivi e conquistare un ottimo terzo posto.

Il brasiliano della Trident si è così dovuto accontentare di chiudere a 9 decimi dal compagno di team e può recriminare per aver commesso alcune sbavature che gli hanno impedito di salire sul podio.

Decisamente deludente la gara di Jake Hughes. L'inglese, giunto in ART Grand Prix con i favori del pronostico, pare essere in crisi di identità in questa sua seconda stagione in GP3 Series. 

Il secondo tempo ottenuto in qualifica sembrava un punto di svolta, ma in gara Hughes non è mai riuscito a tenere il ritmo di Ilott ed è lentamente calato sino a chiudere con un modesto quinto posto.

Intensa anche la lotta per il sesto posto che nei giri finali ha visto protagonisti Giuliano Alesi e Ryan Tveter. Il francese della FDA, dopo aver messo pressione sull'americano, ha piazzato la zampata decisiva nel giro conclusivo grazie all'ausilio del DRS e domani potrà scattare dalla terza posizione in griglia, mentre Tveter affiancherà il poleman David Beckmann.

Il tedesco del team Jenzer ha vissuto momenti di grande tensione con il compagno di squadra Correa. L'americano, infatti, lo ha spinto sull'erba al tredicesimo passaggio ma ha poi subito la vendetta di Beckmann una tornata dopo quando le due vetture si sono scontrate all'ingresso di curva 3.

David, infine, ha duellato a lungo con un Laaksonen in stato di grazia e soltanto nei giri conclusivi è riuscito ad avere la meglio sul finlandese per centrare l'ottavo posto.

La top ten si completa con un Dorian Boccolacci anonimo in grado di passare soltanto alla fine Niko Kari per conquistare la decima piazza.

Da dimenticare, infine, la gara di Anthoine Hubert. Il francese, qualificatosi diciannovesimo, era riuscito a risalire con forza sino alla decima piazza, ma una manovra sconsiderata di Mazepin in curva 9 al giro 16 ha mandato in testacoda il francese vanificando la sua rimonta.

Cla   # Pilota Team Giri Tempo Gap Distacco Mph Pits Ritirato Punti Bonus
1   1 United Kingdom Callum Ilott  France ART Grand Prix 24 34'11.806     181.606     25 4
2   18 Italy Leonardo Pulcini  Spain Campos Racing 24 34'16.324 4.518 4.518 181.207     18 2
3   8 Italy Alessio Lorandi  Italy Trident 24 34'22.210 10.404 5.886 180.690 1   15  
4   5 Brazil Pedro Piquet  Italy Trident 24 34'23.123 11.317 0.913 180.610     12  
5   4 United Kingdom Jake Hughes  France ART Grand Prix 24 34'25.679 13.873 2.556 180.386     10  
6   6 France Giuliano Alesi  Italy Trident 24 34'26.351 14.545 0.672 180.328     8  
7   7 United States Ryan Tveter  Italy Trident 24 34'27.132 15.326 0.781 180.260     6  
8   11 David Beckmann  Switzerland Jenzer Motorsport 24 34'28.830 17.024 1.698 180.112     4  
9   19 Finland Simo Laaksonen  Spain Campos Racing 24 34'30.752 18.946 1.922 179.945     2  
10   22 France Dorian Boccolacci  MP Motorsport 24 34'31.112 19.306 0.360 179.913     1  
11   24 Finland Niko Kari  MP Motorsport 24 34'31.875 20.069 0.763 179.847        
12   9 Colombia Tatiana Calderón  Switzerland Jenzer Motorsport 24 34'37.196 25.390 5.321 179.386        
13   3 Russian Federation Nikita Mazepin  France ART Grand Prix 24 34'39.132 27.326 1.936 179.219        
14   20 Mexico Diego Menchaca  Spain Campos Racing 24 34'39.388 27.582 0.256 179.197        
15   15 France Julien Falchero  United Kingdom Arden International 24 34'48.029 36.223 8.641 178.456        
16   14 France Gabriel Aubry  United Kingdom Arden International 24 34'48.493 36.687 0.464 178.416 1      
17   2 France Anthoine Hubert  France ART Grand Prix 24 35'04.178 52.372 15.685 177.086        
18 dnf 23 Canada Devlin DeFrancesco  MP Motorsport 22 32'38.648 2 Laps 2 Laps 174.371 1 Retirement    
19   10 United States Juan Manuel Correa  Switzerland Jenzer Motorsport 22 35'22.509 2 Laps 2'43.861 160.909 1      
  dnf 16 Australia Joseph Mawson  United Kingdom Arden International   24 laps 24 Laps 22 Laps     Retirement

 

 

Prossimo Articolo
Callum Ilott piega Jake Hughes e si prende la pole al Red Bull Ring

Articolo precedente

Callum Ilott piega Jake Hughes e si prende la pole al Red Bull Ring

Prossimo Articolo

Hughes centra il primo successo in Gara 2 al Red Bull Ring, Pulcini ancora a podio

Hughes centra il primo successo in Gara 2 al Red Bull Ring, Pulcini ancora a podio
Carica commenti

Su questo articolo

Serie GP3
Evento Spielberg
Piloti Callum Ilott , Alessio Lorandi , Leonardo Pulcini
Team ART Grand Prix
Autore Marco Di Marco