Il DRS potrà essere utilizzato solo per alcuni giri durante le gare della GP3

condivisioni
commenti
Il DRS potrà essere utilizzato solo per alcuni giri durante le gare della GP3
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
05 mag 2017, 12:48

Le monoposto del 2017 portano in dote la novità del DRS ma, a differenza delle vetture di Formula 1 e di Formula 2, il dispositivo potrà essere utilizzato sei volte nella feature race ed in quattro occasioni nella sprint race.

George Russell, ART Grand Prix
Jack Aitken, ART Grand Prix
Niko Kari, Arden International
Giuliano Alesi, Trident
Jack Aitken, ART Grand Prix ,Dorian Boccolacci, Trident
Jack Aitken, ART Grand Prix
Race Position Display System on the car of Jack Aitken, ART Grand Prix
Jack Aitken, ART Grand Prix

Le monoposto 2017 della GP3 Series vedranno l'adozione del sistema DRS per la prima volta nella loro storia. 

Il sistema, ideato per agevolare i sorpassi ed ormai presente sia in Formula 1 che in Formula 2, potrà tuttavia essere utilizzato in modo differente rispetto alle categorie maggiori.

I piloti, infatti, dovranno sempre trovarsi entro il secondo di ritardo dal pilota che inseguono, ma avranno la possibilità di attivare il dispositivo per un massimo di sei giri nella feature race e per un totale di quattro tornate nella sprint race.

Motorsport.com ha intervistato il pilota della ART Grand Prix, Jack Aitken, per chiedere un parere su questa novità.

"Il sistema consente di poter disporre di una differenza di velocità pari a 20 Km/h. L'utilizzo limitato renderà le gare molto interessanti da un punto di vista strategico. Sarà molto differente rispetto a quanto visto in Formula 1".

Anche il compagno di team di Aitken, George Russell, ha sottolineato l'importanza che avrà la gestione del DRS nella stagione che scatterà la prossima settimana da Barcellona.

"L'efficacia del DRS è impressionante. Ho avuto la possibilità di effettuare alcuni sorpassi con il dispositivo nel corso dei test ed in rettilineo è possibile avere una differenza anche di 25 Km/h".

"Credo che il limite di utilizzo sia stato imposto quando ci si è resi conto dell'efficacia del DRS sulle monoposto di GP3. Sarebbe stato folle utilizzarlo come in Formula 2. Assisteremo a delle gare molto interessanti e noi piloti dovremo sfruttarlo con lucidità senza sprecarlo".

Gli organizzatori della serie hanno sperimentato, nel corso dei test collettivi, un pannello a led posto ai lati del roll bar che possa indicare quanti utilizzi sono rimasti a disposizione del singolo pilota. 

Julian Rouse, team manager Arden, ha confermato che questa pannello verrà utilizzato nel corso della stagione.

"Il pannello verrà applicato ai lati del roll bar della vettura e consentirà ai piloti di conoscere il numero di utilizzi del DRS a disposizione dei rivali. Sarà interessante vedere come si svolgeranno le prime gare stagionali".

Informazioni aggiuntive di Alex Kalinauckas

 

Prossimo Articolo
Carica commenti

Su questo articolo

Serie GP3
Autore Marco Di Marco