Ghiotto: "Abbiamo adottato una strategia rischiosa"

Il poleman della Gp3 non era sicuro di centrare la pole position

La prestazione maiuscola messa in mostra da Luca Ghiotto nel corso delle qualifiche della Gp3, ha consentito al pilota del Team Trident di conquistare la pole position per Gara 1 sul circuito di Spa-Francorchamps.

Luca ha ammesso di aver rischiato con una strategia molto aggressiva: "E' stata una qualifica difficile perchè abbiamo deciso col team di adottare una strategia rischiosa per l'utilizzo delle gomme. Non ero certo che avrebbe funzionato, nè che avrei conquistato la pole position. Posso dire che il lavoro che sto svolgendo insieme al Team Trident sta andando nella direzione giusta".

Ghiotto ha analizzato le varie fasi della qualifica: "Inizialmente abbiamo sofferto dato che avevamo optato per girare con gomme usate mentre gli altri piloti erano su gomme nuove. Riuscire a centrare il giro perfetto negli ultimi dieci minuti è stato difficile, ma alla fine tutto è andato per il verso giusto ed ho conquistato altri quattro punti in classifica. E' certamente positivo avere a disposizione un set di gomme nuove per la gara; credo che il degrado delle gomme sarà elevato".

Spa-Francorchamps è una pista magica per Ghiotto. Luca ha colto la pole position anche lo scorso anno, seppur in condizioni climatiche decisamente diverse, e le parole d'amore per il tracciato belga non sono mancate: "Mi sento sempre a mio agio su questo tracciato, a prescindere dalla vettura che guido. Spa è uno dei migliori circuiti per effettuare sorpassi, merito anche dei lunghi rettilinei. E' importante effettuare un'ottima partenza e trovarsi in testa dopo l'Eau Rouge.Sarà importante evitare i contatti all'avvio della gara. Non sarà una gara semplice, ma sono certo che se ne avrò la possibilità, cercherò di mantenere il mio passo e scappare".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GP3
Evento Spa-Francorchamps
Circuito Spa-Francorchamps
Piloti Luca Ghiotto
Team Trident
Articolo di tipo Commento