Ocon missione compiuta, il titolo è suo!

Grazie al terzo posto in Gara 2 il francese conquista il titolo GP3 davanti a Luca Ghiotto

Alla fine la costanza ha premiato Estean Ocon. Il francese, grazie al terzo posto conquistato in Gara 2, ha chiuso davanti a Luca Ghiotto ed ha avuto la matematica certezza del titolo piloti.

L'italiano, giunto all'ultimo appuntamento della stagione con sei punti di ritardo dal driver del team ART, ha vissuto un weekend difficile, certamente penalizzato da una qualifica infelice e da una pressione psicologica non indifferente.

La gara ha visto scattare perfettamente dalla pole position Palou seguito da Antonio Fuoco, mentre alle loro spalle si assisteva ad un contatto tra la monoposto di Ocon e quella di Ghiotto. Il francese, infatti, per evitare la monoposto di Parry, scattata lentamente, scartava sulla sinistra colpendo leggermente l'ala anteriore di Ghiotto riuscendo, nonostante tutto, a sopravanzare l'italiano e conquistare la terza posizione.

Il pilota del team Trident ha subito recuperato la quarta piazza, sopravanzando Parry in difficoltà con la vettura, e si è piazzato alle spalle di Ocon cercando un sorpasso che, purtroppo per lui, non è mai arrivato.

La gara è proseguita in modo regolare, senza particolari emozioni, con Palou impegnato ad imporre un ritmo inarrivabile per gli avversari, infliggendo già al secondo giro un distacco di un secondo e mezzo ad Antonio Fuoco.

La gara di Ghiotto, invece, è stata complessa. L'italiano, nella prima metà della corsa, è riuscito a stare in scia ad Ocon nei primi due settori per poi perdere regolarmente terreno nel settore finale del tracciato.

Il pilota Trident ha cercato di tenere il passo del francese ma, da metà gara in poi, ha alzato il piede consapevole di non avere il ritmo del rivale per il titolo. Ghiotto ha poi sofferto nella fase finale, insidiato da Eriksson decisamente più in palla.

Allo sventolare della bandiera a scacchi, Palou ha così conquistato una vittoria netta e mai messa in discussione, chiudendo davanti a Fuoco e ad Esteban Ocon, laureatosi campione della GP3.

Il francese ha così conquistato il secondo titolo consecutivo, dopo aver centrato nel 2014 il titolo piloti nella F3 Europea. La costanza mostrata da Ocon nel corso della stagione ha premiato alla fine il driver ART, team che ha conquistato il titolo riservato alle scuderie, nonostante una sola vittoria stagionale. 

Luca Ghiotto chiude una stagione da incorniciare con il grande rimpianto di aver visto svanire un titolo, certamente meritato, all'ultima gara stagionale. L'italiano può soltanto recriminare la qualifica sfortunata del venerdì di Abu Dhabi, ma ha mostrato il suo enorme talento su un palcoscenico internazionale e merita di proseguire il suo percorso in monoposto.

La gara, come detto, non ha regalato particolari emozioni. Eriksson non è riuscito a sopravanzare Ghiotto nelle tornate finali ed ha concluso in quinta posizione, tenendo a bada Bernstorff, sesto. Il vincitore di Gara 1, Marvin Kirchhofer, ha concluso in settima posizione davanti a Pal Varhaug, Artur Janosz ed al nostro Kevin Ceccon che ha chiuso la Top Ten.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GP3
Evento Yas Marina
Circuito Yas Marina Circuit
Piloti Esteban Ocon , Antonio Fuoco , Álex Palou
Team ART Grand Prix
Articolo di tipo Ultime notizie