Gara 2: Alesi concede il bis e guida il poker Trident all'Hungaroring!

Il pilota della Ferrari Driver Academy ripete il successo di Silverstone, mentre Tveter, Joerg e Boccolacci completano un grande poker Trident. Disastro ART con Fukuzui e Aitken ritirati e Russell solamente 12° dopo un contatto col compagno di team.

Sembra averci preso gusto Giuliano Alesi. Il figlio d'arte, infatti, dopo aver rotto il ghiaccio in GP3 conquistando la prima vittoria al termine di Gara 2 a Silverstone, si è ripetuto, sempre nel secondo appuntamento del weekend, sul palcoscenico dell'Hungaroring, comandando le operazioni dal primo all'ultimo giro.

Alesi ha approfittato del duello in partenza tra Tveter e Joerg, con l'americano che ha portato lungo in Curva 1 il compagno di team, per portarsi in prima posizione e ripetere quanto visto due settimane fa in terra inglese.

Il pilota della Ferrari Driver Academy ha mantenuto il sangue freddo anche in occasione di due Virtual Safety Car, al nono ed al quattordicesimo giro, riuscendo a mantenere sempre il giusto margine su Tveter ed è riuscito così a transitare per primo sotto la bandiera a scacchi.

In casa Trident si festeggia un risultato storico dato che il team italiano non ha solamente monopolizzato l'intero podio con Alesi, Tveter e Joerg, ma ha addirittura calato un pesantissimo poker grazie al quarto posto di Boccolacci.

Ancora una volta il francese è apparso il meno incisivo della formazione italiana, patendo sempre nella gestione gomme, e solamente grazie ai problemi agli pneumatici patiti da Lorandi ed Aitken è riuscito a cogliere la quarta piazza.

Anthoine Hubert è il migliore esponente del team ART Grand Prix in una giornata da dimenticare per il team francese.

In avvio, infatti, è stato subito messo fuori dai giochi Nirei Fukuzumi, colpito nella posteriore destra da Leonardo Pulcini, mentre nel corso del tredicesimo passaggio la dura lotta tra Aitken e Russell, condita da un contatto provocato dal leader del campionato ai danni del compagno di team, è costata al vincitore di Gara 1 il ritiro mentre Russell ha concluso in dodicesima piazza dopo una sosta imprevista.

Del caos scaturito dal duello Aitken-Russell ne hanno così approfittato Hyman e Siebert, saliti in settima ed ottava posizione, mentre Arjun Maini e Leonardo Pulcini hanno completato la top ten.

Per l'italiano della Arden è stata ancora una volta una gara in chiaroscuro. Dopo le difficoltà patite ieri, e la partenza odierna dalle retrovie, Pulcini si è scontrato in avvio con Fukuzui, constringendo il giapponese al ritiro e danneggiando la propria al anteriore.

Una volta effettuata la sosta per sostituire il pezzo, Pulcini ha iniziato a viaggiare su un ritmo notevole e grazie ai numerosi ritiri dei piloti che lo precedevano è riuscito a risalire sino alla decima piazza.

Decisamente sfortunata Gara 2 per Alessio Lorandi. Il pilota del team Jenzer è stato protagonista, finalmente, di una buona partenza che l'ha visto salire in quarta posizione dopo aver messo alle proprie spalle Boccolacci, ma una sfortunata foratura all'anteriore destra ha impedito a Lorandi di lanciarsi all'inseguimento del trio Trident costringendolo al ritiro.

Al termine del round ungherese, non cambia la situazione per le prime due posizioni in classifica con Russell primo a quota 92 seguito da Aitken con 83 punti, mentre Hubert, grazie al quinto posto, sale in terza piazza con 78 punti.

Cla #PilotaTeamGiriTempoGapDistaccoMphPitsRitiratoPuntiBonus
1   10 france Giuliano Alesi  italy Trident 17 -           15  
2   11 united_states Ryan Tveter  italy Trident 17 0.6 0.600 0.600       12  
3   9 switzerland Kevin Jörg  italy Trident 17 2.4 2.400 1.800       10  
4   12 france Dorian Boccolacci  italy Trident 17 4.1 4.100 1.700       8  
5   4 france Anthoine Hubert  france ART Grand Prix 17 6.9 6.900 2.800       6  
6   5 finland Niko Kari  united_kingdom Arden International 17 8.9 8.900 2.000       4  
7   27 south_africa Raoul Hyman  spain Campos Racing 17 9.8 9.800 0.900       2  
8   28 argentina Marcos Siebert  spain Campos Racing 17 11.6 11.600 1.800       1  
9   24 india Arjun Maini  switzerland Jenzer Motorsport 17 12.7 12.700 1.100          
10   6 italy Leonardo Pulcini  united_kingdom Arden International 17 42.8 42.800 30.100   1      
11   14 france Matthieu Vaxivière france DAMS 17 64.1 1'04.100 21.300   1      
12   3 united_kingdom George Russell  france ART Grand Prix 17 72.7 1'12.700 8.600   1      
13   15 colombia Tatiana Calderón  france DAMS 16 1 lap 1 giro 1 giro   1      
  dnf 26 france Julien Falchero  spain Campos Racing 13 4 laps 4 giri 3 giri     Ritirato    
  dnf 1 united_kingdom Jack Aitken  france ART Grand Prix 13 4 laps 4 giri 0.000   1 Ritirato    
  dnf 16 brazil Bruno Baptista  france DAMS 8 9 laps 9 giri 5 giri     Ritirato    
  dnf 22 italy Alessio Lorandi  switzerland Jenzer Motorsport 7 10 laps 10 giri 1 giro     Ritirato    
  dnf 7 netherlands Steijn Schothorst  united_kingdom Arden International 6 11 laps 11 giri 1 giro     Ritirato    
  dnf 2 japan Nirei Fukuzumi  france ART Grand Prix 1 16 laps 16 giri 5 giri   1 Ritirato

 

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GP3
Evento Hungaroring
Circuito Hungaroring
Piloti Ryan Tveter , Giuliano Alesi , Kevin Jörg
Team Trident
Articolo di tipo Gara