Gara 1: Nikita Mazepin è il dominatore di Barcellona

condivisioni
commenti
Gara 1: Nikita Mazepin è il dominatore di Barcellona
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
12 mag 2018, 09:10

Il russo ha comandato per tutti e 22 i giri di gara ed ha così colto un successo ampiamente meritato. La ART Grand Prix ha monopolizzato il podio con Hubert e Ilott. Pulcini sbaglia la partenza ed è quarto. Undicesimo Lorandi.

Nikita Mazepin, ART Grand Prix
Callum Ilott, ART Grand Prix
Anthoine Hubert, ART Grand Prix
Callum Ilott, ART Grand Prix
Anthoine Hubert, ART Grand Prix
Juan Manuel Correa, Jenzer Motorsport
Joey Mawson, Arden International
Anthoine Hubert, ART Grand Prix
Anthoine Hubert, ART Grand Prix
Tatiana Calderon, Jenzer Motorsport

Passano gli anni, ma il team da battere nella GP3 Series resta sempre la ART Grand Prix. La scuderia francese, infatti, ha monopolizzato il podio della prima gara annuale ed l'autentico dominatore è stato Nikita Mazepin.

Il russo è stato perfetto per tutti e ventidue i giri della corsa, scattando perfettamente dalla seconda casella e passando subito in prima posizione grazie all'avvio incerto del poleman Pulcini.

Una volta preso il comando, Mazepin ha imposto il proprio ritmo creando subito un gap di due secondi sugli inseguitori, i compagni di team Hubert e Ilott, tale da impedire agli stessi di potersi trovare in zona DRS.

Nikita, inoltre, è stato bravissimo nella gestione delle gomme capendo esattamente quando chiedere il massimo agli pneumatici per tenere a bada un Callum Ilott che, una volta salito in seconda piazza, ha cercato invano di ridurre il distacco dalla vetta.

Se la prima posizione non è mai stata messa in discussione, decisamente intensa è stata la lotta per la seconda piazza che ha visto protagonisti Anthoine Hubert e Callum Ilott. L’inglese delle FDA era riuscito a portarsi alle spalle di Mazepin al giro numero 12 grazie all’ausilio del DRS, ma non è mai stato in grado di distanziare Hubert ed il francese, al ventesimo giro, ha restituito il sorpasso al compagno di team riuscendo così a conquistare sia il secondo gradino del podio che i punti del giro più veloce.

Dopo la pole di ieri ci si sarebbe attesi una gara da protagonista da parte di Leonardo Pulcini, ma l’italiano ha completamente sbagliato la partenza dalla prima casella avviandosi lentamente e retrocedendo subito in quarta posizione.

Pulcini ha poi subito nelle fasi iniziali il sorpasso da parte di Dorian Boccolacci e soltanto nei giri conclusivi è riuscito ad avere la meglio sul francese, complice non solo una ormai classica gestione scellerata delle Pirelli da parte di Boccolacci ma anche un errore compiuto dal pilota del team MP Motorsport.

La sofferenza finale di Boccolacci ha regalato dei giri conclusivi entusiasmanti con Beckmann e Giuliano Alesi in lotta ravvicinata per tentare di prendere la posizione del francese. I due hanno dato il massimo ma hanno concluso la prima gara del weekend in sesta e quinta piazza con il tedesco giunto in scia al francese a soli due decimi di ritardo.

Le battute finali hanno poi visto precipitare nelle retrovie Jake Hughes. L’inglese della ART Grand Prix era riuscito a risalire dall’undicesima posizione di partenza sino all’ottava, ma ha completamente sbagliato la gestione gomme ed ha chiuso in tredicesima piazza.

Del crollo di Hughes ne hanno così approfittato Correa, bravissimo a chiudere in ottava posizione con la possibilità di scattare dalla pole domani, Pedro Piquet e Diego Menchaca che hanno così completato la top ten.

Lorandi ha chiuso in undicesima posizione una gara con molti alti e bassi ed è stato protagonista di un errore in occasione del duello finale con Hughes che l’ha visto finire nella ghiaia di Curva 2 nel tentativo di superare l'inglese.

Cla #PilotaTeamGiriTempoGapDistaccoMphPitsRitiratoPuntiBonus
1   3 russia Nikita Mazepin  france ART Grand Prix 23 -           25  
2   2 france Anthoine Hubert  france ART Grand Prix 23 3.6 3.600 3.600       18  
3   1 united_kingdom Callum Ilott  france ART Grand Prix 23 7.1 7.100 3.500       15  
4   18 italy Leonardo Pulcini  spain Campos Racing 23 8.0 8.000 0.900       12 4
5   22 france Dorian Boccolacci  netherlands MP Motorsport 23 12.5 12.500 4.500       10  
6   11 germany David Beckmann  switzerland Jenzer Motorsport 23 12.7 12.700 0.200       8  
7   6 france Giuliano Alesi  italy Trident 23 13.9 13.900 1.200       6  
8   10 united_states Juan Manuel Correa switzerland Jenzer Motorsport 23 19.4 19.400 5.500       4  
9   5 brazil Pedro Piquet  italy Trident 23 22.7 22.700 3.300       2  
10   20 mexico Diego Menchaca  spain Campos Racing 23 23.5 23.500 0.800       1  
11   8 italy Alessio Lorandi  italy Trident 23 24.7 24.700 1.200          
12   14 france Gabriel Aubry  united_kingdom Arden International 23 26.5 26.500 1.800          
13   4 united_kingdom Jake Hughes  france ART Grand Prix 23 34.3 34.300 7.800          
14   15 france Julien Falchero  united_kingdom Arden International 23 34.4 34.400 0.100          
15   19 finland Simo Laaksonen  spain Campos Racing 23 36.6 36.600 2.200          
16   16 australia Joseph Mawson  united_kingdom Arden International 23 37.7 37.700 1.100          
17   7 united_states Ryan Tveter  italy Trident 23 37.9 37.900 0.200          
18   23 united_kingdom Will Palmer  netherlands MP Motorsport 23 43.2 43.200 5.300          
  dnf 9 colombia Tatiana Calderón  switzerland Jenzer Motorsport 12 11 laps 11 giri 11 giri   1 Ritirato    
  dnf 24 finland Niko Kari  netherlands MP Motorsport 1 22 laps 22 giri 11 giri     Ritirato

 

Prossimo articolo GP3