Zanardi, parla il neurochirurgo: "Tentiamo di curarlo"

condivisioni
commenti
Zanardi, parla il neurochirurgo: "Tentiamo di curarlo"
Di:
20 giu 2020, 10:37

La situazione di Zanardi "Può migliorare lentamente o peggiorare in modo repentino. Quando è arrivato in ospedale era tanto grave", ha dichiarato Olivieri, il neurochirurgo che lo ha operato ieri sera.

Alex Zanardi è grave. Dopo l'incidente avvenuto ieri pomeriggio nel corso di una manifestazione a cui Alex prendeva parte con la sua handbike, il campione bolognese è stato trasportato all'ospedale Santa Maria delle Scotte di Siena.

Alex è stato poi sottoposto a un intervento neurochirurgico, eseguito dal neurochirurgo Giuseppe Olivieri. Lo stesso Olivieri ha parlato alla stampa riguardo all'esito dell'operazione, ma anche delle condizioni del pluri campione paralimpico.

"L'intervento è andato come doveva andare, era la situazione iniziale che era tanto grave", ha dichiarato Olivieri alla stampa. "Al momento sono gravi ma stabili, è arrivato da noi con questo trauma cranio-facciale importante, con un fracasso facciale. E' stato operato per stabilizzare la situazione, adesso tutti i numeri sono buoni, compatibilmente con la situazione".

"Come sarà la prognosi non lo so (al momento è riservata, ndr), ma sono convinto che valga la pena di curarlo. Il quadro neurologico in questo momento non lo valutiamo, è una cosa che vedremo a distanza, quando si sveglierà, se si sveglia".

Leggi anche:

La situazione di Zanardi, però, rimane gravissima, così come spiegato nel primo bollettino medico diramato questa mattina alle 10:16.

"Significa che è in una situazione in cui uno può anche morire. E in questi casi i miglioramenti avvengono piano, piano nel tempo, mentre i peggioramenti possono essere repentini".

Quello che potrà accadere nei prossimi giorni "è che si stabilizzi in una settimana, dieci giorni. E poi se le cose vanno bene, pian piano possa essere risvegliato e possa essere valutato".

Attualmente Zanardi viene tenuto in coma farmacologico. "Ha un cateterino per la misurazione della pressione intra-cranica che ci tiene informati sulle condizioni dell'encefalo. In caso di bisogno farà una Tac, ma solo se varia la pressione", ha concluso Olivieri.

Zanardi: parametri stabili, ma quadro neurologico grave

Articolo precedente

Zanardi: parametri stabili, ma quadro neurologico grave

Prossimo Articolo

Zanardi: la Procura di Siena apre le indagini sull'incidente

Zanardi: la Procura di Siena apre le indagini sull'incidente
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Speciale
Autore Giacomo Rauli