Dieselgate: si dimette Winterkorn, CEO dalla Vw

Dieselgate: si dimette Winterkorn, CEO dalla Vw

Il numero del marchio tedesco rimette il mandato al Consiglio di Sorveglianza. Cosa succederà adesso?

Il "dieselgate" è destinato a creare un terremoto nel mondo dell'automobile. Martin Winterkorn, CEO del Gruppo Volkswagen, ha rassegnato le sue dimissioni che poco fa sono state ufficializzate in uno scarno comunicato stampa della Casa tedesca dopo la valanga che ha travolto il marchio tedesco con lo scandalo degli 11 milioni di vetture taroccate nei test anti-inquinamento.

Il titolo del Gruppo in borsa ha bruciato in soli due giorni 24 miliardi di euro di capitalizzazione, per cui si è reso necessario un passo importante per cercare di stabilizzare i mercati...

"Sono choccato dagli eventi degli ultimi giorni. Soprattutto, sbalordito dal fatto che un comportamento scorretto di queste proporzioni possa essersi concretizzato all'interno del gruppo Volkswagen. In qualità di CEO assumo la responsabilità per le irregolarità che sono state trovate nei motori diesel e quindi ho chiesto al Consiglio di Sorveglianza di accettare le mie dimissioni da CEO del Gruppo Volkswagen. Sto facendo questo nell'interesse della società, anche se io non ero a conoscenza di qualsiasi malefatta. Volkswagen ha bisogno di un nuovo inizio - anche in termini di personale. Sto aprendo la strada per questo nuovo inizio con le mie dimissioni. Sono sempre stato guidato dal desiderio di servire la società, i nostri clienti e i dipendenti. Volkswagen è stato, è e sarà sempre la mia vita. Il processo di chiarificazione e trasparenza deve andare avanti. È il solo modo per recuperare credibilità. Sono convinto che Volkswagen Group supererà questa grave crisi".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Speciale
Articolo di tipo Ultime notizie