Presentata a Roma la Lamborghini SC18 Alston, la nuova one off di Squadra Corse

condivisioni
commenti
Presentata a Roma la Lamborghini SC18 Alston, la nuova one off di Squadra Corse
17 nov 2018, 11:41

La stradale nata delle competizioni prende come base l’Aventador e il V12 da 770 CV.

Ogni opera d’arte ha un suo valore intrinseco, legato alla creatività e all’unicità della fattura, ma quando si tratta di un’opera prima, come la Lamborghini SC18, diventa ancora più importante. Cosa ancora più notevole è che si tratta della prima one-off di Lamborghini Squadra Corse, il reparto sportivo che mette in questo esemplare unico tutta l’esperienza derivata dalle competizioni Lamborghini Super Trofeo e GT3 con la Huracan, ma utilizzando la piattaforma della Aventador.

La spettacolare SC18 (da Squadra Corse 2018) ha un’aerodinamica estrema e nonostante le apparenze e la sua natura da “animale da pista” è omologata stradale.

L’aerodinamica da pista si sposa col V12

La Lamborghini SC18 è anche un’auto vetrina che mostra le possibilità di personalizzazione e gli ulteriori progetti che i clienti motorsport possono richiedere e sviluppare assieme a Squadra Corse. Le componenti racing della SC18 comprendono il cofano anteriore con prese d’aria in stile Huracan GT3 EVO, parafanghi, pinne e airscoop derivati dalla Huracan Super Trofeo EVO e un grande alettone in fibra di carbonio regolabile meccanicamente in tre posizioni.

Leggi anche:

Anche il cofano motore propone dodici prese d’aria come quelle studiate per le gare endurance, utili per incrementare lo scambio termico e il raffreddamento del V12 aspirato di 6.498 cc.

770 CV come l’Aventador SVJ

A rendere unica ed esclusiva la Lamborghini SC18, oltre alla carrozzeria in fibra di carbonio grigio Daytona con dettagli a vista e serigrafie rosse, è proprio il motore 6.5 V12 aspirato dell’Aventador con una potenza di 770 CV e una coppia massima di 720 Nm; per inciso sono gli stessi valori espressi dalla nuovissima Aventador SVJ che diventa così la parente più stretta della SC18.

Vola molto basso, a 10 cm da terra

Nel caso della SC18 c’è però un peso ridotto ottenuto con materiali ultraleggeri e un’altezza “rasoterra”, appena 10,9 cm dall’asfalto. Gli scarichi e i terminali che disegnano la coda sono specifici per la SC18 e hanno un suono unico.

Gli interni della Lamborghini SC18 sono realizzati in Alcantara nero Ade con cuciture in rosso Ala e i sedili a guscio sono in fibra di carbonio. A completare le dotazioni ci pensano poi i cerchi monodado da 20” davanti e 21” dietro calzati da speciali pneumatici Pirelli P Zero Corsa e un sistema di telemetria destinato a registrare le prestazioni in pista.

Articolo di Fabio Gemelli

Prossimo Articolo
Fotogallery: ecco la Lamborghini SC18 Alston, nuova creatura di Squadra Corse

Articolo precedente

Fotogallery: ecco la Lamborghini SC18 Alston, nuova creatura di Squadra Corse

Prossimo Articolo

Race of Champions: Mick Schumacher in coppia con Vettel nel Team Germany

Race of Champions: Mick Schumacher in coppia con Vettel nel Team Germany
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Speciale