Pirelli festeggia a Torino i 110 anni nel Motorsport fra Italia e F.1

La Casa milanese presenta al Museo Nazionale dell’Automobile di Torino i programmi sportivi 2017 e le gomme larghe di Formula 1 rappresentano un elemento di novità nei GP. A festeggiare la Pirelli c'era anche il testimonial Zanardi.

Pirelli festeggia a Torino i 110 anni nel Motorsport fra Italia e F.1
Marco Tronchetti Provera e Alex Zanardi
Atmosfera
Moto Ducati WSBK
F.1 Pirelli
Atmosfera
Atmosfera
F1 Pirelli
Italia 35/45 HP
Eric Boullier Racing Director McLaren
Stefano Domenicali, CEO Lamborghini
Atmosfera
Atmosfera
Marco Tronchetti Provera

La Pirelli festeggia i 110 anni di corse a Torino, nella Capitale dell’Auto. Non è un tradimento di Milano, né della Bicocca, ma la volontà di riconoscere un tributo storico: nel Museo Nazionale dell’Automobile di Torino è gelosamente custodita l’Itala 35/45 HP (perfettamente funzionante) , la vettura che nel 1907 vinse il raid Pechino-Parigi con un vantaggio di 20 giorni sugli altri concorrenti.

“Arrivati per primi a Parigi, due sole ruote sostituite”, recitava nell’agosto del 1907 un telegramma inviato alla Pirelli a firma del principe Scipione Borghese, il vincitore del Raid che era in equipaggio con lo chauffeur Ettore Guizzardi e il giornalista del Corriere della Sera, Luigi Barzini.

L’Itala gommata Pirelli aveva percorso 16.000 chilometri massacranti per uomini, mezzi e pneumatici. Un’impresa che portò all’attenzione del mondo il marchio della P lunga, diventato un simbolo riconosciuto nel mondo di prestazioni e sicurezza.

La Pirelli festeggia il suo 110esimo compleanno nel Motorsport, mantenendo un solido legame con le sue origini: le competizioni, allora come oggi, restano il palcoscenico di primaria importanza per sviluppare nuove tecnologie per le auto e le moto.

La Casa milanese ebbe l’intuizione già negli ultimi anni dell’Ottocento, quando il fondatore Giovanni Battista Pirelli riconobbe nelle gare motociclistiche un valido banco di prova per il prodotto stradale. Nei decenni successivi, vittoria dopo vittoria, le corse si sono affermate per Pirelli come il massimo laboratorio di ricerca e sviluppo per gli pneumatici stradali.

A Torino, quindi, la Pirelli lega il successo dell’Itala del principe Borghese con la moderna F.1 che nel 2017 lancia nuove monoposto con pneumatici più larghi, proponendo una sfida che si aprirà con il GP d’Australia, gara inaugurale del mondiale 2017 che avrà un succoso antipasto con i test invernali di Barcellona che inizieranno il 27 febbraio.

La celebrazione dei 110 compleanni Pirelli ha fatto di Torino l’ombelico del mondo del Motorsport: a rendere omaggio è venuto Eric Boullier, managing director della McLaren, e Giacomo Tortora, head of performance di Scuderia Ferrari, mentre hanno mandato un video messaggio di auguri Toto Wolff (Mercedes), Maurizio Arrivabene (Ferrari) e Christian Horner (Red Bull Racing): i tre manager dei top team hanno voluto commentare i test con gli pneumatici più larghi e le prospettive tecniche della F.1 2017.

Non è voluto mancare neanche Alessandro Zanardi, pluri medagliato alle Paralimpiadi di Rio che è tornato alle corse con una BMW M6 GT3 e si è subito rivelato vincente nel tricolore GT dove si corre gommati Pirelli. Tanti campioni e tanti marchi a ricordare le 2.200 gare e gli oltre 340 campionati (fra auto e moto) che vedono la P lunga protagonista nelle competizioni in tutti i Continenti.

Non è passata inosservata nemmeno la presenza di Stefano Domenicali, presidente di Lamborghini il cui marchio simboleggia al meglio la ricaduta tecnologica del prodotto Pirelli dalle competizioni alla strada: la Huracan GT3 incarna la contiguità fra il P Zero slick studiato per le piste e quello utilizzato da 30 anni come il marchio iper-prestazionale di Pirelli sulle strade del mondo.

E l’occasione piemontese è stata ghiotta perché ieri abbiamo avuto l’opportunità di varcare la soglia del Polo Industriale Pirelli di Settimo Torinese. Un ambiente solitamente off limits agli occhi indiscreti e, in particolare, ai giornalisti: al suo interno si producono anche le mescole per le gomme di Formula 1, ma non solo. Il cuore dell’impianto, infatti, è il Next Mirs, un centro completamente robotizzato, espressione della produzione industriale all’insegna della massima digitalizzazione, che è dedicato alle gomme UHP con misure da 19 a 23 pollici. È in questo centro tecnologico all’avanguardia che nascono gli pneumatici più prestazionali dell’intera gamma P Zero. Un centro nel quale ci si sente orgogliosi di essere italiani. E di questi tempi non capita spesso…

condivisioni
commenti
Primo convegno nazionale "I segreti del Pilota"
Articolo precedente

Primo convegno nazionale "I segreti del Pilota"

Prossimo Articolo

FORIX si unisce al Motorsport Network

FORIX si unisce al Motorsport Network
Carica commenti
F1: i malavitosi più assurdi nella realtà che nelle serie tv Prime

F1: i malavitosi più assurdi nella realtà che nelle serie tv

Il prossimo film di Netflix che collega il mondo del crimine e gli sport motoristici gioca su un tema che non è esattamente nuovo. Nel corso degli anni, diversi malavitosi hanno tentato di sfondare nel mondo delle corse prima che i loro discutibili affari li fermassero.

Speciale
27 apr 2021
Stories: Le magnifiche sei del Motorsport Prime

Stories: Le magnifiche sei del Motorsport

In un mondo così moderno quanto ancora pregno di pregiudizi, ci sono state sei donne che, nel mondo del Motorsport, sono riuscite a prevalere sulla discriminazione e sullo scetticismo, conquistando risultati per molti impensabili.

Speciale
8 mar 2021
Bugatti: la vera storia della nascita del mito Prime

Bugatti: la vera storia della nascita del mito

Tutti conoscono il luogo dove sono nate le Bugatti del fondatore della Casa francese, Ettore Bugatti. In pochi, però, conoscono dove il seme di questa straordinaria storia venne piantato. La storia di Ettore Bugatti e dell'omonima Casa, partì da Ferrara. Ecco come...

Prodotto
25 dic 2020
Giornale Podcast - edizione del 24/12/2020 Prime

Giornale Podcast - edizione del 24/12/2020

L'edizione del 24 dicembre 2020 del Giornale Podcast di Motorsport.com. Tante le portate nel menù della Vigilia: dalla Formula 1, con Williams che non vuole legarsi alle squadre ufficiali e McLaren, priva di giovani piloti nel proprio vivaio; al campionato DTM e WRC, con il nuovo copilota di Dani Sordo per la stagione 2021. Conduce Beatrice Frangione.

Speciale
24 dic 2020
Giornale Podcast - edizione del 23/12/2020 Prime

Giornale Podcast - edizione del 23/12/2020

L'edizione del 23 dicembre 2020 del Giornale Podcast di Motorsport.com. In questa puntata parliamo di Amazon, interessata a trasmettere in diretta streaming i GP di F1, ma anche di Michelin che fa il punto sulle gomme 2021 della MotoGP e dell'addio di Aston Martin alla categoria GTE-Pro del WEC. Conduce Giacomo Rauli.

Speciale
23 dic 2020
Giornale Podcast - edizione del 22/12/2020 Prime

Giornale Podcast - edizione del 22/12/2020

L'edizione del 22/12/2020 del Giornale Podcast di Motorsport.com. Dallo stabilimento Haas costruito a Maranello, alle ultime notizie di MotoGP, di Superbike e tanto, tanto altro. Conduce Beatrice Frangione.

Speciale
22 dic 2020
Giornale Podcast - edizione del 21/12/2020 Prime

Giornale Podcast - edizione del 21/12/2020

L'edizione del 21/12/2020 del Giornale Podcast di Motorsport.com. Tanti i temi affrontati, dal ricordo di Romolo Tavoni, pezzo importante della storia del Cavallino, al rinnovo ancora non rinnovato di Lewis Hamilton, ma anche WRC, MotoGP, Superbike e molto altro. Conduce Beatrice Frangione.

Speciale
21 dic 2020
Giornale Podcast - edizione del 20/12/2020 Prime

Giornale Podcast - edizione del 20/12/2020

L'edizione del 20/12/2020 del Giornale Podcast di Motorsport.com. Parliamo della Ferrari SF21, dei commenti di Hamilton e Wolff sul rinnovo del manager austriaco della Mercedes, ma anche delle novità dell'Aprilia 2021 di MotoGP. Conduce Giacomo Rauli.

Speciale
20 dic 2020