Motor Valley Fest: 600mila visualizzazioni in quattro giorni!

La prima edizione digitale della Motor Valley Fest è stata un successo, con ben 600.000 visualizzazioni in soli quattro giorni.

Motor Valley Fest: 600mila visualizzazioni in quattro giorni!

Grande successo per la seconda edizione di Motor Valley Fest, che quest’anno si è presentato al pubblico in una versione "digital", risposta concreta all’emergenza del Coronavirus che ha causato l’annullamento e il rinvio di molti eventi per il pubblico.

Motor Valley Festdigitalnei quattro giorni dell’evento ha registrato 600 mila visualizzazioni con un trend in forte crescita per i contenuti, oltre 7 milioni e 500 mila impressions per i social network Instagram e Facebook, 93 mila interazioni sul canale Facebook, oltre 9 mila ore di visualizzazione dei contenuti video sul canale YouTube (aggiornamento al 17 maggio).

Una festa dei motori entusiasmante con contenuti esclusivi ed emozionali dedicati al pubblico, con video interviste, live streaming dai musei della Motor Valley e docufilm con i protagonisti della Motor Valley.

Dal 14 al 17 maggio 2020, on line è stato possibile assistere live ad un ricco e articolato palinsesto di eventi. Protagonisti sono l’esclusività, la bellezza e l’innovazione dei brand delle quattro e due ruote della Motor Valley emiliano-romagnola, Ducati, Dallara, Ferrari, Lamborghini, Maserati, Pagani, e i quattro autodromi; le eccellenze del territorio, ma anche le aziende, i giovani, con le loro start up, le università. Un vero e proprio show della Terra dei Motori,un’avventura per la ripartenza, che ha coinvolto non solo gli addetti ai lavori, ma anche il pubblico che ha seguito le dirette social e ha guardato anche on demand i contenuti multimediali appositamente creati per Motor Valley Festdigital.

"Il Motor Valley Festdigital è stato uno dei primi grandi eventi sportivi organizzati in Italia durante l'emergenza coronavirus. Uno sforzo organizzativo che ha confermato la sua importanza come punto di riferimento per l'intero settore. Sono convinto che gli stimoli emersi in questi giorni di confronto ci aiuteranno concretamente ad affrontare la ripartenza nei prossimi mesi" ha commentato, il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini.

Sono stati oltre 150 i relatori che hanno partecipato al programma convegnistico del Motor Valley Fest, dall’opening session inaugurale, in diretta streaming a porte chiuse dal Teatro Comunale di Modena “Luciano Pavarotti”, alla Motor Valley Top Table con i CEO della Motor Valley, con prestigiosi key note speeches nazionali ed internazionali e 8 round tables dedicate agli approfondimenti del settore. Un successo anche il format “Innovation & talents” con 51 start up pitch session, 90 mentors aziendali; 12 E-talents talk, 21 aziende, 47 università (di cui 7 estere) e 78 relatori.

Interazione e digitalizzazione sono state le leve per la promozione della Motor Valley fatta di cultura, arte, tradizione, eccellenza enogastronomica ed artigianato.Motor Valley Festdigitalè il ‘racconto’ di un territorio, del suo patrimonio industriale e dei suoi protagonisti che porta il Made in Italy nel mondo, e che non spegne i suoi riflettori ma continua con la divulgazione dei contenuti del programma scientifico e del programma per il pubblico sul sito www.motorvalleyfest.it.

Il 15 maggio è stato anche il giorno del“Protocollo d’intesa interministeriale Mit e Mid in materia di innovazione per la guida autonoma e connessa in ambito urbano ed extraurbano”.In occasione del Masa Day sono statele ministre Paola de Micheli (Infrastrutture e Trasporti) e Paola Pisano (Innovazione Tecnologica e digitalizzazione), insieme al sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli e al rettore di Unimore Carlo Adolfo Porro, a siglare l’accordo.

L’obiettivo dell’intesa è rafforzare la ricerca e la sperimentazione sui veicoli innovativi a guida autonoma e connessa, con particolare attenzione alla sicurezza nella prospettiva di un sistema di mobilità sostenibile post Covid-19.

Il Motor Valley Festdigital viaggia on line e pensa all'edizione 2021.

Motor Valley Fest è realizzato da Regione Emilia Romagna – APT Servizi, Comune di Modena, Comune di Maranello, Associazione Motor Valley Development, Meneghini & Associati, con il supporto di Enit, ACI, Anfia, UNRAE sezione veicoli industriali, Autopromotec, MUNER, Camera di Commercio di Modena, Fondazione di Modena, BolognaFiere, Motorsport Network e finanziato nell’ambito dei Fondi Europei 2014-2020 della Regione Emilia Romagna – Por Fesr. UniCredit è main sponsor dell’evento. Media partner RAI e Wall Street Journal.

Sul sito web www.motorvalleyfest.it la festa continua, stay tuned!

condivisioni
commenti
Aerautodromo di Modena: la pista che non c'è più
Articolo precedente

Aerautodromo di Modena: la pista che non c'è più

Prossimo Articolo

Federica Pellegrini nuova brand ambassador della Michelin

Federica Pellegrini nuova brand ambassador della Michelin
Carica commenti
F1: i malavitosi più assurdi nella realtà che nelle serie tv Prime

F1: i malavitosi più assurdi nella realtà che nelle serie tv

Il prossimo film di Netflix che collega il mondo del crimine e gli sport motoristici gioca su un tema che non è esattamente nuovo. Nel corso degli anni, diversi malavitosi hanno tentato di sfondare nel mondo delle corse prima che i loro discutibili affari li fermassero.

Speciale
27 apr 2021
Stories: Le magnifiche sei del Motorsport Prime

Stories: Le magnifiche sei del Motorsport

In un mondo così moderno quanto ancora pregno di pregiudizi, ci sono state sei donne che, nel mondo del Motorsport, sono riuscite a prevalere sulla discriminazione e sullo scetticismo, conquistando risultati per molti impensabili.

Speciale
8 mar 2021
Bugatti: la vera storia della nascita del mito Prime

Bugatti: la vera storia della nascita del mito

Tutti conoscono il luogo dove sono nate le Bugatti del fondatore della Casa francese, Ettore Bugatti. In pochi, però, conoscono dove il seme di questa straordinaria storia venne piantato. La storia di Ettore Bugatti e dell'omonima Casa, partì da Ferrara. Ecco come...

Prodotto
25 dic 2020
Giornale Podcast - edizione del 24/12/2020 Prime

Giornale Podcast - edizione del 24/12/2020

L'edizione del 24 dicembre 2020 del Giornale Podcast di Motorsport.com. Tante le portate nel menù della Vigilia: dalla Formula 1, con Williams che non vuole legarsi alle squadre ufficiali e McLaren, priva di giovani piloti nel proprio vivaio; al campionato DTM e WRC, con il nuovo copilota di Dani Sordo per la stagione 2021. Conduce Beatrice Frangione.

Speciale
24 dic 2020
Giornale Podcast - edizione del 23/12/2020 Prime

Giornale Podcast - edizione del 23/12/2020

L'edizione del 23 dicembre 2020 del Giornale Podcast di Motorsport.com. In questa puntata parliamo di Amazon, interessata a trasmettere in diretta streaming i GP di F1, ma anche di Michelin che fa il punto sulle gomme 2021 della MotoGP e dell'addio di Aston Martin alla categoria GTE-Pro del WEC. Conduce Giacomo Rauli.

Speciale
23 dic 2020
Giornale Podcast - edizione del 22/12/2020 Prime

Giornale Podcast - edizione del 22/12/2020

L'edizione del 22/12/2020 del Giornale Podcast di Motorsport.com. Dallo stabilimento Haas costruito a Maranello, alle ultime notizie di MotoGP, di Superbike e tanto, tanto altro. Conduce Beatrice Frangione.

Speciale
22 dic 2020
Giornale Podcast - edizione del 21/12/2020 Prime

Giornale Podcast - edizione del 21/12/2020

L'edizione del 21/12/2020 del Giornale Podcast di Motorsport.com. Tanti i temi affrontati, dal ricordo di Romolo Tavoni, pezzo importante della storia del Cavallino, al rinnovo ancora non rinnovato di Lewis Hamilton, ma anche WRC, MotoGP, Superbike e molto altro. Conduce Beatrice Frangione.

Speciale
21 dic 2020
Giornale Podcast - edizione del 20/12/2020 Prime

Giornale Podcast - edizione del 20/12/2020

L'edizione del 20/12/2020 del Giornale Podcast di Motorsport.com. Parliamo della Ferrari SF21, dei commenti di Hamilton e Wolff sul rinnovo del manager austriaco della Mercedes, ma anche delle novità dell'Aprilia 2021 di MotoGP. Conduce Giacomo Rauli.

Speciale
20 dic 2020