Marco Lucchinelli e Alex Caffi "esplorano" il Circuito de Tenerife

I due piloti italiani, ricevuti dal direttore Walter Sciacca e dai presidenti delle Federazioni Canaria e Insulare di Automobilismo, hanno "approvato" la location ed espresso pareri positivi.

Marco Lucchinelli e Alex Caffi "esplorano" il Circuito de Tenerife
Walter Sciacca, direttore generale del circuito, Alex Caffi, ex Formula 1, e Marco Lucchinelli
Walter Sciacca, direttore generale del circuito, Alex Caffi, ex Formula 1, e Marco Lucchinelli
Walter Sciacca, direttore generale del circuito, Carlos Gaztañaga e Benito Rodríguez, presidenti del
Circuito de Tenerife, managing director, Walter Sciacca
Circuito de Tenerife, managing director, Walter Sciacca
Circuito de Tenerife, managing director, Walter Sciacca
Circuito de Tenerife, managing director, Walter Sciacca
Circuito de Tenerife, posa della prima pietra
Circuito de Tenerife, managing director, Walter Sciacca
Circuito de Tenerife, managing director, Walter Sciacca
Walter Sciacca con Carlos Alonso e Cristo Pérez del Cabildo de Tenerife
Circuito de Tenerife, managing director, Walter Sciacca
Circuito de Tenerife, configurazioni possibili del tracciato

Gli italiani Marco Lucchinelli, campione del mondo di motociclismo di Classe 500 cc 1981, e Alex Caffi, pilota di Formula 1 per quattro stagioni, hanno visitato martedì 17 gennaio il cantiere del nuovo autodromo che stanno realizzando il Cabildo di Tenerife e la società locale Onda Rossa.

Entrambi i campioni tricolori sono stati accompagnati dal direttore del circuito, Walter Sciacca, e dai presidenti della Federazione Canaria e Insulare di Automobilismo, Carlos Gaztañaga e Benito Rodríguez rispettivamente. 

Durante l’incontro, è stato presente anche il giornalista Marco Masetti, che da anni segue la MotoGP per un noto settimanale di settore e per la Televisione svizzera, che con i piloti ha avuto modo di vedere i dettagli del progetto del circuito. 

Walter Sciacca ha ringraziato per la presenza Marco Lucchinelli e Alex Caffi e il giornalista romagnolo e ha detto che “le indicazioni che hanno dato sono state preziose per la loro esperienza internazionale avendo corso in tutti i circuiti del mondo. Sono lieto che presto torneranno a trovarci”.

La Ministra dello Sport, Cristo Pérez, ha aggiunto che “è importante conoscere quello che pensano i piloti di fama internazionale che hanno maturato esperienza in tutto il mondo. Attualmente si va avanti con i lavori di movimento terra”.

Marco Lucchinelli, campione del Mondo nel 1981 di 500 cc (ora Moto GP), era già stato a Tenerife in passato e definisce l’isola “un posto fantastico. Ho avuto l’opportunità di fare un giro in moto del territorio e il paesaggio è molto bello”. 

Il centauro spezzino ha spiegato che “la location del circuito è perfetta perché è vicino all’aeroporto e alla zona turistica”. Sul tracciato, ha detto che “ci sono diverse zone veloci, con dislivelli, tanto che mi ricorda un circuito in Australia che ha queste caratteristiche. Spero che i piloti locali e, soprattutto, quelli internazionali possano usufruire del tracciato di gara prima possibile”.

Alex Caffi, che ha corso in Formula 1 per ben quattro stagioni partecipando a un totale di 77 Gran Premi, ha detto che è stata la sua prima volta a Tenerife: “Ho avuto una bella impressione dell’isola e del circuito. Penso sia perfetto dal punto di vista logistico, con un clima magnifico, in prossimità dell’aeroporto e del nuovo porto. Il disegno è interessante perché ha delle curve veloci e qualcosa che c’è in pochi tracciati al mondo, cioè la possibilità di vedere il mare dalla linea di partenza”. 

Il progetto edilizio de Circuito del Motore di Tenerife è un investimento privato. I lavori saranno eseguiti dall’azienda Axia di Reggio Emilia, mentre Onda Rossa si farà carico della gestione. Il tempo di esecuzione dei lavori del circuito è di 21 mesi, mentre quelli per l’Accesso Nord all’impianto sarà di un anno. 

 

condivisioni
commenti
La Ferrari darebbe il benvenuto a Mick Schumacher con il tappeto rosso

Articolo precedente

La Ferrari darebbe il benvenuto a Mick Schumacher con il tappeto rosso

Prossimo Articolo

A Locarno premiati i campioni ticinesi 2016 dell'auto

A Locarno premiati i campioni ticinesi 2016 dell'auto
Carica commenti