Il Motor Show 4.0 punta tutto sul 2016

Il Motor Show 4.0 punta tutto sul 2016

Bologna Fiere ha presentato la rassegna bolognese che l'anno prossimo tornerà nel calendario OICA

L’anno che verrà. Il Motor Show salta un giro della ruota e punta l’ago al 2016. Per trasformarsi in Motor Show 4.0. Un obiettivo ambizioso che vuole raggiungere in due edizioni i 500 mila visitatori. E’ stata presentata oggi a Bologna quale dovrà essere l’architettura della rassegna motoristica che l’anno prossimo tornerà a essere inserita nel calendario dell’OICA.

Bologna Fiere ha presentato i suoi partner: Autopromotec, ACI Sport, ANFIA e Econometrica: “Lanciamo il progetto 2016 del Motor Show, - spiega Duccio Campagnoli, Presidente Bologna Fiere - perché abbiamo pensato che fosse utile e possibile un nuovo Salone italiano dell’auto, un evento che sia spettacolo sportivo, che serva a incontrare e rispondere alla rinnovata voglia di auto, testimoniata anche dall’andamento del mercato degli ultimi mesi. C’è una squadra che ha scelto di crederci, e ringrazio i nostri partner”.

Il Motor Show 2016 avrà quattro aree tematiche “Auto & Tech”, “Area Classic”, “Area Racing”, “Area Food”: “Io credo fermamente nel progetto del nuovo Motor Show – ammette Eugenio Razelli, coordinatore Advisory Board Motor Show -. Ma questo non sarà un salone dell'auto classico: non sarà Ginevra, non sarà Francoforte e non sarà Parigi. Noi dobbiamo puntare a un evento low budget che dia la possibilità a tutti i car maker di presentare le vetture e le loro tecnologie, con il supporto dei componentisti. Il Motor Show 2016 sarà sia fisico che virtuale: i nostri visitatori potranno vedere le ultime vetture, toccandole con mano, ma allo stesso tempo potranno preparare la loro visita anticipatamente grazie alle piattaforme digitali su cui sta investendo Bologna Fiere. Un altro nostro obiettivo è riavvicinare i giovani, un investimento chiave: al Motor Show 2016 troveranno ancora il divertimento ma anche la tecnologia”.

E le corse? Tocca a Luca Bartolini, responsabile comunicazione ACI Sport, dare una traccia: “Conosco tutte le sfaccettature dell'organizzazione sportiva del Motor Show. Ciò che accadrà durante il Motor Show 2016 nell’area 48 dovrà fare la differenza rispetto alle altre edizioni. L’obiettivo dev’essere quello di coniugare la manifestazione sportiva con lo spettacolo. I rally nella concezione conosciuta nell’Area 48 e i campionati tricolori, ma porteremo anche dei format già collaudati per i più giovani, come il rally talent e i kart in piazza”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Speciale
Articolo di tipo Ultime notizie