Formazione, educazione e adrenalina: Go Smart Go Green approda a Imola

Con la tavola rotonda incentrata sul tema della mobilità elettrica quale possibile alternativa o necessità inevitabile ha preso il via l’edizione 2022 di Go Smart Go Green, il primo tour nazionale dedicato alla formazione, educazione e fruizione dei mezzi elettrici e due e quattro ruote.

Formazione, educazione e adrenalina: Go Smart Go Green approda a Imola
Carica lettore audio

In una sala dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola, affollata di giornalisti e professionisti del settore, si è svolto il dibatto sul progresso della mobilità green, con gli ingegneri che hanno fatto una fotografia della situazione attuale e dei possibili scenari futuri.

A fare gli onori di casa è stato il Presidente dell’Autodromo di Imola, Gian Carlo Minardi, il quale ha dichiarato: “è un piacere ospitare Go Smart Go Green. L’autodromo è attivo nel campo della sostenibilità. Anche grazie all’amministrazione comunale, abbiamo avviato numerosi investimenti per rendere ancora più green il nostro impianto e diversificare i nostri impegni, includendo manifestazioni che promuovono la sostenibilità”.

“Desidero ringraziare Go Smart Go Green perché insieme possiamo integrare il mondo sportivo con la mobilità urbana”, ha dichiarato il Sindaco Imola Marco Panieri. “Il nostro territorio è caratterizzato da una forte tradizione legata alla mobilità. L’autodromo è una proprietà pubblica ed è un interlocutore molto importante. Sostenibilità, ma anche sicurezza per cui abbiamo accolto con grande piacere il tour nazionale di Go Smart Go Green che coinvolge anche i centri storici delle città. Vedo in questa iniziativa una grande opportunità per il territorio, perché insieme possiamo dare quella spinta necessaria a questa nuova mobilità”.

“Un assessore all’autodromo che lavora insieme all’assessore all’ambiente sembra un controsenso, in realtà l’obiettivo comune è quello di cambiare la narrazione di quest’autodromo”, ha commentato l’Assessore Elena Penazzi, Autodromo e Turismo. “L’autodromo è conosciuto per il suo passato glorioso ma anche per la sua bellezza nei suoi 70 anni di storia. L’ heritage si sposa con una visione del futuro. Abbiamo trovato una convergenza d’intenti volti a rendere l’autodromo qualcosa di utile, diverso e d’esempio per tante strutture simili. Ci piace l’idea di fare scuola anche ai più piccoli, ai bambini e ai ragazzini sulla mobilità elettrica per avvicinare i giovani in autodromo e farlo in materia di sostenibilità”.

Go Smart Go Green approda a Imola

Go Smart Go Green approda a Imola

Photo by: Maria Guidotti

L’Assessore Elisa Spada Ambiente e Mobilità sostenibile ha sottolineato: “La nostra modalità di lavorare insieme per una nuova prospettiva di autodromo legato alla sostenibilità ci ha portato a creare quello che è l’Imola living lab, un progetto basato sugli obiettivi dell’Agenda 2030 che anche questa settimana abbiamo riportato all’interno del forum per la sicurezza stradale dell’ONU a Ginevra come esempio di replicabilità. Lavorare sull’Agenda 2030 e sulla sostenibilità significa lavorare su alcune tematiche quali la sostenibilità ambientale, la sicurezza stradale e l’inclusione, attraverso una visione che si trasforma in infrastrutture (piste ciclabili a sostegno della mobilità elettrica, espansione delle colonnine elettriche ma anche approvvigionamento da fonti di energia rinnovabili). L’implementazione dell’impianto fotovoltaico ci permetterà di aumentare la potenza e la superficie dei pannelli fotovoltaici nell’ottica di arrivare ad avere un autodromo carbon neutral e devolvere una parte dell’energia a favore della comunità. In questo gioca un ruolo fondamentale la cultura, per questo ringrazio Go Smart Go Green che ci permette di trovare linguaggi nuovi e forme di coinvolgimento della popolazione senza distinzione d’età”.

Raffaele Prisco (Coord. Direzione Tecnica FMI): “La FMI si occupa da tempo dell’elettrico e credo che governando il settore motociclistico questo sia diventata una necessità. Il settore automobilistico è un po’ più avanti ma sta arrivando anche nel motociclismo. Fare cultura vuol dire anche cambiare l’approccio e la mentalità dell’appassionato. La storia dell’elettrico è recente ma sono già 5 anni che portiamo avanti un progetto che introduce i bambini al fuoristrada elettrico. Non solo, recentemente abbiamo varato un progetto nella programmazione didattica che si chiama “Sport ed Electric motorcycle che mira alla formazione di meccanici di alto livello. Questa è solo una delle tante iniziative che vede la FMI accogliere, promuove e sviluppare la cultura della mobilità sostenibile. Go Smart Go Green è un evento didattico che vede impegnati gli istruttori federali FMI”.

Gianluca Nannelli, l’ideatore dell’evento: “Questo progetto è nato dalla mia volontà di scendere in piazza e contattare il maggior numero di persone andando oltre i puri appassionati. Io credo fortemente nella formazione. Quando da piccoli si impara a gestire un mezzo a due ruote si prevengono molti incidenti. Questo permetterà ai nostri figli di andare in giro più sicuri. L’obiettivo di GSGG è infatti rendere le persone consapevoli di cosa vuol dire gestire un mezzo a due ruote motorizzato. Nello specifico la motorizzazione elettrica ci consente di arrivare nel cuore delle città, nel cuore delle persone. La nostra formazione è rivolta ai bambini come agli adulti. Apprendere il corretto utilizzo di un mezzo elettrico vuol dire anche essere più

consapevoli e più sensibili all’ambiente. Noi tecnici federali, grazie ad un percorso formativo apposito e alle nostre esperienze in pista abbiamo in dote queste tecniche e desideriamo condividerle con i più giovani”.

L’appuntamento con la mobilità sostenibile continua oggi e domani tra Piazza Matteotti a Imola- fulcro del format “Guido Bene. Guido Sicuro”, il nuovissimo corso di avviamento alla guida sicura grazie dedicato ai giovanissimi dai 6 ai 17 anni – e il circuito del Santerno con la possibilità anche di fare un giro di pista insieme a piloti professionisti delle 2 e 4 ruote.

Go Smart Go Green approda a Imola

Go Smart Go Green approda a Imola

Photo by: Maria Guidotti

Il programma

L’evento si articolerà tra la città di Imola e l’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari per coinvolgere tutta la popolazione.

Per un fine settimana, Piazza Matteotti si trasformerà nella capitale dell’avviamento alla guida sicura grazie al nuovo format “Guido bene. Guido sicuro” dedicato ai giovanissimi. Tante le iniziative dedicate ai bambini dai 6 ai 12 anni e ai ragazzi fino a 17 anni con programmi dedicati che si svolgeranno sabato 24 settembre dalle 16:00 alle 18:00 e domenica 25 dalla 10:00 alle 17:00. Tutte le attività svolte in piazza Matteotti a Imola sono gratuite con finalità educative, formative e informative per i giovani e non saranno presenti stand promozionali e/o di vendita delle singole aziende che partecipano all’evento.

Cuore pulsante del centro storico di Imola, Piazza Matteotti è il luogo ideale per l’utilizzo dei mezzi elettrici. Insieme ai tecnici della Scuola Federale Velocità FMI i bambini verranno avviati alle tecniche di guida sicura di un motorino elettrico.

I ragazzi dai 12 ai 17 anni avranno invece la possibilità di usare scooter e ciclomotori elettrici. Oltre ad una vera e propria scuola di guida, il focus sarà chiaramente la sicurezza. In particolare:

- Frenata d’emergenza

- Scarto improvviso di un ostacolo

- Posizione del corpo ottimale in funzione dell’azione

- Corretta posizione di guida

Go Smart Go Green approda a Imola

Go Smart Go Green approda a Imola

Photo by: Maria Guidotti

condivisioni
commenti
Zanardi torna a casa: finalmente una bella notizia
Articolo precedente

Zanardi torna a casa: finalmente una bella notizia

Prossimo Articolo

Si è conclusa con successo l’edizione 2022 di Go Smart Go Green

Si è conclusa con successo l’edizione 2022 di Go Smart Go Green

FIA Girls on Track: Aurelia Nobels vince la terza edizione

La giovane pilota belga cresciuta in Brasile entra nella Ferrari Driver Academy e sarà impegnata nel campionato italiano di Formula 4 con la vettura del team Iron Dames. Scelta anche la vincitrice della sezione junior: è la romena Zoe Florescu Potolea.

Nicola Lacorte vince il Supercorso Federale ACI Sport 2022

Celebrazioni a Vallelunga per il 40° anniversario dell'Università dell'Automobilismo nel corso-premio di fine anno. Tra i sei kartisti lanciati verso la F4 spicca il pisano classe 2007. Bertuca si aggiudica il premio "Gero” Cristiano del Balzo. Sticchi Damiani: "Una Scuola di campioni, da qui si punta al futuro”.

Speciale
26 nov 2022

More Than Equal: obiettivo portare una donna in F1 entro 10 anni

L'organizzazione femminile More Than Equal spera di trovare la prima donna campione del mondo di Formula 1 entro 10 anni.

Speciale
22 nov 2022

Scuola Federale ACI Sport: sei kartisti al 19° Supercorso

Dal 22 al 25 novembre a Vallelunga si svolgerà l'evento di fine anno organizzato dalla Federazione. Al Dhaheri, Bertuca, De Palo, Egozi, Ianniello, Lacorte gli allievi Under15 scelti con Ferrari Driver Academy. Verranno valutati prima da Formula Medicine, poi in pista su Renault Clio e F.4.

Speciale
18 nov 2022

Tuukka Taponen entra nella Ferrari Driver Academy

Tuukka Taponen è un allievo della Ferrari Driver Academy: il sedicenne finlandese è stato scelto nella terza edizione delle FDA Scouting World Finals, cui hanno preso parte sei piloti di ottimo livello.

Speciale
15 nov 2022

FIA Girls on Track-Rising Stars: a Maranello via alla 3a edizione

L'iniziativa per le ragazze del motorsport è giunta all'atto finale dopo le selezioni e in Ferrari Driver Academy si giocano il posto l’australiana Alice Buckley, le britanniche Chloe Chong e Chloe Grant e la belga Aurelia Nobels.

Speciale
8 nov 2022

Motorsport Games annuncia un aggiornamento di contenuti per rFactor 2

L'aggiornamento porta nuove auto e tracciati sulla piattaforma, segnando la prima volta che i circuiti sono stati scansionati al laser in un prodotto commerciale di simulazione di corse.

Speciale
7 nov 2022

Valtteri Bottas presente alla Race of Champions 2023

Dopo essere stato costretto a rinunciare all'ultimo momento all'edizione 2022, Valtteri Bottas farà il suo debutto alla Race of Champions il prossimo gennaio e sarà compagno di squadra di Mika Hakkinen.

Speciale
2 nov 2022