Ralf Aron: "Obiettivo 2016 la conquista del titolo rookie"

Il vincitore dell'Italian F4 Championship fissa gli obiettivi per la stagione d'esordio con Prema nella FIA F3 Europea

La cerimonia ACI CSAI svoltasi a Taormina ha visto salire sul palco Ralf Aron, premiato per la conquista del titolo piloti nell'Italian F4 Championship powered by Abarth.

L'estone, classe 1988, ha letteralmente dominato il campionato conquistando 9 vittorie, 7 pole position, 6 giri veloci ed ha portato a casa un bottino di 331 punti. Dopo gli ottimi risultati del 2015, ottenuti col team Prema, Ralf Aron sarà impegnato nella FIA F3 Europea sempre con il team di René Rosin.

Abbiamo avuto modo di intrevistare Aron nel corso della premiazione e fare il punto della situazione in vista dell'inizio della sua nuova avventura professionale.

Congratulazioni per la vittoria nel campionato, adesso la attende una nuova avventura, ancora con Prema Powerteam, ma nella FIA F3 Europea. Quali sono le sue aspettative per la stagione 2016?
Si, parteciperò al campionato FIA F3 Europea. Il mio obiettivo è vincere il titolo rookie e credo sia possibile dato che Prema è il miglior team in F3 e mi sento molto fiducioso con loro. Tutti stanno lavorando duramente per tirare fuori il meglio. Quando ho effettuato il primo test mi sono subito trovato a mio agio con la vettura e spero che possa essere un’ottima stagione per me”.

Nella scorsa stagione Felix Rosenqvist ha conquistato il titolo proprio con Prema. Nonostante lei sia un rookie, quanta pressione sente da questo precedente considerando anche l'ottima stagione disputata nel 2015?
Non sento molta pressione e non voglio mettermene troppa addosso. Sarà il mio primo anno e sono ancora giovane. Devo essere calmo e cercare di fare il meglio sempre. Se ci concentreremo esclusivamente sul nostro lavoro sono certo che i risultati arriveranno”.

Ad inizio settimana è giunta la conferma di Giuliano Alesi in GP3 col team Trident. Nonostante la poca esperienza in monoposto, il figlio di Jean affronterà una categoria impegnativa saltando le formule propedeutiche come la Formula Renault 2.0 o la Formula 3 Europea. Se le avessero proposto una simile scelta si sarebbe sentito pronto per la GP3?

"Non credo che ci sia una così grande differenza tra la Formula 3 e la GP3 in termini di velocità della monoposto. Credo che la Formula 3 sia una ottima categoria preparatoria verso la GP2. Quest’anno sono cambiate le regole relative ai test, non si potrà più provare tre mesi prima sui tracciati dove si correrà. Credo che Formula 3 e GP3 si equivalgano anche se la prima consente di poter guidare di più in pista, quindi per me è stata la migliore opzione per poter accumulare esperienza”.

Il team Prema debutterà in GP2 in questa stagione. Lei ha già gareggiato con loro nel 2015 ed anche nel 2016 sarà legato al team di René Rosin; qualora dovesse ottenere ottimi risultati in Formula 3 Europea, il passo successivo sarebbe quello di proseguire col team Prema in GP2?
Certamente, se tutto dovesse andare per il meglio, il mio desiderio sarebbe quello di continuare con loro. Sarebbe fantastico fare bene in Formula 3 e poi continuare col team anche in GP2. Se Prema mi volesse dare questa opportunità ne sarei lusingato. Tuttavia, credo che sia ancora prematuro pensare così a lungo termine considerata la mia giovane età e la mia mancanza di esperienza".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Speciale , EUROF3
Evento Campioni Italiani dell'Automobilismo 2015
Sub-evento Evento Speciale
Piloti Ralf Aron
Articolo di tipo Intervista