Dalla Yamaha arriva un nuovo avversario per Valentino Rossi

Il costruttore giapponese ha svelato a Tokyo un robot in grado di guidare la R1

Come se guardarsi le spalle da Jorge Lorenzo e Marc Marquez non fosse già abbastanza, adesso Valentino Rossi ha un rivale in più di cui preoccuparsi. 

L'avversario in questione si chiama MotoBot ed è l'umanoide presentato dalla Yamaha al Tokyo Motor Show 2015, con l'obiettivo di sviluppare nuovi sistemi elettronici e soluzioni in grado di aumentare la sicurezza dei piloti in pista.

Come si può ammirare nel videopromo diffuso dalla casa di Iwata, attualmente il robot è capace di riprodurre lo stile di guida degli umani, correndo in circuito in totale autonomia, e arrivando a toccare la velocità di 200 chilometri all'ora in sella alla Yamaha R1. Un risultato ragguardevole, ma ancora lontano dalle prestazioni di Valentino Rossi, vero traguardo dell'umanoide giapponese.

Tuttavia, proprio la voce sintetizzata del robot sottolinea che si tratta solo dell'inizio: “Sto migliorando ogni giorno, ma non sono sicuro di essere in grado di batterti nemmeno quando avevi cinque anni. Però se imparo tutto su di te sarò in grado di raggiungerti”. E poi continua, rincarando la dose: “Io non sono umano ma ci devono essere cose che solo io sono capace di fare. Sono MotoBot e sono stato creato per sorpassarti”.

Ora che la sfida è stata lanciata non ci resta che attendere, per vedere se MotoBot sarà davvero in grado di superare "il Dottore".

 

 

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Speciale
Piloti Valentino Rossi
Team Yamaha Factory Racing
Articolo di tipo Ultime notizie