Caso Imola: anche i Leoni della Cea si schierano a difesa dell'Enzo e Dino Ferrari

condivisioni
commenti
Caso Imola: anche i Leoni della Cea si schierano a difesa dell'Enzo e Dino Ferrari
Di:
25 feb 2019, 12:20

Rossella Amadesi, responsabile dei Leoni della CEA, ha scritto per prendere le parti di Uberto Selvatico Estense, presidente di Formula Imola, la società che gestisce l'autodromo, contro la volontà della Sindaca che vuole abbassare le soglie di rumore, "uccidendo" l'autodromo.

Tutti contro la Sindaca di Imola. Dopo i commissari di percorso e gli ufficiali di gara che hanno pubblicato una lettera aperta a sostegno dell'autodromo Enzo e Dino Ferrari, ecco che è il turno di Rossella Amadesi che rappresenta i "Leoni della CEA", vale a dire lo staff invidiatissimo in tutto il mondo che assicura il servizio antincendio sul tracciato di Imola, ma non solo.

Leggi anche:

"Apprendo con profonda preoccupazione quello che sta accadendo ad Imola. L’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari è uno dei templi del motorismo mondiale ed è stato protagonista di momenti memorabili nella storia del motorsport che i “Leoni CEA” hanno più volte condiviso - dice Rossella Amadesi -. Un patrimonio di vita sportiva che pochi impianti hanno la fortuna di possedere e mi lascia stupefatta e amareggiata l’idea che possa essere addirittura messa in pericolo la sua stessa sopravvivenza".

"Quel che temo è che possa essere messa in discussione tutta l’attività motoristica sul nostro territorio. Un errore clamoroso perché la nostra storia e il nostro presente sono legati indissolubilmente al motorsport. Un autodromo futuro deve avere si una connotazione polifunzionale, ma resta il teatro di gesta motoristiche e questo aspetto non solo deve essere preservato, ma rinforzato e migliorato. Una gestione che non ne sfrutti le sue grandi potenzialità è un vero e proprio sbaglio".

E senza giri di parole l'Amadesi prende le parti del presidente di Formula Imola, Uberto Selvatico Estense, che è entrato in rotta di collisione con la Sindaca, Manuela Sangiorgi, la quale vorrebbe abbassare le soglie del rumore per compiacere pochi cittadini che abitano vicino alla pista, senza considerare che il provvedimento avrebbe l'effetto di "uccidere" il Motorsport all'Enzo e Dino Ferrari...

"Chi conosce Uberto Selvatico Estense - conclude la Amadesi - sa bene quanta passione e amore abbia per l’Enzo e Dino Ferrari, e per quanto non sia qui a difendere il suo operato, mi permetto di rivolgermi alla Sindaca di Imola, perché apra il cuore alla passione, e ricordi, in ogni sua decisione, la grande fortuna che ha Imola ad avere questo splendido circuito, una città conosciuta in tutto il mondo proprio e solo per il suo autodromo".

"Come responsabile dei “Leoni CEA” appoggio totalmente la visione di gestione del Presidente di Formula Imola e mi associo a tutti colori che in questi giorni stanno lanciando messaggi di speranza, augurandomi che si arrivi al più presto ad una soluzione positiva".

Prossimo Articolo
La sindaca di Imola fa la guerra del rumore: Enzo e Dino Ferrari a rischio chiusura?

Articolo precedente

La sindaca di Imola fa la guerra del rumore: Enzo e Dino Ferrari a rischio chiusura?

Prossimo Articolo

Motorsport.tv lancia un servizio gratuito per i fan

Motorsport.tv lancia un servizio gratuito per i fan
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Speciale
Location Imola
Autore Franco Nugnes
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie