Bottas, si gode un bagno di folla al 25esimo Trofeo Bandini

Valtteri è arrivato a Brisighella con la W07 partendo da Faenza, dopo 12 km di strada provinciale. Riconoscimenti anche a Aldo Costa e Riccardo Musconi, due italiani del team Mercedes. Una medaglia anche Jonathan Noble di Motorsport.com

Bottas, si gode un bagno di folla al 25esimo Trofeo Bandini
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W07
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 con il Trofeo Bandini
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W07
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, Nick Heidfeld, Mahindra Racing
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1
Jonathan Noble, editor Formula Uno Motorsport.com
Atmosfera
Trofeo
Nick Heidfeld, Mahindra Racing
Atmosfera
Nick Heidfeld, Mahindra Racing
Atmosfera
Andrea Dolfi, Petronas
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1

Valtteri Bottas ha percorso i 12 chilometri che legano Faenza a Brisighella fra due ali di folla accorse ai bordi della strada provinciale solo per vedere transitare il pilota finlandese sulla Mercedes W07 Hybrid, la freccia d’argento che ha vinto il mondiale nel 2016 con Lewis Hamilton.

Il pilota finlandese aveva sentito raccontare da Toto Wolff quanto caldo fosse il sostegno degli appassionati romagnoli nella terra del mutor, ma non si aspettava tanta attenzione per uno dei piloti che contende il mondiale di F1 alla Ferrari.

L’arrivo in Piazza Carducci è stato un’apoteosi: lo scrosciante applauso del pubblico ha coperto il suono della power unit di Brixworth. I tecnici di Brackley si sono precipitati intorno alla Mercedes perché il pubblico si è riversato intorno alla macchina, impedendo a Valtteri di sfilarsi dall’abitacolo, mentre Camilla Ronchi e Stefano Casadio hanno abilmente intrattenuto la folla.

Scene d’altri tempi che testimoniano come la passione per il motorsport non abbia affatto perso le sue radici: la 25esima edizione del Trofeo Bandini si è trasformato in un bagno di popolarità del freddo finlandese:
“Mi avete fatto dimenticare la delusione di Baku – ha detto Bottas– questo affetto mi dà una grande carica per la prossima gara”.

In piazza c’era anche il presidente dell’Aci, Angelo Sticchi Damiani, che ha ricevuto uno speciale riconoscimento dall'Associazione Bandini: “Valtteri in Azerbaijan è stato molto sfortunato e merita di vincere delle gare, magari non troppe perché noi siamo e restiamo… ferraristi”.

Il finlandese cerca di cancellare la delusione del GP di Azerbaijan quando si è ritirato a soli tre giri dalla bandiera a scacchi per un detrito che ha forato una gomma, costatagli sia la vittoria che la leadership nel campionato del mondo.

"Ovviamente a Baku ho avuto una grande delusione, ma la vita e, soprattutto, il Motorsport includono della delusioni”.

"Trovo che la delusione possa diventare una grande opportunità per diventare più forte, se la si prende nel modo giusto. La mia intenzione è di essere ancora più competitivo nel prossimo fine settimana in Spagna e per il resto dell'anno".

Nel tardo pomeriggio, una volta ricevuto il Trofeo Bandini realizzato dal maestro ceramista Goffredo Gaeta, Valtteri si è commosso all’inno finlandese:
“È un grande onore ricevere questo Trofeo. Ho visto la lista di piloti che hanno vinto questo riconoscimento negli anni precedenti: ci sono davvero dei nomi importanti e basta pensare ai Mondiali di F1 che alcuni di loro hanno vinto!”.

"Da bambino quando stavo correndo in karting ho avuto modo di vedere quali fossero i piloti che si erano meritati il trofeo, e non avrei mai immaginato che qualche anno dopo sarei stato qui a riceverlo. Quindi per me ha un grande significato”.

Valtteri, dopo che è andata a buca la conferenza stampa che era prevista nell’aula consiliare, si è reso disponibile a parlare dopo la premiazione.

Riuscirà la Mercedes a lottare per il titolo anche se la Ferrari sembra in un buon momento e, in certe situazioni sembra avere una superiorità di motore?
"Questa è la F1. La Ferrari è competitiva e quando i regolamenti rimangono più o meno gli stessi per anni il margine che avevano è diventato sempre più stretto. Ora ci sono tre top team in battaglia e ci aspettavamo che fossero così vicine”.

In che modo la Mercedes è in grado di reagire?
"Quello che dobbiamo continuare a fare è esaminare i minimi dettagli, e sfruttare ogni opportunità di sviluppo, anche se vale solo un centesimo di secondo alla volta. Se riusciamo a trovarli con una certa regolarità da tutte le aree della macchina e, specialmente, dalle nostre debolezze, penso che allora potremo guardare lontano".

Valtteri a Brisighella spiega la sua visione…
"Se devo dire una cosa che dobbiamo fare per tornare in vetta, è puntare sul lavoro di squadra. Dobbiamo continuare a sfruttare le risorse del team come ha fatto fino a oggi, perché insieme possiamo ottenere molto più che dal talento di uno solo".

La rappresentanza Mercedes è stata molto forte in questa 25esima edizione del premio: hanno meritato un riconoscimento anche Aldo Costa, responsabile del Progetto e Sviluppo della Mercedes AMG F1, e Riccardo Musconi, ingegnere veicolista di Lewis Hamilton, che è stato premiato anche dal sindaco di Fontanelice.

Sul palco di Brisighella ha ricevuto il Pannello dell’Emilia Romagna Motor Valley, Nick Heidfeld: il pilota tedesco si è esibito con la Mahindra di Formula E che ha fatto un percorso a otto nel borgo medioevale osservato da vicino da Dilbagh Gill, il team principal della squadra indiana che si è visto consegnare la medaglia del presidente del Senato.

C’è stato anche un importante premio per Motorsport.com: Jonathan Noble, responsabile della F1 nel nostro network è stato insignito della medaglia Mediolanum, mentre Luca Colajanni, capo ufficio stampa della FOM, ha ricevuto la medaglia del Comune di Faenza.

Il lingotto della provincia di Ravenna è andato al fotografo inglese Steve Etherington, mentre Mara Sangiorgio, voce dei box di Sky e Ivan Epicoco, di Rai Emilia Romagna si sono visti consegnare la medaglia Associazione Trofeo Bandini.

Un pannello della Motor Valley è stato ritirato anche da Andrea Dolfi, responsabile motorsport di Petronas Lubricants International e Ralph Heindrich.

 

 

condivisioni
commenti
Esce allo scoperto il nuovo Motorsport Show di Motorsport.tv
Articolo precedente

Esce allo scoperto il nuovo Motorsport Show di Motorsport.tv

Prossimo Articolo

Motorsport.com cambia design e funzionalità del sito

Motorsport.com cambia design e funzionalità del sito
Carica commenti
F1: i malavitosi più assurdi nella realtà che nelle serie tv Prime

F1: i malavitosi più assurdi nella realtà che nelle serie tv

Il prossimo film di Netflix che collega il mondo del crimine e gli sport motoristici gioca su un tema che non è esattamente nuovo. Nel corso degli anni, diversi malavitosi hanno tentato di sfondare nel mondo delle corse prima che i loro discutibili affari li fermassero.

Speciale
27 apr 2021
Stories: Le magnifiche sei del Motorsport Prime

Stories: Le magnifiche sei del Motorsport

In un mondo così moderno quanto ancora pregno di pregiudizi, ci sono state sei donne che, nel mondo del Motorsport, sono riuscite a prevalere sulla discriminazione e sullo scetticismo, conquistando risultati per molti impensabili.

Speciale
8 mar 2021
Bugatti: la vera storia della nascita del mito Prime

Bugatti: la vera storia della nascita del mito

Tutti conoscono il luogo dove sono nate le Bugatti del fondatore della Casa francese, Ettore Bugatti. In pochi, però, conoscono dove il seme di questa straordinaria storia venne piantato. La storia di Ettore Bugatti e dell'omonima Casa, partì da Ferrara. Ecco come...

Prodotto
25 dic 2020
Giornale Podcast - edizione del 24/12/2020 Prime

Giornale Podcast - edizione del 24/12/2020

L'edizione del 24 dicembre 2020 del Giornale Podcast di Motorsport.com. Tante le portate nel menù della Vigilia: dalla Formula 1, con Williams che non vuole legarsi alle squadre ufficiali e McLaren, priva di giovani piloti nel proprio vivaio; al campionato DTM e WRC, con il nuovo copilota di Dani Sordo per la stagione 2021. Conduce Beatrice Frangione.

Speciale
24 dic 2020
Giornale Podcast - edizione del 23/12/2020 Prime

Giornale Podcast - edizione del 23/12/2020

L'edizione del 23 dicembre 2020 del Giornale Podcast di Motorsport.com. In questa puntata parliamo di Amazon, interessata a trasmettere in diretta streaming i GP di F1, ma anche di Michelin che fa il punto sulle gomme 2021 della MotoGP e dell'addio di Aston Martin alla categoria GTE-Pro del WEC. Conduce Giacomo Rauli.

Speciale
23 dic 2020
Giornale Podcast - edizione del 22/12/2020 Prime

Giornale Podcast - edizione del 22/12/2020

L'edizione del 22/12/2020 del Giornale Podcast di Motorsport.com. Dallo stabilimento Haas costruito a Maranello, alle ultime notizie di MotoGP, di Superbike e tanto, tanto altro. Conduce Beatrice Frangione.

Speciale
22 dic 2020
Giornale Podcast - edizione del 21/12/2020 Prime

Giornale Podcast - edizione del 21/12/2020

L'edizione del 21/12/2020 del Giornale Podcast di Motorsport.com. Tanti i temi affrontati, dal ricordo di Romolo Tavoni, pezzo importante della storia del Cavallino, al rinnovo ancora non rinnovato di Lewis Hamilton, ma anche WRC, MotoGP, Superbike e molto altro. Conduce Beatrice Frangione.

Speciale
21 dic 2020
Giornale Podcast - edizione del 20/12/2020 Prime

Giornale Podcast - edizione del 20/12/2020

L'edizione del 20/12/2020 del Giornale Podcast di Motorsport.com. Parliamo della Ferrari SF21, dei commenti di Hamilton e Wolff sul rinnovo del manager austriaco della Mercedes, ma anche delle novità dell'Aprilia 2021 di MotoGP. Conduce Giacomo Rauli.

Speciale
20 dic 2020