Formula 1
03 lug
-
05 lug
Evento concluso
10 lug
-
12 lug
Gara in
08 Ore
:
21 Minuti
:
23 Secondi
MotoGP
17 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
4 giorni
G
GP di Andalusia
24 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
11 giorni
WRC
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
16 lug
-
19 lug
Postponed
WSBK
G
Donington Park
03 lug
-
05 lug
Postponed
31 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
18 giorni
Formula E
05 giu
-
06 giu
Evento concluso
G
ePrix di Berlino I
05 ago
-
05 ago
Prossimo evento tra
23 giorni
WEC
13 ago
-
15 ago
Prossimo evento tra
31 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
25 giorni
11 set
-
13 set
Prossimo evento tra
60 giorni
GT World Challenge Europe Endurance
04 set
-
06 set
Prossimo evento tra
53 giorni

Zanardi è stabile, emergono lesioni alla vista

condivisioni
commenti
Zanardi è stabile, emergono lesioni alla vista
Di:
20 giu 2020, 17:00

Il quadro clinico di Zanardi continua a essere stabile, ma grave. Nell'impatto Alex ha riportato anche qualche lesione oculare. Valutazione neurologica al momento impossibile.

Le condizioni di salute di Alex Zanardi continuano a essere gravi ma stabili. Con il passare delle ore la situazione clinica del 53enne bolognese si fa meno nebulosa.

Sabino Scolletta, direttore del dipartimento di emergenza-urgenza dell'ospedale Santa Maria delle Scotte di Siena ha parlato nel briefing con la stampa sottolineando come Alex potrebbe avere conseguenze legate alla vista.

"Il paziente (Zanardi) ha qualche lesione oculare. Abbiamo chiesto una consulenza da parte degli oculisti. Il trauma che ha avuto è anche facciale. Dunque è probabile che possano esserci lesioni a livello visivo".

Queste, però, al momento sono solo ipotesi: "Sarà possibile valutare questo tra qualche giorno. Ora è difficile dirlo". Le condizioni di Zanardi, come detto, restano le medesime descritte dall'ultimo bollettino medico diramato questa mattina alle ore 10.

"Zanardi è stabile, ma naturalmente grave da un punto di vista neurologico. Le condizioni continuano a essere stabili dal punto di vista cardiorespiratorio, continua a essere ventilato meccanicamente, e i parametri metabolici restano stabili".

Leggi anche:

Se il quadro clinico appare buono, a preoccupare i dottori è certamente quello neurologico. Ma per avere risposte certe a tal riguardo bisognerà attendere quando e se le condizioni cliniche permetteranno ai medici di togliere la sedazione - coma farmacologico indotto - al paziente.

"Il quadro clinico generale e' tutto sommato buono, ma è ovviamente da confermare la gravità del quadro neurologico: i sedativi non ci consentono di poter fare una valutazione neurologica, il quadro è talmente compromesso che ci impone una terapia farmacologica per dare stabilità. Difficile dire anche quando potremmo togliere questa sedazione. In caso di stabilità è probabile che la prossima settimana, sentendo i nostri consulenti e il chirurgo che lo ha operato, potremo pensare di poter sospendere la sedazione".

"È un grande atleta e quindi da un punto di vista generale è in condizioni ottimali, ben controllato, e per questo motivo probabilmente sta rispondendo molto bene alle terapie. Pensiamo positivamente, siamo fiduciosi che questo suo stato pre-trauma possa condizionare positivamente il decorso", ha concluso Scolletta.

Prossimo Articolo
Zanardi: la Procura di Siena apre le indagini sull'incidente

Articolo precedente

Zanardi: la Procura di Siena apre le indagini sull'incidente

Prossimo Articolo

Hamilton crea una commissione per favorire la diversità nel motorsport

Hamilton crea una commissione per favorire la diversità nel motorsport
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Speciale
Piloti Alex Zanardi
Autore Giacomo Rauli