A chi abbiamo detto addio nel 2015

condivisioni
commenti
A chi abbiamo detto addio nel 2015
30 dic 2015, 20:30

Mancano poche ora alla fine dell'anno e allora abbiamo deciso di riservare un piccolo tributo ai piloti che nel 2015 hanno perso la vita.

Scorrimento
Lista

5 gennaio, Jean-Pierre Beltoise

5 gennaio, Jean-Pierre Beltoise
1/14

Foto di: Philippe Chemin

Per questo veterano del mondo delle corse due o quattro ruote non hanno fatto differenza. Un incidente gli compromise la mobilità di una mano, ma la cosa non l'ha fermato dall'andare 8 volte a podio in F.1 e vincere il GP di Monaco, sotto la pioggia, nel 1972.

22 aprile, Jurgen Damen (1972)

22 aprile, Jurgen Damen (1972)
2/14

Foto di: willyweyens.com

Navigatore esperto, il belga ha partecipato più volte alla Dakar. Le ferite riportate dopo l'incidete durante la prima prova speciale di una gara in Qatar sono state troppo gravi per lui. Ha lottato tra la vita e la morte per due giorni, ma non ha potuto nulla contro la lesione alla spina dorsale.

15 maggio, Renzo Zorzi (1946)

15 maggio, Renzo Zorzi (1946)
3/14

Ingegnere italiano, ha iniziato a correre nel 1972 in Formula 2. Il suo nome è legato a una delle pagine più tragiche della F.1. Nel GP del Sudafrica del 1977, il suo ritiro innesca una tragica sequenza di eventi che porta alla morte di un commissario di pista e del suo compagno di scuderia Tom Pryce.

27 maggio, Erik Karlsson (1929)

27 maggio, Erik Karlsson (1929)
4/14

"Eric sul Tetto" o il "Signor Saab", questi erano i soprannomi del pilota svedese vincitore di una dozzina di gare tra gli anni '50 e 60'.

28 giugno, Todor Slavov (1984)

28 giugno, Todor Slavov (1984)
5/14

Campione di Bulgaria nel 2008 e medaglia di bronzo del WRC 2010, il rallysta ha perso la vita in un incidente durante la seconda tappa del “Rally Tvarditsa-Elena”.

4 luglio, Carlo de Gavardo (1969)

4 luglio, Carlo de Gavardo (1969)
6/14

Foto di: DPPI

Primo pilota russo ad iscriversi alla Dakar, conquistando un terzo posto nel 2001 come miglior risultato al celebre raid. Stroncato da un attacco cardiaco mentre era in viaggio con il figlio.

17 luglio, Jules Bianchi (1989)

17 luglio, Jules Bianchi (1989)
7/14

Foto di: XPB Images

Una tragica perdita. Giovane pilota entrato nel Circus al volante della Marussia nel 2013, con la quale impressionò gli addetti ai lavori con il non posto conquistato a Monaco. DI lui si diceva che avrebbe avuto il futuro in Ferrari, ma l'incidente al GP del Giappone ha strappato ai tifosi il suo talento.

19 luglio. Bernat Martinez (1980) e Daniel Rivas (1988)

19 luglio. Bernat Martinez (1980) e Daniel Rivas (1988)
8/14

Foto di: Indianapolis Motor Speedway

Ai due piloti impegnati nella Superstock 1000 del MotoAmerica è stata fatale la Curva 1 di Laguna Seca. La dinamica è poco chiara, probabilmente una baragge tra 5 piloti ha generato il contatto, poi fatale, per Bernat e Daniel. Per quanto tempestivi, i soccorsi si rivelarono inutili.

8 agosto, Andy Lawson (1991), № 42

8 agosto, Andy Lawson (1991), № 42
9/14

Foto di: Covy Moore

Giovane motociclista, ennesima vittima dell'Isola di Mann, ha perso la vita durante il quarto giro di gara 2.

22 agosto, Eric Thompson (1919)

22 agosto, Eric Thompson (1919)
10/14

Foto di: ACO

Il 2015 ha segnato la scomparsa di un altro pioniere del motorsport. Nel mese di agosto se ne è andato anche Eric Thompson, pilota fin dai primi anni '50 e vincitore della "Le Mans".

23 agosto, Guy LIgier (1930)

23 agosto, Guy LIgier (1930)
11/14

Foto di: Toyota Racing

Giocatore di rugby e appassionato di corse automobilistiche è stato il fondatore della Ligier, una delle scuderie francesi di maggior successo.

24 agosto, Justin Wilson (1978)

24 agosto, Justin Wilson (1978)
12/14

Foto di: IndyCar Series

Un maledetto detrito. Un pezzo della vettura di Sage Karam, durante la gara di Indy di Pocono, centrò in pieno il casco di Justin, non lasciando scampo al pilota britannico dal passato in F.1 con MInardi e Jaguar.

4 settembre. Frederick Comte (1976)

4 settembre. Frederick Comte (1976)
13/14

Foto di: Frederic Comte

Pilota di rally francese ha trovato la morte al Rally del Monte Bianco. Ha perso il controllo della sua Citroen Xara durante la seconda prova speciale.

11 ottobre, David Hunt (1960)

11 ottobre, David Hunt (1960)
14/14

Foto di: JEP / LAT Images

Fratello più giovane di James Hunt, ha corso principalmente in F3 e F3000.

Prossimo articolo Speciale
Buon Natale cari lettori, divertitevi come noi...

Articolo precedente

Buon Natale cari lettori, divertitevi come noi...

Prossimo Articolo

Motorsport.com è media partner ufficiale del MAXSpeed Entertainment Karting Series Events 2016

Motorsport.com è media partner ufficiale del MAXSpeed Entertainment Karting Series Events 2016
Carica commenti