Formula 4: ad Imola il giro di boa della stagione 2021

All'Enzo e Dino Ferrari di Imola 30 vetture al via del quarto round stagionale. Bearman prova l'allungo su Montoya, Smal e Fornaroli. Tra i rookie Bizzotto cerca di mantenere la leadership.

Formula 4: ad Imola il giro di boa della stagione 2021

Sarà un fine settimana incandescente quello che attende i trenta piloti dell’Italian F.4 Championship Powered by Abarth Cetified by FIA all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola.

Sulle rive del Santerno le monoposto Tatuus, motorizzate Abarth e gommate Pirelli, avranno a che fare con temperature molto elevate che metteranno a dura prova i giovani piloti, protagonisti della serie propedeutica targata ACI Sport.

Il programma prevede due turni di prove libere nella giornata di venerdì con i semafori verdi che si accenderanno alle 11.25 e alle 16.40. Sabato mattina alle 9.40 il via alle prove ufficiali che decideranno i nomi di chi scatterà dalla pole position.

Gara 1 è in programma sabato alle 16.10, mentre domenica la seconda gara partirà alle 10.20 con gara 3 che chiuderà il quarto round della serie tricolore alle 17.15. Tutte le gare saranno trasmesse in diretta streaming sul canale YouTube “Italian F4 Championship by Abarth”, sulla pagina Facebook del campionato e su Motorsport.tv con la possibilità di scelta della telecronaca in lingua italiana o inglese con le voci di Guido Schittone e Ian Salvestrin.

L’uomo da battere resta il britannico di Van Amersfoort Racing, Oliver Bearman. Dopo i primi tre appuntamenti, il sedicenne dell’Essex ha già ottenuto 5 vittorie, due secondi posti e un terzo posto su nove gare disputate.

Un ruolino di marcia impressionante per il britannico che, a Imola, potrà approfittare ancora una volta dell’assenza del tedesco Tim Tramnitz (US Racing).

All’inseguimento di Bearman, Sebastian Montoya (Prema Powerteam) cerca la prima vittoria nella serie italiana, mentre Kirill Smal (Prema Powerteam) cerca la continuità, mancata nella prima parte di stagione.

Atteso anche il riscatto di Leonardo Fornaroli (Iron Lynx), protagonista assoluto a Misano e in difficoltà sul circuito di Vallelunga. Diversi, invece, i piloti che gara dopo gara stanno progredendo, entrando nella zona punti, come Hamda Al Qubaisi (Prema Powerteam), Bence Valint (Van Amersfoort Racing), Joshua Durksen (Muecke Motorsport) e Piotr Wisnicki (Jenzer Motorsport).

Sempre più avvincente la lotta per la classifica riservata agli esordienti. Al comando c’è Leonardo Bizzotto (BVM Racing) che nei primi appuntamenti stagionali ha dimostrato grandissima continuità di risultati e grazie a questo è riuscito a conquistare la vetta della classifica.

La sua leadership, però, è insidiata da diversi pretendenti al titolo come Condrad Laursen (Prema Powrteam), Lorenzo Patrese (AKM Motorsport) e Maya Weug (Iron Lynx – Ferrari Driver Academy), Jonas Ried (Muecke Motorsport), Nikita Bedrin (Van Amersfoort Racing) e Kacper Sztuka (AS Motorsport), tutti racchiusi in 37 punti.

condivisioni
commenti
F4: la seconda generazione è più sicura e anche ibrida
Articolo precedente

F4: la seconda generazione è più sicura e anche ibrida

Prossimo Articolo

Formula 4, Imola: Bearman-Montoya, è già sfida nelle Libere

Formula 4, Imola: Bearman-Montoya, è già sfida nelle Libere
Carica commenti