Formula 1
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
41 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso

Mugello: Vesti domina Gara 2 e si porta ad un passo dal titolo

condivisioni
commenti
Mugello: Vesti domina Gara 2 e si porta ad un passo dal titolo
Di:
5 ott 2019, 16:51

Il pilota del team Prema è il protagonista indiscusso della seconda gara del weekend e domani potrebbe già festeggiare la conquista del campionato.

E’ stato un vero e proprio dominio quello messo in mostra in Gara 2 al Mugello da Vesti. Il pilota del Prema Powerteam è stato infatti in testa dal primo all’ultimo giro e, grazie anche al “tappo” di Fraga, è transitato sotto la bandiera a scacchi con 13 secondi di vantaggio sugli inseguitori.

Vesti ha costruito il suo secondo successo del weekend già in partenza quando è scattato meglio del poleman Schumacher. Il tedesco ha fatto pattinare eccessivamente le ruote posteriori, mentre il danese è stato impeccabile e si è portato subito in testa.

Da quel momento Vesti ha avuto vita facile riuscendo ad imporre il proprio ritmo ed ha così conquistato una vittoria che gli consente di avvicinarsi alla conquista del titolo. Il pilota del team Prema potrebbe laurearsi campione già domani al termine di Gara 3.

David Schumacher è stato un protagonista sfortunato della seconda corsa del weekend. Il tedesco, infatti, è stato punito con un drive through per una infrazione nel giro di formazione e poco dopo aver scontato la penalità è stato costretto al ritiro.

Per Schumacher è stato un epilogo amaro perché in pista aveva regalato spettacolo nel duello con Fraga. Il brasiliano, infatti, dopo averlo sopravanzato in partenza, si è rivelato un osso duro ed ha chiuso ogni varco consentendo così a Vesti di allungare indisturbato.

Schumacher ha compiuto la manovra decisiva a 12 minuti dal termine dopo aver tentato a lungo di mettere il muso della sua monoposto davanti a quella di Fraga e subito dopo è stato imitato da Zendeli.

Il tedesco, compagno di team di Schumacher, ha beneficiato della penalità del figlio d’arte per chiudere sul secondo gradino del podio, mentre il terzo posto è stato conquistato da un Jake Hughes  che, oltre ad aver ottenuto anche il giro più veloce, ha ripetuto il piazzamento del mattino.

Ai piedi del podio ha chiuso un Enzo Fittipaldi che è così riuscito a mantenere aperti i giochi per il titolo anche se per un solo punto.

Il pilota del team Prema ha compiuto la manovra decisiva ai danni di Fraga nel corso delle battute finali della gara ed ha costretto il brasiliano ad un quinto posto colto con i denti dopo aver faticato a tenere il passo dei rivali più accreditati.

In ombra Dan Ticktum. L’inglese, buon protagonista nello scorso round in Spagna, non è riuscito a brillare sul tracciato del Mugello ed ha chiuso Gara 2 al sesto posto precedendo Matteo Nannini, mentre la top ten si è completata con Sophia Floersch, ottava, davanti a Lappalainen e Beckhauser.

Prossimo Articolo
Mugello, Gara 1: Vesti trionfa davanti a David Schumacher

Articolo precedente

Mugello, Gara 1: Vesti trionfa davanti a David Schumacher

Prossimo Articolo

Mugello, Gara 3: Schumacher si riscatta, Vesti conquista il titolo

Mugello, Gara 3: Schumacher si riscatta, Vesti conquista il titolo
Carica commenti