Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia

Formula Regional | In Spagna vince Tramnitz, doppio podio per Antonelli

Il weekend spagnolo è andato in archivio nel momento di Tim Tramnitz, capace di vincere la corsa del sabato ripetendosi poi anche domenica mattina in Gara 2. In entrambe le occasioni il tedesco della R-ace GP ha battuto di pochi decimi Andrea Kimi Antonelli, nonostante l'italiano abbia provato fino alla fine a mettere pressione al leader. Il pilota della Prema si è reso comunque protagonista di un ottimo weekend, concluso con un doppio podio.

#12 Andrea Kimi Antonelli, Prema Racing

Tre vittorie su quattro appuntamenti divisi tra due weekend. Dopo aver trionfato a Imola nella gara di apertura della stagione, l’avvio di campionato prosegue nel segno della R-ace GP e dei suoi piloti, dato anche in Spagna il team francese è stato in grado di imporsi con un doppio successo che porta la firma di Tim Tramnitz.

Per il pilota tedesco si tratta non solo della prima vittoria in categoria, ma anche della prima occasione in cui riesce a ottenere il podio in entrambe le gare del fine settimana, a dimostrazione di un appuntamento guidato con autorità. Da segnalare anche il doppio podio conquistato da Andrea Kimi Antonelli, il quale ha concluso entrambe le gare al secondo posto: un buon fine settimana per il pilota italiano, quest’anno al debutto nella categoria, anche se è mancato quel qualcosa in più per concretizzare e centrare il primo trionfo. Antonelli è ora secondo in classifica, a quattro punti proprio da Tramnitz.

Gara 1: vince Tramnitz tra bandiere rosse e Safety Car

Il primo appuntamento del weekend si è concretizzato nel segno soprattutto delle bandiere gialle, Safety Car e bandiere rosse, le quali hanno impattato in maniera importante l’andamento della gara. Il momento decisivo è stato probabilmente quello della partenza, quando Tramnitz, partendo dalla seconda casella, è riuscito a bruciare il poleman Antonelli portandosi così in testa alla corsa, una posizione che poi non avrebbe lasciato fino al traguardo.

Un sorpasso avvenuto al momento giusto, perché pochi metri più tardi un contatto in curva quattro tra i due compagni di casacca della MP Motorsport ha poi portato alla prima Safety Car della gara, tramutata in seguito in bandiera rossa per rimuovere le vetture incidentate dalla ghiaia.

Con meno di venti minuti sul cronometro, Tramnitz ha poi guidato con autorità fino alla bandiera a scacchi nonostante la pressione messa dagli avversari, in particolare proprio da Antonelli, a lungo rimasto attorno ai cinque decimi di distacco dal leader. Un gap che il pilota della Prema ha faticato ad accorciare ulteriormente, senza mai davvero rendersi pericoloso, anche se non sono mancate le occasioni in cui ha tentato di mettere pressione al proprio avversario senza darla vinta.

 

Il portacolori della R-ace GP ha poi potuto tirare il fiato a circa tre minuti dal termine, quando l’entrata della vettura di sicurezza per un incidente nelle retrovie aveva definitivamente sancito il risultato della corsa, dando al tedesco la sua prima vittoria in categoria. Dietro Antonelli, secondo sul traguardo, si è posizionato un buon Haverkort, il quale non è mai davvero entrato nella partita per il successo di tappa, rimanendo costantemente attorno al secondo e mezzo dal duo di testa.

Quarto posto per Lorenzo Fluxa, seguito da Macéo Capietto e Joshua Dufek con l’altra vettura della VAR. Buona rimonta per Martinius Stenshorne, settimo sotto la bandiera a scacchi, il quale ha preceduto la Trident di Nikhil Bohra, Michael Bevol e Laurens Van Hoepen, con quest’ultimo a chiudere la top ten. Fuori dalla zona punti Rafael Camara, pilota della Ferrari Driver Academy, protagonista di un bel duello con Victor Bernier per l’undicesima posizione.

Gara 2: Tramnitz si ripete

La seconda gara del weekend ha seguito grossomodo la falsariga della corsa del sabato, con la differenza che, in questo caso, Tramnitz è stato in grado di convertire la pole position in un’altra vittoria guidando il gruppo dell’inizio alla fine. Così come in Gara 1, anche la domenica mattina Antonelli però non si è dato per vinto, tentando di mettere pressione al leader fino a pochi giri dal termine, quando un piccolo errore in uscita dalla velocissima curva nove, dove è giunto nella ghiaia, ha messo fine alle ultime speranze di attacco.

Un tentativo mancato proprio su finale sul più bello, perché Antonelli, dopo aver passato gran parte della gara intorno al secondo di distacco, negli ultimi minuti erano riuscito a ricucire il distacco, riportandosi a poco più di cinque decimi e sembrava pronto a quantomeno provare l’attacco nel corso dell’ultimo passaggio.

 

Il doppio successo di questo weekend ha permesso al tedesco della R-ace GP di scalare la classifica fino alla prima posizione con 58 punti, quattro in più dell’italiano della Prema. A otto lunghezze di distacco Haverkort, terzo al sabato e tredicesimo alla domenica.

Senza Safety Car e continue bandiere gialle a spezzare il ritmo, alle loro spalle il gruppo non è rimasto compatto come nella giornata precedente, tanto che il terzo classificato, Sami Meguetounif ha poi concluso a una decina di secondi dal duo di testa. Quarto posto per Santiago Ramos, il quale precede Joshua Dufek e un buon Rafael Camara, tornato nei punti dopo due gare fuori dalla top ten. A chiudere la top ten Capietto, Bilinski, Van Hoepen e Belov, con quest’ultimo capace di strappare la decima posizione a Fluxa proprio nelle battute finali.

 

Leggi anche:

 

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Antonelli si laurea campione in Formula Regional Middle East
Prossimo Articolo Tragedia a Spa: muore Van'T Hoff in un incidente in F. Regional

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia