Gara 3: Eriksson trionfa in solitaria e torna al comando in classifica

In una gara decisamente priva di emozioni il pilota del Motopark ha dominato dal primo all'ultimo giro centrando il successo e precedendo il duo Prema con Ilott secondo e Zhou terzo. Norris chiude ai piedi del podio, Gunther6°.

Gara 3: Eriksson trionfa in solitaria e torna al comando in classifica
Callum Ilott, Prema Powerteam, Dallara F317 - Mercedes-Benz
Callum Ilott, Prema Powerteam, Dallara F317 - Mercedes-Benz
Joel Eriksson, Motopark Dallara F317 - Volkswagen
Joel Eriksson, Motopark Dallara F317 - Volkswagen
Joel Eriksson, Motopark Dallara F317 - Volkswagen
Callum Ilott, Prema Powerteam, Dallara F317 - Mercedes-Benz
Callum Ilott, Prema Powerteam, Dallara F317 - Mercedes-Benz
Lando Norris, Carlin Dallara F317 - Volkswagen

Come già visto in occasione di Gara 2, anche il terzo appuntamento del weekend dell'Hungaroring non ha regalato particolari emozioni. Rispetto alla corsa mattutina si sono tuttavia invertite le prime due posizioni sul podio, con Joel Eriksson, autore di una gara dominata dal primo all'ultimo giro, capace di precedere Callum Ilott.

Uno dei pochi momenti di rilievo si è vissuto alla partenza con Lando Norris autore di un avvio decisamente migliore rispetto a quanto visto in Gara 2. Il britannico, tuttavia, ha avuto uno stacco frizione leggermente lento rispetto ai suoi rivali e si è così visto immediatamente sopravanzare da Guanyu Zhou, autore di un avvio impressionante che lo ha proiettato immediatamente in terza posizione.

Norris ha sempre mantenuto la scia della Prema del cinese, cercando di approfittare in un primo momento di una sbavatura di Zhou in Curva 2 a metà gara, per poi tentare il sorpasso nei confronti del rivale a due giri dal termine.

Le due monoposto sono arrivate affiancate alla chicane, con Norris all'interno della traiettoria, ma Zhou non ha mollato optando per il taglio della stessa restando così in terza posizione.

Eriksson ha tagliato il traguardo in prima posizione con 1''8 di vantaggio su Ilott, e grazie a questo successo è riuscito a tornare in testa alla classifica piloti, persa dopo il primo appuntamento del weekend, con 183 punti.

Ilott, con il successo di Gara 2 ed il secondo posto odierno, consolida la terza posizione in graduatoria alle spalle di un Maximilian Gunther costretto oggi al sesto posto alle spalle di un rinvigorito David Beckmann, mentre Norris, al termine del round ungherese, si trova adesso in quarta piazza con 155 punti.

Dopo il secondo posto di Gara 1, Jake Hughes ha concluso la terza corsa del weekend in settima posizione precedendo Joey Mawson, mentre Jehan Daruvala ha preceduto Nikita Mazepin che, in questo modo, ha completato la top ten dopo aver resistito per tutta la gara alla costante pressione di Mick Schumacher.

condivisioni
commenti
Monologo di Callum Ilott nella seconda gara dell'Hungaroring
Articolo precedente

Monologo di Callum Ilott nella seconda gara dell'Hungaroring

Prossimo Articolo

Zhou penalizzato, Norris sale sul podio di gara 3 a Budapest

Zhou penalizzato, Norris sale sul podio di gara 3 a Budapest
Carica commenti