Formula 1
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
86 giorni
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
31 giorni
WEC
12 dic
-
14 dic
Evento concluso
21 feb
-
23 feb
Prossimo evento tra
66 giorni

Callum Ilott emerge dal caos e trionfa in Gara 2

condivisioni
commenti
Callum Ilott emerge dal caos e trionfa in Gara 2
Di:
2 apr 2016, 16:02

In una gara caotica, condizionata da due Safety Car, ll pilota del Van Amersfoort Racing è riuscito ad avere la meglio su Cassidy e Zhou. Ottima la rimonta di Alessio Lorandi giunto sesto. Stroll costretto al ritiro.

Nick Cassidy, Prema Powerteam Dallara F312 – Mercedes-Benz
Nick Cassidy, Prema Powerteam Dallara F312 – Mercedes-Benz
Nick Cassidy, Prema Powerteam, Dallara F312 - Mercedes-Benz
Callum Ilott, Van Amersfoort Racing Dallara F312 – Mercedes-Benz
Callum Ilott, Van Amersfoort Racing Dallara F312 – Mercedes-Benz
Callum Ilott, Van Amersfoort Racing, Dallara F312 - Mercedes-Benz
Lance Stroll, Prema Powerteam Dallara F312 – Mercedes-Benz
Mikkel Jensen, kfzteile24 Mücke Motorsport Dallara F312 – Mercedes-Benz
Maximilian Günther, Prema Powerteam Dallara F312 – Mercedes-Benz
Nikita Mazepin, HitechGP Dallara F312 – Mercedes-Benz
Niko Kari, Motopark Dallara F312 – Volkswagen
Arjun Maini, ThreeBond with T-Sport Dallara F312 – ThreeBond

Emozioni e colpi di scena nel secondo appuntamento del Paul Ricard che ha visto trionfare in modo netto Callum Ilott. Il pilota del Van Amersfoort Racing è infatti riuscito a conquistare una Gara 2 decisamente caotica, condizionata da 2 Safety Car e da ritiri eccellenti.

Allo spegnersi dei semafori il poleman Gunther è scattato al rallentatore venendo subito sopravanzato dal compagno di team Nick Cassidy ed imboccata la prima curva è stato centrato da Ben Barnicoat coinvolgendo anche la vettura di Newey e quella del vincitore di Gara 1 Lance Stroll.

Le monoposto rimaste ferme nella via di fuga hanno costretto la direzione gara a far intervenire la Safety Car. Dopo pochi minuti la vettura di sicurezza è tornata ai box lasciando via libera ai piloti.

Cassidy ha ripreso il comando delle operazioni seguito da Ilott e da un ottimo Zhou, autore di una rimonta agevolata dal caos iniziale. Il pilota del team Prema non è tuttavia riuscito ad andare via e al diciassettesimo giro ha perso la leadership della corsa sopravanzato sia da Ilott che dal pilota del Motopark.

Alle spalle dei piloti di testa si è assistito a duelli entusiasmanti per entrare nella Top Ten. Da evidenziare soprattutto la fantastica lotta tra Pedro Piquet ed Eriksson fianco a fianco per numerose curve impegnati a regalare spettacolo al pubblico.

Una gara che sembrava ormai definita si è riaperta a cinque minuti dal termine a seguito dell'incidente che ha visto protagonista Ralf Aron. L'estone del team Prema, penalizzato dal caos in partenza, ha perso improvvisamente la posteriore destra finendo senza controllo nell'ampia via di fuga. 

I commissari hanno così deciso di chiamare nuovamente in pista la Safety Car per rimuovere la monoposto numero 16. La direzione gara ha dato il via libera ai piloti quando al termine mancavano 2 giri.

Il meteo ha deciso di interferire con una leggera pioggerellina che ha influito nel risultato finale. Alla ripartenza, infatti, Ilott è riuscito a mantenere il comando mentre Cassidy è stato abile ad infilare immediatamente Zhou per conquistare il secondo gradino del podio.

Alle loro spalle si è assistito ad una lotta serrata tra Sergio Sette Camara, Alessio Lorandi, Ryan Tveter ed Anthoine Hubert per la conquista del quinto posto. Il brasiliano ha avuto la meglio riuscendo a precedere l'italiano, autore di un giro finale al cardiopalma.

Lorandi è stato infatti autore di un lungo che avrebbe potuto pregiudicarne il risultato finale, ma è stato bravissimo nel recuperare di prepotenza e chiudere ad un solo decimo dal pilota del Motopark.

Il gruppone della Top Ten è giunto sul traguardo in una volata incredibile con Tveter e Hubert, settimo ed ottavo, distaccati sul traguardo di soli 4 millesimi, mentre Eriksson, nono, ha accusato un distacco dal pilota del Van Amersfoort Racing di due decimi, precedendo Raoul Hyman, George Russell e Nikita Mazepin.

Pos.PilotaTeamGap
1  Callum Ilott Van Amersfoort Racing -
2  Nick Cassidy Prema Powerteam 1.247
3  Guan Yu Zhou Motopark 1.840
4  Mikkel Jensen kfzteile24 Mucke Motorsport 2.461
5  Sergio Sette Camara Motopark 4.408
6  Alessio Lorandi Carlin 4.534
7  Ryan Tveter Carlin 5.094
8  Anthoine Hubert Van Amersfoort Racing 5.098
9  Joel Eriksson Motopark 5.222
10  Raoul Hyman Carlin 5.669
11  George Russell HitechGP 5.845
12  Nikita Mazepin HitechGP 6.855
13  Arjun Maini ThreeBond with T-Sport 7.620
14  Pedro Piquet Van Amersfoort Racing 9.762
15  Zhi Cong Li Carlin 15.533
16  Niko Kari Motopark 18.238
Ret  Ralf Aron Prema Powerteam  
Ret  Lance Stroll Prema Powerteam  
Ret  Maximilian Gunther Prema Powerteam  
Ret  Ben Barnicoat HitechGP  
Ret  Harrison Newey Van Amersfoort Racing  
Prossimo Articolo
Lance Stroll imprendibile in Gara 1 al Paul Ricard

Articolo precedente

Lance Stroll imprendibile in Gara 1 al Paul Ricard

Prossimo Articolo

Vittoria con brivido per Maximilian Gunther al Paul Ricard

Vittoria con brivido per Maximilian Gunther al Paul Ricard
Carica commenti