Formula E
17 gen
-
18 gen
Evento concluso
14 feb
-
15 feb
Evento concluso
G
Marrakesh ePrix
27 feb
-
29 feb
Prossimo evento tra
8 giorni
20 mar
-
21 mar
Prossimo evento tra
30 giorni
03 apr
-
04 apr
Prossimo evento tra
44 giorni
G
Paris ePrix
17 apr
-
18 apr
Prossimo evento tra
58 giorni
G
Seoul ePrix
02 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
73 giorni
G
Jakarta ePrix
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
107 giorni
G
Berlin ePrix
20 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
122 giorni
G
New York City ePrix
10 lug
-
11 lug
Prossimo evento tra
142 giorni
G
London ePrix
25 lug
-
25 lug
Prossimo evento tra
157 giorni
G
E-Prix di Londra II
26 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
158 giorni

“Vorrei tanto Fernando Alonso in Formula E...”: parola di Agag

condivisioni
commenti
“Vorrei tanto Fernando Alonso in Formula E...”: parola di Agag
Di:
Co-autore: Chiara Rainis
26 giu 2018, 08:00

Il patron della serie “full electric” apre le porte ad un futuro nella categoria al pilota spagnolo, fresco vincitore della 24 Ore di Le Mans con i colori Toyota proprio accanto a Sébastien Buemi

Alejandro Agag non ha nascosto il proprio desiderio di vedere, magari fra qualche anno, anche Fernando Alonso tra le fila del Campionato FIA Formula E, soprattutto ora che l’asturiano sembra aver detto tutto o quasi nel Circus ed è maggiormente proiettato verso nuove sfide.

“Mi piacerebbe averlo con noi”, ha dichiarato a Motorsport.com. “So che vuole vincere tutto: Le Mans e Indy. Così gli mancherebbe soltanto la Formula E e, dunque, dovrà per forza venire. Il mio vice Alberto Longo lo conosce molto bene da diversi anni. Per quanto mi riguarda, mi sedevo con lui, suo papà e il suo manager nel motorhome della Renault a seguire le gare di Formula 1. È ovviamente un talento incredibile e sarebbe un privilegio averlo in griglia. So che prima desidera vincere altrove, quindi speriamo faccia in fretta”. 

Al suo fianco sulla Toyota #8, che ha tagliato per prima il traguardo nella recente classicissima della Sarthe, Sébastien Buemi ha promosso a pieni voti l’iberico, al debutto nella prestigiosa gara di durata. 

Leggi anche:

“È stato bello dividere l’abitacolo con lui. Quasi naturale. Non ho mai avuto l’impressione di doverlo conoscere meglio. Mi sono divertito e dal canto suo ha fatto un ottimo lavoro. Tutto è andato bene finora”, il commento dello svizzero.
Lo sbarco di un personaggio così altisonante nel mite paddock del WEC ha inevitabilmente alzato il livello di attenzione mediatica. Una ventata di novità senz’altro positiva per il movimento dell’endurance.

“È stato meraviglioso per il campionato, per la Toyota e per tutte le persone coinvolte. Speriamo però di riuscire a scrivere una bella storia. Alla fine è la vittoria che conta per il team”, ha concluso Séb.

 
Prossimo Articolo
G-Drive e TDS Racing fanno appello dopo la squalifica rimediata alla 24 Ore di Le Mans

Articolo precedente

G-Drive e TDS Racing fanno appello dopo la squalifica rimediata alla 24 Ore di Le Mans

Prossimo Articolo

La Scuderia Cameron Glickenhaus sogna Le Mans con la SGC 007 LMP1

La Scuderia Cameron Glickenhaus sogna Le Mans con la SGC 007 LMP1
Carica commenti