Video, l’associazione GAS contro la F.E a Lugano

condivisioni
commenti
Video, l’associazione GAS contro la F.E a Lugano
Di:
, Direttore Responsabile Motorsport.com Switzerland

Malgrado l’idea di un ePrix in riva al Ceresio avesse acceso le fantasie di molti ticinesi cultori del motorsport, in seguito delusi dal dietrofront della città, c’è ancora chi vuole criticare lo Swiss ePrix.

ePrix di Lugano, il circuito
Gli scatti migliori di Lugano
Gli scatti migliori di Lugano
Gli scatti migliori di Lugano
Gli scatti migliori di Lugano
Gli scatti migliori di Lugano
Gli scatti migliori di Lugano
Gli scatti migliori di Lugano
Gli scatti migliori di Lugano
Gli scatti migliori di Lugano

Non piace a tutti l’idea di un ePrix nel centro storico di Lugano, a suo tempo caldeggiato dal Team Trulli, dal suo presidente, avvocato Francesco Guarnieri, e dal municipio guidato dal sindaco Marco Borradori, esponente della Lega dei Ticinesi...

Anche se adesso si ipotizza una collaborazione fra la città in riva al Ceresio e organizzatori privati di Zurigo per la creazione e promozione di una gara di F.E nella più popolosa città della Confederazione Svizzera, c’è chi continua a veicolare la propria contrarietà all’evento

 È il GAS (acronimo di “Gente che Accende la Società”), un “progetto editoriale di produzione di contenuti giornalistici pensati per il Web e per i social media, di proprietà dello stesso GAS”.

L’associazione contraria a un ePrix a Lugano, che pure verrebbe a incastonarsi in un cantone, come il Ticino, a forte trazione elettrica in ragione delle politiche ecologiste adottate negli ultimi vent’anni e denso di punti di ricarica, non dovrebbe essere ostile al tentativo dell’automobilismo di svecchiarsi e di guardare al futuro

I principi che ispirano il GAS, si legge infatti sul sito Web http://gas.social/carta-editoriale-del-gas/, sarebbero “quelli progressisti di rispetto, tolleranza, apertura, inclusione, libertà, giustizia, sostenibilità. La visione su cui si fonda GAS è quella di una società moderna, progressista, attenta alle sue evoluzioni e all’ambiente, sempre opponendosi, però, a qualsiasi discorso di esclusione, emarginazione, discriminazione dettate da motivi politici, economici, religiosi, di etnia, di genere o di orientamento”. 

 

Carroll, Evans e lo sponsor Panasonic per la Jaguar Racing

Articolo precedente

Carroll, Evans e lo sponsor Panasonic per la Jaguar Racing

Prossimo Articolo

“In F.E successi e grande fama per Felix Rosenqvist...”

“In F.E successi e grande fama per Felix Rosenqvist...”
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula E
Evento ePrix di Lugano
Sotto-evento Ipotesi di rinuncia
Location Streets of Lugano
Autore Gabriele Testi