Vergne: “Il team aveva calcolato male l’energia residua...”

Il pilota transalpino, non senza un certo fare polemico, si è congedato in Gran Bretagna dalla DS Virgin Racing con un settimo posto che non fa granché pendant con il podio raccolto il sabato...

Vergne: “Il team aveva calcolato male l’energia residua...”
Oliver Turvey, NEXTEV TCR Formula E Team; Jean-Eric Vergne, DS Virgin Racing
Jean-Eric Vergne, DS Virgin Racing
Jean-Eric Vergne, DS Virgin Racing
Podio: Jean-Eric Vergne, DS Virgin Racing
Podio: il vincitore della gara Nicolas Prost, Renault e.Dams; il secondo classificato Bruno Senna, M
Podio: il terzo classificato Jean-Eric Vergne, DS Virgin Racing
Podio: il terzo classificato Jean-Eric Vergne, DS Virgin Racing
Jean-Eric Vergne, DS Virgin Racing
Jean-Eric Vergne, DS Virgin Racing
Jean-Eric Vergne, DS Virgin Racing
La monoposto di Jean-Eric Vergne, DS Virgin Racing

Il secondo ePrix londinese di Jean-Éric Vergne si è concluso in maniera decisamente antitetica rispetto al primo.

Se sabato il portacolori della DS Virgin Racing aveva avuto accesso al terzo gradino del podio e aveva polemizzato con Lucas Di Grassi (ABT Schaeffler Audi Sport) in seguito a un contatto di gara, domenica il veterano della F.E non è andato più in là della settima posizione nel giorno della sua ultima e notevolmente anonima apparizione con l’équipe anglofrancese.

Il perché l’ha spiegato lui stesso, ma a tutti è parso chiaro che la sua risalita dalla settima posizione del via (dietro Sébastien Buemi, Nicolas Prost, il menzionato Lucas Di Grassi, Oliver Turvey, Nick Heidfeld e Daniel Abt) alla quarta e da questa alla terza piazza davanti al tedesco della Mahindra Racing, dopo i pit-stop obbligatori e prima di un rallentamento a pochi metri dalla bandiera a scacchi, era certamente imputabile a una difficoltà di contenere i consumi

 

“È stato davvero frustrante non essere in grado di ottenere un altro podio nella giornata di domenica”, ha detto Jean-Éric Vergne.

“Stavo spingendo forte nella seconda metà della corsa a Londra e, purtroppo, il team ha calcolato male la quantità di energia che era ancora disponibile. Sono cose che succedono nelle corse automobilistiche, ma credo che le ultime gare siano state piuttosto buone per me come pilota sul piano delle prestazioni". 

 

condivisioni
commenti
Senna: “La Mahindra può andare fiera di ciò che ha fatto”

Articolo precedente

Senna: “La Mahindra può andare fiera di ciò che ha fatto”

Prossimo Articolo

Piquet: “Spero che adesso Buemi si goda il mio ex titolo”

Piquet: “Spero che adesso Buemi si goda il mio ex titolo”
Carica commenti
Formula E: la costanza non è l'elemento chiave per il titolo Prime

Formula E: la costanza non è l'elemento chiave per il titolo

Andare costantemente a punti potrebbe non essere la scelta vincente per puntare al titolo in Formula E, complice anche un format di qualifica penalizzante per i piloti di vertice e creato per scompigliare le carte.

Formula E
23 lug 2021
Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento Prime

Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento

L'E-Prix nel Principato ha messo a nudo le inferiorità tecnico-velocistiche delle monoposto elettriche, che però hanno regalato una corsa molto bella sfruttando al meglio le proprie caratteristiche su un tracciato che non è stato pensato apposta per loro.

Formula E
11 mag 2021
Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro Prime

Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro

Lontana dai centri cittadini la Formula E ha evidenziato tutte le sue lacune. L'esperimento di Valencia servirà da lezione per gli organizzatori della categoria che hanno ottenuto un richiamo mediatico enorme, ma per i motivi sbagliati...

Formula E
27 apr 2021
Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma Prime

Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma

Nel weekend dell'E-Prix di Roma il pilota della DS Techeetah ed il belga della Mercedes sono riusciti a conquistare due vittorie dopo due incidente che avrebbero potuto gettare tutto al vento. Scopriamo come è stato possibile.

Formula E
13 apr 2021
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E Prime

Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E

La Casa giapponese ha confermato il proprio impegno nella categoria elettrica anche per i prossimi anni e questo è un chiaro segno che denota come la Formula E non sia solo una ottima piattaforma di marketing.

Formula E
1 apr 2021
Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili! Prime

Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili!

Con la nuova stagione di Formula E che ha preso il via in Arabia Saudita, il campionato è sembrato cercare di recuperare il tempo perduto con un eccesso di azione e polemiche dentro e fuori la pista. Mentre alcuni punti di discussione potrebbero avere gravi ripercussioni, è stata un'apertura di 2021 esplosiva per molte ragioni.

Formula E
4 mar 2021
Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi Prime

Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi

Stelle di altri mondi è la rubrica in cui Roberto Chinchero, prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta la carriera nel motorsport di piloti che la F1 non hanno potuto fare altro che sognarla nonostante il grande talento o che nel Circus iridato sono state talentuose meteore. Buon ascolto!

Formula E
18 feb 2021