Vandoorne: "Avrei voluto arrivare più preparato all'esordio in Formula E!"

condivisioni
commenti
Vandoorne:
Di: Graham Keilloh , Giornalista
Co-autore: Alex Kalinauckas
Tradotto da: Giacomo Rauli
06 nov 2018, 14:42

Il belga, prossimo a lasciare la McLaren e la Formula 1 per approdare nella serie "full electric", non ha nascosto le sue difficoltà incontrate nei test svolti al Ricardo Tormo di Valencia.

Stoffel Vandoorne probabilmente si aspettava una carriera ben differente in Formula 1. Invece, dopo due stagioni ben al di sotto delle aspettative anche a causa delle vetture che gli ha affidato il team di Woking, sarà costretto ad abbandonare la massima serie a ruote scoperte per proseguire la sua carriera in Formula E.

Vandoorne correrà con il team HWA, al debutto nella serie "full electric" proprio nella stagione ormai alle porte, con cui ha già svolto i primi test collettivi sul tracciato Ricardo Tormo di Valencia. Queste prove sono servite a Stoffel per prendere confidenza con la monoposto Gen2, ben differente dalle Formula 1 che continuerà a guidare sino al termine della stagione corrente.

Per questo motivo Vandoorne ha faticato nella prima presa di contatto con la vettura elettrica e non ha certo nascosto che dovrà lavorare molto per cercare di imparare presto tutti i meccanismi e come gestire al meglio l'energia che avrà a disposizione per poter ottenere grandi risultati nella serie.

"Non credo siano andati male, ma non sono stati ideali di sicuro", ha affermato a Motorsport.com il pilota belga. "Avrei voluto essere più preparato e aver girato di più, perché non ho mai fatto alcuna simulazione gara e vere e proprie sessioni di Qualifiche".

"Sto ancora lavorando per combinare il mio nuovo impegno con il finale di stagione di Formula 1, dunque sono impegnato a lavorare da entrambe le parti, ma non sono molto preoccupato per questo".

"Avremo una curva d'apprendimento molto ampia rispetto ad altri team e sarà normale, perché noi correremo in una categoria completamente nuova".

"Ci sono ancora un sacco di operazioni che devo imparare, specialmente la gestione dell'energia nel corso della gara, ma anche il tipo di comunicazione che possiamo avere con il team. Sono tutte cose che non sono riuscito a provare bene nei test".

"Ci sono un sacco di cose su cui posso allenarmi al simulatore. Dunque probabilmente lavorerò un po' di tempo sul simulatore per essere pronto per la prima gara della stagione. Da parte mia l'unica cosa che posso fare è arrivare pronto al 100% sulle operazioni che dovrò fare".

Stoffel Vandoorne, HWA Racelab

Stoffel Vandoorne, HWA Racelab

Photo by: Andrew Ferraro / LAT Images

Prossimo Articolo
Buemi: “Vi spiego perché il nuovo format della F.E ci complicherà la vita”

Articolo precedente

Buemi: “Vi spiego perché il nuovo format della F.E ci complicherà la vita”

Prossimo Articolo

Maximilian Gunther completa la griglia della Formula E con la Dragon

Maximilian Gunther completa la griglia della Formula E con la Dragon
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula E
Piloti Stoffel Vandoorne
Team HWA AG
Autore Graham Keilloh
Tipo di articolo Ultime notizie