Todt: “La F.E è l'ideale punto di contatto fra sport e mobilità”

Commentando il calendario 2016-2017 e il nuovo elenco iscritti, il Presidente della FIA ha evidenziato i molti indizi di crescita della categoria “full electric” a livello globale e la qualità dei suoi attori...

La “chiusura” effettiva del mercato piloti ha consentito alla Federazione Internazionale dell’Automobile la pubblicazione dell’elenco ufficiale dei piloti e dei team che prenderanno parte alla terza stagione di vita del Campionato FIA di Formula E, destinata a prenderà il via il prossimo 9 ottobre da Hong Kong.

Ci sono cinque nuovi nomi che appariranno nella lista dei concorrenti incaricati di movimentare il circuito dislocato lungo il Victoria Harbour nell’ex protettorato britannico in Cina.

Su tutti spiccano il tre volte campione del mondo del FIA WTCC, l’argentino José María López, il dominatore della FIA GT World Cup 2015, il tedesco Maro Engel, e il vincitore del Campionato Europeo di Formula 3 dello scorso anno, lo svedese Felix Rosenqvist

Insieme con l’attesissimo nuovo squadrone della Panasonic Jaguar Racing, nei ranghi della categoria “ecologica” entreranno altri due nuovi nomi, il nordirlandese Adam Carroll e il neozelandese Mitch Evans. Essi e altri 14 altri concorrenti, più o meno esperti, si metteranno in fila per sfidare il campione in carica della specialità, Sébastien Buemi, e la sua fortissima Renault Z.E. 16... 

Ci sono 12 diverse nazionalità rappresentate in pista, con la Francia (4 conduttori) e la Germania (3 piloti) che incarnano il contingente numericamente più elevato. La fascia di età dei driver oscilla invece tra i 22 anni di Mitch Evans e i 40 di Stéphane Sarrazin.

"Da questo punto di vista, nella sua terza stagione, la Formula E vanta un altissimo livello di piloti, che abbina atleti di esperienza e giovani talenti", ha commentato il Presidente della FIA, Jean Todt

"Questa è l'ulteriore riprova della grande vitalità di questo campionato che sta diventando sempre più importante sulla scena globale del motorsport, una tendenza sostenuta anche dal fatto che cinque nuove città arricchiranno il calendario: Hong Kong, Marrakech, Bruxelles, Montréal e New York. Inoltre, il numero di costruttori continua ad aumentare, provenendo dal settore, per così dire, più tradizionale dell’automotive così come dal più generale ambito della tecnologia”, ha continuato l’ex capo della Gestione Sportiva Ferrari oggi ai vertici del potere sportivo. 

“La Formula E fornisce il perfetto punto di contatto tra i due grandi pilastri dell'attività della FIA nel mondo, vale a dire lo sport e la mobilità. La serie è anche uno straordinario strumento per la promozione di un nuovo modello di mobilità più sostenibile, legato all'utilizzo dei veicoli elettrici, oltre ad essere un catalizzatore per lo sviluppo e il trasferimento delle tecnologie più nuove dalle corse ai motori delle vetture stradali, in particolare per quanto riguarda le batterie", ha concluso. 

Lo schieramento della Formula E 2016-2017:

Team#Drivers
Renault e.dams

9

8

 Sébastien Buemi

 Nicolas Prost

ABT Audi Sport

11

66

 Lucas Di Grassi

 Daniel Abt

Dragon Racing

6

7

 Loic Duval

 Jérome d'Ambrosio

DS Virgin Racing

2

37

 Sam Bird

 José Maria Lopez

Amlin Andretti

27

28

 Robin Frijns

 Antonio Félix da Costa

Techeetah

25

33

 Jean-Eric Vergne

 Ma Qing Hua

Mahindra Racing

23

19

 Nick Heidfeld

 Felix Rosenqvist

Venturi

4

5

 Stéphane Sarrazin

 Maro Engel

NEXTEV TCR

3

88

 Nelson Piquet Jr

 Oliver Turvey

Jaguar Racing

47

20

 Adam Carroll

 Mitch Evans

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Piloti Adam Carroll , José María López , Maro Engel , Felix Rosenqvist , Mitch Evans
Team Jaguar Racing
Articolo di tipo Intervista
Tag fia, mercato piloti, mobilità elettrica