Test segreto per la Renault in vista dell’ePrix di Montreal

Per prepararsi all’ultimo round della stagione 2016-2017 della serie elettrica, la e.dams ha organizzato uno speciale shakedown vicino a Parigi riproducendo la inedita pista da 2,7 km della città canadese.

Test segreto per la Renault in vista dell’ePrix di Montreal

La Renault e.dams non ha lasciato e non lascia nulla di intentato per vincere il titolo messo in palio dal Campionato FIA di Formula E, impresa già riuscita nella stagione 2015-2016 con Sébastien Buemi.

Giovedì scorso la scuderia gestita da Alain Prost si è recata alla base di Dreux, non lontano dalla capitale francese, per provare su un tracciato creato ad hoc, del tutto simile a quello da 2,7 chilometri che troveranno nel Québec, per verificare la validità degli aggiornamenti relativi alla dinamica del veicolo e al software. 

“Di solito i test improvvisati prima degli appuntamenti conclusivi sono piuttosto utili. Lo abbiamo fatto anche in passato ”, ha confessato Sébastien Buemi. 

 

“Grazie al lavoro del team in Canada avremo a disposizione alcune importanti evoluzioni e sono convinto che riusciremo a replicare quanto fatto lo scorso anno a Londra, quando abbiamo portato delle novità malgrado il buon vantaggio”. 

Pur avendo esteso la propria leadership tra i costruttori, la Renault è reduce da due gare difficili a New York, dove tra l’altro il sostituto del pilota svizzero, Pierre Gasly, è stato protagonista di un incidente all’ultima curva mentre lottava con Nick Heidfeld per la terza posizione nel corso della seconda manche. 

 

“I danni non erano molti e si sono rivelati semplici da riparare, tuttavia quando c’è un impatto non si capisce subito se l’auto è in ordine”, ha proseguito il ginevrino.

“La squadra ha già analizzato attentamente, ma venerdì avremo un quadro più chiaro. Comunque dovrebbe essere okay”. 

Qualche frecciatina a Di Grassi

Il campione in carica, e attuale capoclassifica, ha poi tirato una frecciatina al rivale Lucas Di Grassi, incapace di sfruttare la sua assenza a Brooklyn per recuperare terreno nella generale.

“Se guardiamo quante volte è salito sul podio, raramente nei doppi ePrix non ci è riuscito almeno in un’occasione, ecco perché prima del round americano credevo che il titolo fosse andato. Invece, resta ancora qualche possibilità, sintomo che il campionato sta crescendo in competitività e tanti piloti possono giocarsi la vittoria”, la sua riflessione. 

“Se tutto funzionerà a dovere a Montréal, sono sicuro andrà bene dato che in quelle condizioni riusciamo ad avere la meglio. Ad ogni modo il mio approccio rimarrà immutato. Quando si abbassa la guardia, infatti, si possono commettere errori e in questa categoria è fondamentale essere costanti. Mi aspetto un week end interessante”, ha concluso Buemi.

condivisioni
commenti
Clamoroso: Mercedes entra in Formula E e... lascia il DTM!
Articolo precedente

Clamoroso: Mercedes entra in Formula E e... lascia il DTM!

Prossimo Articolo

Di Grassi: “Non mi interessa quello che Buemi dice di me...”

Di Grassi: “Non mi interessa quello che Buemi dice di me...”
Carica commenti
Formula E: la costanza non è l'elemento chiave per il titolo Prime

Formula E: la costanza non è l'elemento chiave per il titolo

Andare costantemente a punti potrebbe non essere la scelta vincente per puntare al titolo in Formula E, complice anche un format di qualifica penalizzante per i piloti di vertice e creato per scompigliare le carte.

Formula E
23 lug 2021
Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento Prime

Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento

L'E-Prix nel Principato ha messo a nudo le inferiorità tecnico-velocistiche delle monoposto elettriche, che però hanno regalato una corsa molto bella sfruttando al meglio le proprie caratteristiche su un tracciato che non è stato pensato apposta per loro.

Formula E
11 mag 2021
Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro Prime

Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro

Lontana dai centri cittadini la Formula E ha evidenziato tutte le sue lacune. L'esperimento di Valencia servirà da lezione per gli organizzatori della categoria che hanno ottenuto un richiamo mediatico enorme, ma per i motivi sbagliati...

Formula E
27 apr 2021
Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma Prime

Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma

Nel weekend dell'E-Prix di Roma il pilota della DS Techeetah ed il belga della Mercedes sono riusciti a conquistare due vittorie dopo due incidente che avrebbero potuto gettare tutto al vento. Scopriamo come è stato possibile.

Formula E
13 apr 2021
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E Prime

Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E

La Casa giapponese ha confermato il proprio impegno nella categoria elettrica anche per i prossimi anni e questo è un chiaro segno che denota come la Formula E non sia solo una ottima piattaforma di marketing.

Formula E
1 apr 2021
Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili! Prime

Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili!

Con la nuova stagione di Formula E che ha preso il via in Arabia Saudita, il campionato è sembrato cercare di recuperare il tempo perduto con un eccesso di azione e polemiche dentro e fuori la pista. Mentre alcuni punti di discussione potrebbero avere gravi ripercussioni, è stata un'apertura di 2021 esplosiva per molte ragioni.

Formula E
4 mar 2021
Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi Prime

Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi

Stelle di altri mondi è la rubrica in cui Roberto Chinchero, prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta la carriera nel motorsport di piloti che la F1 non hanno potuto fare altro che sognarla nonostante il grande talento o che nel Circus iridato sono state talentuose meteore. Buon ascolto!

Formula E
18 feb 2021