Finalmente senza veli a Ginevra la nuova Formula E “Gen 2”

La rivoluzionaria auto, in grado di portare a termine un’intera gara, sarà in pista dal 2018-2019 e conterà una potenza massima di 250 kiloWatt, di cui 200 per la gara, toccando punte di velocità pari a 280 km orari.

Finalmente senza veli a Ginevra la nuova Formula E “Gen 2”
Carica lettore audio

Questo martedì mattina nei padiglioni del Motor Show svizzero il Presidente della FIA Jean Todt e il patron della Formula E Alejandro Agag,aiutati da un braccio meccanico fornito dal title sponsor ABB, hanno tolto i veli all’innovativa monoposto che prenderà parte alla stagione 5 della serie “full electric”.

La vettura passerà da un peso minimo di 880 kg a 900 kg incluso il pilota, monterà una batteria da 385 kg, sarà lunga 5160mm e larga 1770 mm. L’Halo invece sarà dotato di una stringa di luci LED che forniranno le informazioni di gara come le modalità di potenza consentite. 

Le gomme usate saranno ancora le Michelin all-season ma in questo caso saranno più leggere e avranno minor resistenza al rollio.

“Le F.E Gen-2 sono le macchine del futuro. E’ incredibile vedere il progresso fatto in appena quattro anni. Essere riusciti a raddoppiare la capacità della batteria e ad incrementare la potenza, è fantastico”, il commento di Todt. “Con l’ausilio dei costruttori, la categoria continuerà a spingere nello sviluppo della tecnologia elettrica e questa auto rappresenta un’importante pietra miliare”. 

 

“E’ la prima volta che la vedo in tutta la sua completezza e devo dire che è ancora più raffinata e spettacolare da vicino”, le parole del fondatore del campionato. “Partendo da un foglio bianco e puntando all’estetica non si poteva che produrre questo design. Non solo colpisce l’occhio. Performance e a capacità sono la dimostrazioni dei progressi tecnologici fatti. Ci tengo quindi a ringraziare la Federazione e il Presidente per il duro lavoro e il supporto fornito per progettare la vettura”.

“Con questo modello la Formula E si differenzierà da qualsiasi altra serie su monoposto e diventerà subito riconoscibile come vettore del futuro”, ha concluso Agag. 

 

Formula E Gen2
Formula E Gen2

Photo by: FIA Formula E Championship

condivisioni
commenti
Lotterer: “Le macchine sono troppo vicine tra loro ai box”
Articolo precedente

Lotterer: “Le macchine sono troppo vicine tra loro ai box”

Prossimo Articolo

La Nissan svela la livrea della propria futura Formula E

La Nissan svela la livrea della propria futura Formula E