Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Intervista
Formula E ePrix di Londra

Senna: “La Mahindra può andare fiera di ciò che ha fatto”

Dopo il secondo gradino del podio ottenuto sabato, nell’ePrix domenicale di Battersea Park il nipote d’arte brasiliano ha chiuso la stagione 2015-2016 con una rimonta dal 13esimo al sesto posto...

Bruno Senna, Mahindra Racing
Bruno Senna, Mahindra Racing
Bruno Senna, Mahindra Racing con Nick Heidfeld, Mahindra Racing e il team Mahindra Racing
Bruno Senna, Mahindra Racing
Podio:  Bruno Senna, Mahindra Racing
Bruno Senna, Mahindra Racing
Bruno Senna, Mahindra Racing
Bruno Senna, Mahindra Racing
Bruno Senna, Mahindra Racing
Bruno Senna, Mahindra Racing

Già sul secondo gradino del podio nel primo dei due ePrix londinesi, suo miglior risultato in due anni di partecipazione al Campionato FIA di Formula E, Bruno Senna è stato l’artefice di una spettacolare rimonta nella giornata della domenica

Il sudamericano della Mahindra Racing, che ha dovuto accontentarsi nelle prove cronometrate soltanto del 13esimo posto sullo schieramento di partenza causa l’impossibilità di scaldare le gomme a sufficienza dovuta al traffico, si è tenuto lontanissimo dai guai ed è riuscito a piazzarsi al sesto finale in virtù di un’accorta strategia di gestione dell’energia e di una grande regolarità.

"Considerando tutto il caos che avveniva intorno a me, sono molto felice di avere portato a casa un bel risultato finale. La nostra macchina domenica ha avuto un grande ritmo e devo confessare di avere anche imparato molto dalla corsa di sabato. Abbiamo un approccio sempre più coerente alla nostra vettura e un ritmo in gara sempre più elevato”, ha detto il nipote del grande Ayrton.

E ancora: “Sono rimasto un po’ deluso dal fatto di non essere riuscito a partire un’altra volta davanti, ma durante le qualifiche mi sono trovato sempre alle spalle di concorrenti più lenti e, pertanto, non ho potuto sfruttare al meglio gli pneumatici durante il mio tentativo di fare il tempo con la potenza di 200 kiloWatt".

 

"Purtroppo, ho sofferto di un problema tecnico durante la gara, che faceva sì che il cambio andasse ‘in folle’ (“false neutral”, ndr) durante alcune scalate di marcia. A causa di questa avaria, ho perso fastidiosamente alcune posizioni, ma sono comunque felice di avere lasciato l’Inghilterra con un piazzamento significativo e diversi punti in più, a tutto beneficio della squadra. Possiamo davvero andare fieri di ciò che abbiamo raggiunto in questa stagione", ha concluso il brasiliano alludendo alla Mahindra Racing

 

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Video, l’attore Luke Evans al volante di una F.E!
Prossimo Articolo Piquet: “Spero che adesso Buemi si goda il mio ex titolo”

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia