Sam Bird: “Io? Contento di rimanere alla DS Virgin Racing!”

condivisioni
commenti
Sam Bird: “Io? Contento di rimanere alla DS Virgin Racing!”
Di:
Co-autore: Jamie Klein
Tradotto da: Gabriele Testi, Direttore Responsabile Motorsport.com Switzerland
4 lug 2016, 18:00

Il pilota britannico, vincitore di tre gare in F.E, ha ammesso offerte dalla Jaguar Racing e da altre squadre, ma il rapporto con Alex Tai e il lavoro del team lo inducono a mantenere gli impegni presi...

Sam Bird, DS Virgin Racing Formula E Team
Sam Bird, DS Virgin Racing
Sam Bird, DS Virgin Racing
Sam Bird, DS Virgin Racing Formula E Team
Sam Bird, DS Virgin Racing Formula E Team
Sam Bird, DS Virgin Racing Formula E Team
Jean-Eric Vergne, DS Virgin Racing
Sam Bird, DS Virgin Racing
Sam Bird, DS Virgin Racing
Sam Bird, DS Virgin Racing
Sam Bird, DS Virgin Racing

Nonostante la corte serrata fattagli dalla Jaguar, bisognosa di un pilota che fosse esperto di Formula E e monoposto elettriche, Sam Bird ha ribadito alla vigilia dell’ePrix di Londra il suo impegno anche in futuro nelle file della scuderia DS Virgin Racing.

Sam Bird è stato al centro di speculazioni che lo volevano ingaggiato dalla Marca di Coventry, di proprietà dell’indiana Tata Motors, che vorrebbe un pilota di nazionalità britannica.

Così come lui, si sa che la Jaguar Racing avrebbe avvicinato o preso contatti anche con altri inglesi di grido come Adam Carroll, Anthony Davidson, Alex Lynn e Oliver Rowland.

"Il mio accordo ha ancora un anno di validità", ha detto il pilota quasi di casa a Battersea Park alla redazione di Motorsport.com. "In questo momento, sono sotto contratto con la DS Virgin Racing per la terza stagione, sto parlando con Alex (Tai, boss del team anglo-francese detenuto da Richard Branson, ndr) e sono del tutto intenzionato ad andare avanti. Lo ribadisco: per quanto mi riguarda, sono contento di dove siamo e che cosa stiamo facendo". 

 

Sam Bird non ha avuto problemi ad ammettere di non avere ricevuto soltanto le attenzioni della Jaguar Racing, ma anche di molte altre squadre impegnate in Formula E.

"È molto lusinghiero che mi abbiano chiamato, ma non vestirò la tuta della Jaguar in futuro", ha detto. "Molte scuderie sono state carine a chiamarmi e chiedermi quali fossero i miei piani per il futuro”.

Il britannico, che corre anche come un pilota ufficiale della Ferrari nel Campionato del Mondo Endurance, ha aggiunto alla redazione di Motorsport.com che i suoi piani per la quarta stagione, quella del biennio 2017-2018, potrebbero svilupparsi molto presto.

"Sto parlando con Alex Tai anche per scoprire che cosa si può fare per dare vita a una collaborazione più lunga nel tempo. Abbiamo un ottimo rapporto e sono sicuro che ci potrà essere qualcosa da organizzare o da annunciare molto presto".

"Ci sono sempre dati, proposte e cifre allettanti che vengono messi sul tavolo, ma io ho fatto una grande cosa quando ho deciso di andare alla DS Virgin Racing. Vediamo che cosa accadrà in futuro".

Come anticipato da Motorsport.com, nessun annuncio relativo ai piloti della terza stagione della serie “full electric” è avvenuto ed era stato programmato nel week end del doppio ePrix di Londra.

 

Prossimo Articolo
Il team Amlin Andretti ha confermato Robin Frijns

Articolo precedente

Il team Amlin Andretti ha confermato Robin Frijns

Prossimo Articolo

Jérôme D’Ambrosio e Loïc Duval hanno avuto il rinnovo

Jérôme D’Ambrosio e Loïc Duval hanno avuto il rinnovo
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula E
Piloti José María López , Sam Bird , Jean-Éric Vergne
Team Virgin Racing
Autore Sam Smith