Il sindaco di Parigi: “La Formula E accelera il futuro!”

Il sindaco di Parigi: “La Formula E accelera il futuro!”

Anne Hidalgo ritiene che l'ePrix francese del 23 aprile 2016 rappresenti un momento topico per la città

La città di Parigi ospiterà la prima gara europea della stagione 2015-2016 del Campionato FIA di Formula E. Com'è ormai noto, il Paris ePrix si svolgerà il 23 aprile su una pista temporanea progettata dagli organizzatori del torneo e costruita intorno al complesso architettonico dell'Hôtel des Invalides, l'ex ospedale militare in cui trova posto il mausoleo di Napoleone Bonaparte. Si tratta dello stesso luogo, non distante dalla Torre Eiffel, in cui Nicolas Prost ha già realizzato un filmato e fotografie pubblicitarie per la Renault, con una monoposto posteggiata nei boulevard.

La metropoli francese si unisce quindi ad altre capitali di tutto il mondo come Pechino, Londra, Buenos Aires, Berlino e Mosca e ad altre località importanti nel calendario della seconda stagione, il quale è stata pubblicato in forma provvisoria dopo la riunione del Consiglio Mondiale Sportivo della FIA a Città del Messico.

Alejandro Agag, Chief Executive Officer della Formula E, vede ciò come un significativo passo avanti nella globalizzazione della serie: "Mettere in scena una gara nel cuore di Parigi è senza dubbio una pietra miliare nello sviluppo della nostra categoria. Sono particolarmente lieto del fatto che sia una città molto coinvolta nella transizione energetica e nello sviluppo sostenibile ad organizzare una delle prossime gare del campionato. La splendida cornice di Les Invalides ci consegnerà uno spettacolo unico e futuristico in un luogo storico, rendendo la tappa francese un momento epocale del nostro cammino".

Sostenere la transizione energetica, di cui il passaggio alla mobilità ad alimentazione elettrica è una componente vitale, risulta essere una priorità anche per il sindaco di Parigi, Anne Hidalgo: "Parigi sostiene a spada tratta questo campionato per vetture di Formula E, perché si tratta di un acceleratore fantastico per l'innovazione nel campo della mobilità elettrica per la sua promozione nelle città del nostro Paese".

Patrick Kanner, assessore alla Gioventù e allo Sport della Ville Lumière, ritiene che portare una gara del FIA Formula E Championship a Parigi sia una sorta di riconoscimento importante per lo sport francese: "Con una regolarità pressoché quotidiana, lavoriamo a stretto contatto di gomito con Thierry Braillard, Segretario di Stato per lo Sport, allo scopo di fare in modo che la Francia sia vista come un luogo ideale per ospitare grandi eventi agonistici internazionali. Ma queste manifestazioni devono rispettare i nostri valori, essere sostenibili attraverso finanziamenti pubblici, rispettare l'ambiente e fare appello al pubblico francese. Ecco perché il governo sostiene attivamente questo happening".

Nicolas Deschaux, presidente della FFSA (Federazione Francese dello Sport Automobilistico), ha manifestatoinvece soddisfazione per il fatto che vi sia un coinvolgimento della Francia nella più recente disciplina del motorsport: "Un evento di portata internazionale riservato alle auto elettriche e in un luogo così prestigioso, proprio nel cuore della capitale, è certamente destinato ad offrire uno spettacolo straordinario, in particolare grazie alla partecipazione di Renault e DS nel 2016. Ho avuto la fortuna di osservare i primi passi di questo progetto, un concetto portato avanti da ex capisaldi della Federazione Francese come Pierre Gosselin ed Eric Barbaroux. La Formula E è stata un grande successo sportivo e tecnologico nel corso della sua prima stagione di esistenza, con gare combattutissime. Inoltre, sei piloti francesi si sono distinti nella graduatoria di campionato, con il primo storico titolo squadre andato alla e-dams...".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Articolo di tipo Ultime notizie