Giro di vite sul bonus per il passaggio veloce in Formula E

A seguito delle numerose lamentele, nel campionato 2017-2018 della categoria elettrica, il più rapido in pista verrà ancora premiato con un punto extra, ma solamente se taglierà il traguardo tra i primi dieci...

A seguito delle numerose lamentele da parte dei team, dei piloti e degli organizzatori, nella stagione 2017-2018 del Campionato FIA di Formule E il più rapido in pista verrà ancora premiato con un punto extra, ma solamente se taglierà il traguardo tra i primi dieci

Tra le novità della quarta stagione della della categoria al 100 per cento elettrica ve ne sarà dunque una riguardante il più veloce dell’ePrix. Se fino a Montreal chi riceveva il punto regalo era spesso chi, rimasto attardato nelle fasi iniziali della corsa e dunque con l’opportunità di utilizzare l’energia a piacimento, spingeva al massimo con il solo obiettivo di ottenere il bonus, da Hong Hong le cose cambieranno. 

In diverse occasioni i protagonisti della serie avevano manifestato il proprio disappunto per il sistema adottato a causa delle difficoltà create da chi era a caccia del bonus a detrimento di chi invece era impegnato a lottare per la posizione.

“Sono d’accordo con la modifica della regola , inoltre risponde maggiormente al motivo per cui era stata creata, ossia permettere ai piloti giocarsi le proprie carte, consumare energia e prendersi un punticino”, ha dichiarato a Motorsport.com il tedesco della Venturi, Maro Engel, beneficiario a Berlino e New York nel 2017.

“Per centrare il target, dovendo prendersi per forza qualche rischio in più, ci siamo spesso trovati in mezzo ad incidenti, di conseguenza rispetto la decisione”.

A quanto pare la revisione in oggetto sarebbe già stata approvata dalla FIA, mentre per la conferma bisognerà attendere il mese prossimo quando verrà pubblicato il Regolamento Sportivo e Tecnico.

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Articolo di tipo Ultime notizie