Motore singolo e tre marce sulla nuova ABT Schaeffler FE02

A Donington Park, presente il portavoce Allan McNish, è avvenuto il lancio ufficiale dell'aggiornata vettura di F.E che godrà del contributo finanziario e tecnico Audi, pur senza stravolgere i concetti originali.

Nulla di nuovo all’orizzonte nella terza stagione di vita del Campionato FIA di Formula E, per lo meno fra i protagonisti di lingua tedesca. Il team ABT Schaeffler Audi Sport - anzi, l’Audi Sport ABT Schaeffler Formula E Team, per usare la nuova denominazione che sottolinea l’ampliata collaborazione con la Casa di Ingolstadt - continuerà nel rispetto della filosofia tecnica già attuata nel corso della stagione 2015-2016, andata in archivio: motore singolo e cambio a tre velocità.

Il partner tecnologico della squadra della famiglia Abt, lo Schaeffler Group, aveva già sviluppato il propulsore per la stagione due e ha deciso di continuare nella stessa direzione concettuale attivata un anno prima in vista della terza edizione della serie “full electric”. 

 

L’unità Schaeffler MGU01+, già capace di dieci piazzamenti sul podio l’anno passato, fra cui tre vittorie con Lucas Di Grassi e Daniel Abt, è stata grandemente migliorata nella coppia motrice e nella guidabilità e maneggevolezza generali e inserita in un guscio decisamente più leggero rispetto alla progenitrice FE01.

Simon Opel, direttore dei progetti speciali motorsport presso il colosso teutonico con sede a Herzogenaurach, in Franconia, ha dichiarato: "Innanzitutto, penso che abbiamo sviluppato un propulsore di grande successo nella seconda stagione. Abbiamo fatto un sacco di simulazioni e, dopo aver dato un'occhiata alle opzioni teoricamente a nostra disposizione, abbiamo alla fine convenuto di mantenere lo stesso concetto tecnologico per la stagione tre, il che significa che avremo un motore unico e tre possibili velocità”. La trasmissione è stata inoltre resa più efficiente e i tempi di cambiata sono stati ridotti, tenuto conto anche del fatto che la maggior parte dei rivali avrà due sole marce.

“È stato qualcosa di simile a una gara nella gara, perché lo sviluppo e la sperimentazione del nuovo mezzo ha marciato di pari passo con le corse in pista durante il campionato 2015-2016. E ora stiamo già lavorando alla preparazione dell’evoluzione della stagione quattro…", ha concluso Simon Opel

Nella stagione 2016-2017, la vettura presenterà significativi logotipi e scritte Audi, che si rifanno alla sponsorizzazione e al contributo tecnico che la Casa dei quattro anelli darà allo sviluppo della FE02, tanto più che il proprietario del team Hans-Jürgen Abt si è detto entusiasta delle opportunità che ciò crea per la squadra.

"Abbiamo avuto una grande annata nella passata stagione, ma quest'anno registriamo l’avvento della Jaguar, accanto alle presenti e sempre competitive Renault e DS fra i nostri concorrenti diretti, quindi sappiamo che il livello dei nostri avversari è fatalmente in ascesa”, ha spiegato.

“Noi vogliamo crescere bene e il più in fretta possibile. Abbiamo migliorato tutto dell’auto, dal motore al cambio, cioè tutto ciò che è necessario per essere competitivi". 

 

Se l’Audi ha confermato che offrirà supporto al team ABT Schaeffler nella terza stagione, in realtà non potrà “approfondire” gli aspetti tecnici in toto sino all’ingresso completo che avverrà nella quarta stagione. A Donington Park era presente un anglofono molto particolare, Allan McNish, ex pilota ufficiale Audi Sport e più volte vincitore di Le Mans, che si è sbilanciato sul tema. 

"Il debutto diretto è il prossimo passo per l’Audi", ha confermato lo scozzese. "Nel motorsport abbiamo introdotto il Diesel ad iniezione diretta nel 2006 e più recentemente la e-tron ibrida. Il prossimo passo nella strada verso un significativo miglioramento della tecnologia automobilistica è l’elettrificazione, non c’è alcun dubbio in proposito”.

Concludendo, secondo Allan McNish: “Entro il 2025, la ‘vision’ del gruppo è quella di vendere un’Audi su quattro con motore elettrico. C'è e ci sarà quindi sempre di più un'evidente sinergia fra quello che avviene sui circuiti, come abbiamo ripetutamente dimostrato nel corso degli anni, e ciò che accade sulle strade. Da questo punto di vista, la Formula E è molto, molto importante per il futuro...". 

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento Nuova livrea Audi Team ABT Schaeffler
Sub-evento Presentazione
Piloti Allan McNish , Lucas Di Grassi , Daniel Abt
Team Audi Sport Team ABT
Articolo di tipo Ultime notizie