McNish: “La doppietta di Berlino un balsamo per il team”

condivisioni
commenti
McNish: “La doppietta di Berlino un balsamo per il team”
Di: Alex Kalinauckas
Co-autore: Chiara Rainis
23 mag 2018, 06:00

Dopo un inizio di stagione difficoltoso e con molti problemi tecnici, l’Audi si è riscattata con una brillante gara in Germania vinta da Daniel Abt e che, secondo il boss del team, farà bene al morale del gruppo...

Lucas di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler, 2° classificato, Daniel Abt, Audi Sport ABT Schaeffler, vincitore dell'ePrix di Berlino
Daniel Abt, Audi Sport ABT Schaeffler
Lucas di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler, 2° classificato, Daniel Abt, Audi Sport ABT Schaeffler, vincitore dell'ePrix di Berlino
Lucas di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler
Lucas di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler, 2° classificato, Daniel Abt, Audi Sport ABT Schaeffler, vincitore dell'ePrix di Berlino
Daniel Abt, Audi Sport ABT Schaeffler
Lucas di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler

Per la seconda volta nella storia del Campionato FIA di Formula E, sabato 19 maggio una scuderia ha concluso con un 1-2. Non la Techeetah del caso, bensì l’Audi Sport Team ABT, che ha visto un solido Daniel Abt tagliare per primo il traguardo seguito dal collega di marca Lucas Di Grassi.

“È stato molto importante per noi, in quanto ci ha dimostrato che cosa siamo in grado di fare”, ha dichiarato a Motorsport.com il responsabile della squadra Allan McNish

“A Santiago e Marrakech abbiamo avuto parecchi problemi e tutti erano sotto pressione. Hanno lavorato davvero sodo per produrre una macchina da sfruttare al meglio”.

Unico brivido del fine settimana sul circuito di Tempelhof il rischio di collisione in corsia box tra Abt e Sébastien Buemi, in quel momento al rientro nel garage Renault adiacente. Un pericolo scampato grazie ad una sosta leggermente prolungata.

“Daniel è molto cresciuto e adesso è un pilota maturo e consistente”, ha proseguito nelle considerazioni lo scozzese.

 

“E lo ha fatto vedere proprio a Berlino, quando dopo la sosta il suo vantaggio si era quasi azzerato e si è trovato il compagno appena alle spalle. In quei casi la pressione aumenta, inoltre Lucas ha un carattere dominante. Ecco perché il suo secondo successo dopo Città del Messico ha ancora più valore”.  

Prossimo articolo Formula E