Formula E
17 gen
-
18 gen
Evento concluso
14 feb
-
15 feb
Prossimo evento tra
18 giorni
G
Marrakesh ePrix
27 feb
-
29 feb
Prossimo evento tra
31 giorni
G
Sanya ePrix
20 mar
-
21 mar
Prossimo evento tra
53 giorni
03 apr
-
04 apr
Prossimo evento tra
67 giorni
G
Paris ePrix
17 apr
-
18 apr
Prossimo evento tra
81 giorni
G
Seoul ePrix
02 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
96 giorni
G
Jakarta ePrix
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
130 giorni
G
Berlin ePrix
20 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
145 giorni
G
New York City ePrix
10 lug
-
11 lug
Prossimo evento tra
165 giorni
G
London ePrix
25 lug
-
25 lug
Prossimo evento tra
180 giorni
G
E-Prix di Londra II
26 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
181 giorni

Webber: “La Formula E diventerà la categoria più difficile”

condivisioni
commenti
Webber: “La Formula E diventerà la categoria più difficile”
Di:
, Motorsport.com Switzerland
Co-autore: Roman Wittemeier
26 dic 2017, 15:34

Malgrado le perplessità che ancora la coinvolgono in termini di assenza di rumore e basse velocità, per l’ex pilota della Red Bull la serie al 100 per cento verde sarà presto il riferimento assoluto nelle competizioni di auto.

Mark Webber
Mark Webber
Mark Webber
Jerome D'Ambrosio, Dragon Racing, precede Neel Jani, Dragon Racing
Neel Jani,, Dragon Racing
Jérôme d'Ambrosio, Dragon Racing
Oliver Blume, CEO Porsche, Alejandro Agag CEO Formula E e Michael Steiner, Porsche

Sulla scia di quanto affermato di recente dal patron della Virgin Richard Branson secondo cui la Formula E nel giro di 10 anni detronizzerà il Circus, Mark Webber si è detto convinto che la sua crescita sarà talmente ampia da trasformarla nel campionato più complicato in assoluto. 

 

“Qualche tempo fa tutti si chiedevano se avrebbe funzionato”, ha dichiarato il driver australiano a Motorsport.com. “Ora è chiaro, invece, che la mobilità elettrica sarà il futuro sia per quanto concerne i veicoli di produzione, sia delle corse. Per la Porsche la partecipazione rappresenterà l’accompagnamento perfetto al suo progetto ‘Mission E’, e quindi una sorta di must”.

“Siamo ancora all’inizio, tuttavia a mio avviso la Formula E diventerà una delle categorie più battagliate in assoluto, in quanto capace di attrarre i grossi costruttori. Non dico la più veloce, ma la più dura, il che renderà difficile arrivare alla vittoria considerata anche la continua evoluzione della serie e delle macchine”, ha proseguito nella considerazione il campione WEC 2015 con i colori del brand di Stoccarda. 

“Conosco alcuni dei piloti iscritti e so quanto siano competitivi. Gareggiare con quelle monoposto non deve essere facile, capisco tuttavia che a qualcun possa mancare il suono del motore a combustione. Un tema condiviso con la Formula 1”.

Allargando il quadro il 41enne ha infine considerato: “Bisogna essere coraggiosi a sostenere che Alejandro Agag non sia in grado di gestire la situazione. Lui sa benissimo che occorre agire con cautela e forza sul lato sportivo e tecnico. Di certo è un bel problema avere a che fare con tutte quelle Case. Lui e il suo gruppo di lavoro dovranno fare da poliziotti”. 

 

E ancora: “Per il resto starà alle squadre lottare in pista e la Porsche non ha mai avuto paura della competizioni di alto livello. Ha sempre cercato i duelli intensi. Come detto, per me, nei prossimi due o tre anni la Formula si trasformerà in una zona calda”.

Prossimo Articolo
Maximilian Günther con Dragon Racing nei test di Marrakech

Articolo precedente

Maximilian Günther con Dragon Racing nei test di Marrakech

Prossimo Articolo

Neel Jani lascia la Dragon dopo una sola gara in Formula E

Neel Jani lascia la Dragon dopo una sola gara in Formula E
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula E
Evento Annuncio Porsche Motorsport
Sotto-evento Intervista
Piloti Mark Webber
Team Porsche Team Acquista adesso
Autore Chiara Rainis