Lugano e Zurigo riparleranno di un ePrix in Svizzera!

Confermato per quattro anni sindaco della città in riva al Ceresio, Marco Borradori intende riprendere subito con gli omologhi organizzatori di lingua tedesca il dialogo per una gara di F.E...

Si ritorna a parlare di un appuntamento in Svizzera del Campionato FIA di Formula E e lo si fa sulla scorta di alcuni dati oggettivi, emersi proprio in coincidenza con il round conclusivo della stagione: il titolo di campione all’elvetico Sébastien Buemi, arrivato con la Renault e.dams in una rocambolesca edizione dell’ePrix di Londra, e la tendenza ad espandersi del calendario della serie “full electric”, destinata ad accogliere 14 tappe nell’edizione 2016-2017 del torneo contro le dieci attuali.

"Riattiveremo il dialogo con Zurigo per rilanciare la candidatura elvetica al prossimo campionato", è quanto ha dichiarato, facendo professione di grande ottimismo, mercoledì 6 luglio, il sindaco di Lugano, Marco Borradori, al microfono del giornalista Enrico Campioni della Radiotelevisione della Svizzera italiana.

L’avvocato ticinese, rieletto sindaco della bellissima città in riva al Ceresio per i prossimi quattro anni, non ha mai rinunciato all’idea di un ePrix nel proprio territorio, ma alla scadenza del suo mandato nell’inverno di quest’anno fu costretto a un repentino dietrofront per l’alzarsi di un’improvvisa polemica politica. In ottica futura, Marco Borradori ha segnalato alla RSI che sta definendo la data di un incontro con i responsabili zurighesi di un identico progetto, da tenersi già nelle prossime settimane. 

 

Del resto, l’ex consigliere di Stato della Repubblica e Canton Ticino ha rimarcato che la vittoria dell’elvetico Sébastien Buemi nella serie mondiale per monoposto a trazione elettrica "fa gioco anche perché il romando è un ex pilota di Formula 1, molto noto". E Marco Borradori, esponente politico della Lega dei Ticinesi, ha sottolineato una volta di più che “il prossimo calendario passerà da 10 a 14 gare, cosa che apre spiragli in più a un evento svizzero”.

Il sindaco ha infine evidenziato che il successo assoluto di Sébastien Buemi, originario del canton Vaud (ma nella serie è stata impegnata anche Simona De Silvestro, nata a Thun, nel canton Berna), l’estensione del calendario 2016-2017 e l’ottimo successo di pubblico alle gare “full electric” hanno confermano come “l’impegno di Lugano nella Formula E avesse il suo senso”, nonostante l’ostracismo mostrato da più parti, che ha messo l’evento in stand-by nei mesi scorsi in attesa dell’esito delle elezioni comunali...

Fonte: rsi.ch

 

 

 

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento ePrix di Lugano
Sub-evento Ipotesi di rinuncia
Circuito Streets of Lugano
Piloti Sébastien Buemi , Simona De Silvestro
Team Andretti Autosport , DAMS
Articolo di tipo Ultime notizie