Lucas Di Grassi richiede l’aiuto diretto della Volkswagen

condivisioni
commenti
Lucas Di Grassi richiede l’aiuto diretto della Volkswagen
Gabriele Testi
Di: Gabriele Testi , Direttore Responsabile Svizzera
31 mag 2016, 11:00

Leader di classifica del Campionato FIA di Formula E con un solo punto di vantaggio, il pilota brasiliano invoca l’intervento della Casa tedesca per supportare contro i rivali il team privato ABT Schaeffler.

Podium: race winner Sébastien Buemi, Renault e.Dams, second place Daniel Abt, ABT Schaeffler Audi Sp
Secondo Daniel Abt, ABT Schaeffler Audi Sport e il terzo Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport
Secondo Daniel Abt, ABT Schaeffler Audi Sport e il terzo Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport
Terzo posto, Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport, festeggia sul podio
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport

Quale sarà l’impatto del progressivo avvento di nuovi costruttori nel Campionato FIA di Formula E, destinato a professionalizzarsi sempre di più? E quale destino avranno i piccoli team o, in altri termini, quelli ancora “privati” slegati da una Casa madre?

Parlando recentemente con l’edizione online del settimanale britannico Autosport, si è espresso sul tema Lucas Di Grassi. La sua opinione risulta particolarmente autorevole nella misura in cui il pilota brasiliano ha recentemente scelto di rimanere in seno alla scuderia ABT Schaeffler, che gli ha finora consentito di lottare per il titolo e che, soltanto nominalmente, usa la dizione “Audi Sport”.

“Noi, come ABT Formula E, avremo bisogno il più in fretta possibile del sostegno di un costruttore automobilistico", ha detto Di Grassi, che al momento vanta un solo punto di vantaggio sull’arcirivale Sébastien Buemi (Renault e.dams).

“Siamo riusciti quest'anno a lottare con due o più costruttori importanti, che stanno investendo un sacco di soldi nei loro progetti, e siamo riusciti a batterli finora, con una trasmissione molto buona realizzata dalla ditta Schaeffler. Indipendentemente da quale sia il brand del gruppo VW – sono due i marchi che abbiamo attualmente sulla giacca – è molto importante che, non appena possibile, a noi arrivi il supporto dalla fabbrica".

"Essendo degli outsider privati, rischiamo di non ottenere più negli anni a venire i successi che abbiamo avuto in questa stagione. Siccome il campionato è protagonista di una crescita esponenziale in termini di professionalità e di complessità, va da sé che avremo necessità al più presto di un costruttore, un fornitore ‘completo’, che ci copra le spalle e ci dia una mano", ha concluso Lucas.

 

Prossimo articolo Formula E
La F.E di Lapo Elkann ha raccolto ben 120.000 euro!

Articolo precedente

La F.E di Lapo Elkann ha raccolto ben 120.000 euro!

Prossimo Articolo

Ecco perché la F.E intriga le Case automobilistiche

Ecco perché la F.E intriga le Case automobilistiche
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula E
Piloti Lucas Di Grassi
Team Audi Sport Team ABT
Autore Gabriele Testi
Tipo di articolo Intervista