Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia
Intervista
Formula E Rome E-Prix

Lotterer: "La nuova pista di Roma ci dà modo di giocarcela"

In Porsche c'è ottimismo per l'E-Prix che si terrà nella Capitale e il duo Lotterer-Wehrlein è pronto ad incrociare le armi coi rivali, con un occhio alle difficoltà che potrebbe dare il meteo.

Andre Lotterer, Tag Heuer Porsche

In casa Porsche c'è buon umore e ottimismo in vista dell'E-Prix di Roma, che la Casa tedesca affronta per la prima volta nella sua storia.

Essendosi iscritta alla serie elettrica solamente lo scorso anno, quando nell'Eur non si era potuto correre causa pandemia di Coronavirus, ecco che André Lotterer e Pascal Wehrlein avranno una sfida nuova, ma non troppo ostica nei confronti dei rivali.

"La pista all'80% è diversa e per noi è ottimo perché è la prima volta che veniamo a Roma, quindi da "quasi debuttanti" avremo meno deficit nei confronti degli altri", ha detto Lotterer nella conferenza stampa cui ha preso parte Motorsport.com.

"L'abbiamo provata al simulatore mi è piaciuta. Già la prima versione era bella e impegnativa, anche al simulatore mi sono comunque reso conto che non è facile".

"Qui credo che si possa fare bene, purtroppo non siamo riusciti ad andare bene nella prima gara, ma credo che il telaio della nostra vettura possa adattarsi bene a questa pista".

Uno dei punti interrogativi, oltre al nuovo layout della pista di Roma, è anche dato dal meteo, che nel fine settimana potrebbe scaricare pioggia sull'Eur.

"Mi è capitato di correre a Parigi sotto la pioggia, è stato difficile perché si scivolava molto e sappiamo che è sempre problematico con la Formula E in queste condizioni anche per via delle traiettorie limitate", prosegue Lotterer.

"E' una sfida fantastica, però, ed è bellissimo per un pilota cercare di far funzionare tutto con auto del genere, specialmente far andare in temperatura le gomme e risparmiare energia, che dipende sempre dalla velocità e dalle caratteristiche della pista".

Anche quest'anno la Formula E dovrà affrontare alcuni weekend "doppi", che dal punto di vista lavorativo modificano un po' l'approccio, ma che hanno anche aspetti positivi sul lungo termine.

"Personalmente li trovo utili, è importante andare a punti in ogni gara perché con le gare doppie le cose possono cambiare velocemente. C'è da dire che è così per tutti, le giornate singole di gara diventano più intense per raccogliere informazioni e fare esperienza, è una dinamica differente in termine di pressione perché possiamo spalmare le operazioni su due giorni, però abbiamo anche il dovere di prendere punti in entrambe per non perdere terreno".

Un aspetto che aiuterà molto la Porsche anche nello sviluppare la sua monoposto elettrica, visto che il 2020 ha limitato le occasioni di essere in azione.

"L'anno scorso siamo stati frenati dalla pandemia, quindi per noi che eravamo nuovi è stato difficile all'inizio. Una volta ripreso a lavorare, in qualifica e in gara siamo riusciti ad avere velocità promettenti e a fine anno il podio l'abbiamo centrato".

"Abbiamo imparato tante cose, comunque, sia su come comportarci nei tempi sul giro che nella guida. Onestamente, nel 2020 speravamo di poter andare su varie piste in modo da raccogliere più dati, ma comunque stiamo continuando a lavorare sul software e sul powertrain. Quest'anno mi auguro si possa fare di più".

Per Wehrlein la sfida con la Porsche è una novità, mentre invece a Roma era già stato in passato, quindi conosce cosa lo attende.

"La pista sembra molto impegnativa rispetto a due anni fa, specialmente il tratto della curva 4. E' molto lunga e diversa, hanno cambiato alcune cose ed è pure atipica per la Formula E", dice Pascal.

"Dovremo fare attenzione sulla distanza, ma vogliamo fare progressi rispetto alla prima uscita, anche perché io sono appena arrivato in Porsche e ho ancora tanto margine di crescita".

Altro aspetto che non è nuovo a Wehrlein è proprio il weekend con doppio impegno, che sarà utile sotto tanti punti di vista.

"Adoro le doppie, le ho già vissute nel DTM, si passa più tempo in pista e in macchina, ma soprattutto puoi avere più possibilità di fare risultato, in modo da non sentirti di aver buttato un weekend. Non sempre tutto dipende da te, però puoi riscattarti subito".

Il meteo invece non preoccupa il tedesco, che sa benissimo a cosa fare attenzione sui cittadini bagnati della Formula E.

"Penso sia bello guidare sotto la pioggia, ma la Formula E sapete tutti che va su piste cittadine e col bagnato ci sono maggiori rischi per via di tutte le righe bianche delle segnaletiche stradali. E' una bella sfida e sono curioso di vedere come potrebbe essere".

Pascal Wehrlein, Tag Heuer Porsche, Porsche 99X Electric
Pascal Wehrlein, Tag Heuer Porsche, Porsche 99X Electric
Nyck de Vries, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 02, Pascal Wehrlein, Tag Heuer Porsche, Porsche 99X Electric
Nyck de Vries, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 02, Pascal Wehrlein, Tag Heuer Porsche, Porsche 99X Electric, Rene Rast, Audi Sport ABT Schaeffler, Audi e-tron FE07
Andre Lotterer, Tag Heuer Porsche, Porsche 99X Electric, Alexander Sims, Mahindra Racing, M7Electro
Andre Lotterer, Tag Heuer Porsche, Porsche 99X Electric
Pascal Wehrlein, Tag Heuer Porsche, Porsche 99X Electric
Pascal Wehrlein, Tag Heuer Porsche, Porsche 99X Electric
Andre Lotterer, Tag Heuer Porsche, Porsche 99X Electric, Jean-Eric Vergne, DS Techeetah, DS E-Tense FE20
Nyck de Vries, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 02, Pascal Wehrlein, Tag Heuer Porsche, Porsche 99X Electric, Rene Rast, Audi Sport ABT Schaeffler, Audi e-tron FE07, Edoardo Mortara, Venturi Racing, Silver Arrow 02, the rest of the field at the start
Pascal Wehrlein, Tag Heuer Porsche, Porsche 99X Electric, Rene Rast, Audi Sport ABT Schaeffler, Audi e-tron FE07
Pascal Wehrlein, Tag Heuer Porsche, Porsche 99X Electric lotta con Alex Lynn, Mahindra Racing, M7Electro, davanti a  Sam Bird, Panasonic Jaguar Racing, Jaguar I-Type 5, Maximilian Guenther, BMW I Andretti Motorsports, BMW iFE.21
Rene Rast, Audi Sport ABT Schaeffler, Audi e-tron FE07, lotta con Pascal Wehrlein, Tag Heuer Porsche, Porsche 99X Electric
Rene Rast, Audi Sport ABT Schaeffler, Audi e-tron FE07, lotta con Pascal Wehrlein, Tag Heuer Porsche, Porsche 99X Electric
Andre Lotterer, Tag Heuer Porsche, Porsche 99X Electric, Alexander Sims, Mahindra Racing, M7Electro
Maximilian Guenther, BMW I Andretti Motorsports, BMW iFE.21, Andre Lotterer, Tag Heuer Porsche, Porsche 99X Electric
Rene Rast, Audi Sport ABT Schaeffler, Audi e-tron FE07, lotta con Pascal Wehrlein, Tag Heuer Porsche, Porsche 99X Electric
Pascal Wehrlein, Tag Heuer Porsche, Porsche 99X Electric, Edoardo Mortara, Venturi Racing, Silver Arrow 02, Mitch Evans, Panasonic Jaguar Racing, Jaguar I-Type 5
Pascal Wehrlein, TAG Heuer Porsche, Porsche 99X Electric
Pascal Wehrlein, TAG Heuer Porsche, Porsche 99X Electric
20

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Formula E, Reigle: "Non credo che avremo un sostituto di Audi"
Prossimo Articolo Lindesay: "Porsche solo in FE per ora. Gen3? Non saremo pochi"

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia