Formula E
22 nov
-
22 nov
Evento concluso
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
39 giorni
G
Mexico City ePrix
14 feb
-
15 feb
Prossimo evento tra
67 giorni
G
Marrakesh ePrix
27 feb
-
29 feb
Prossimo evento tra
80 giorni
G
Sanya ePrix
20 mar
-
21 mar
Prossimo evento tra
102 giorni
03 apr
-
04 apr
Prossimo evento tra
116 giorni
G
Paris ePrix
17 apr
-
18 apr
Prossimo evento tra
130 giorni
G
Seoul ePrix
02 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
145 giorni
G
Jakarta ePrix
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
179 giorni
G
Berlin ePrix
20 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
194 giorni
G
New York City ePrix
10 lug
-
11 lug
Prossimo evento tra
214 giorni
G
London ePrix
25 lug
-
25 lug
Prossimo evento tra
229 giorni
G
E-Prix di Londra II
26 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
230 giorni

Londra continua a sognare una gara di Formula E

condivisioni
commenti
Londra continua a sognare una gara di Formula E
Di:
Tradotto da: Chiara Rainis, Motorsport.com Switzerland
17 nov 2017, 08:30

Il sindaco vorrebbe riportare la serie elettrica nella capitale inglese, malgrado le discussioni per un circuito fra Trafalgar Square e The Mall, al posto di Battersea Park, si siano arenate.

Aveva firmato per cinque stagioni ed invece, dopo appena due repliche, l’ePrix di Londra è stato cancellato a seguito delle pesanti critiche da parte della popolazione del quartiere.

Adesso, però, il primo cittadino Sadiq Khan avrebbe cominciato a riproporre la questione al suo consiglio e, assieme agli organizzatori della Formula E, sarebbe in fase di studio per trovare la location più adatta. 

Il patron della categoria Alejandro Agag, il mese scorso, aveva rivelato ad Autosport di non aver ricevuto un “parere favorevole” all’opzione Royal Park da parte del board che si occupa dei permessi di utilizzo delle strade tra Saint James’s Park e Green Park e che conducono a Buckingham Palace, sebbene un portavoce abbia dichiarato di non aver ricevuto “alcuna richiesta formale per ospitare l’evento”.

 

“Non è obbligatorio farla subito, quindi aspetteremo. Vogliamo prima trovare il posto giusto”, ha confidato il dirigente spagnolo, parlando dell’assenza di una deadline. “Insomma, ci stiamo lavorando su, anche se ci sono altre due candidature possibili per quanto concerne l’Inghilterra”. 

“Ci restano soltanto un paio di ritocchi da fare e poi avremo un calendario perfetto. Ci siamo quasi”, ha aggiunto commentando le località di spicco che animeranno il campionato 2017-2018 e tra cui figurano Hong Kong, Marrakech, San Paolo, Roma, Parigi, Berlino, Zurigo, New York e Montréal.

Pur non avendo più una gara propria, il Regno Unito continuerà ad essere importante per la Formula E, che a Londra possiede una base logistica. Molte scuderie hanno il loro quartier generale a Donington Park e Virgin, Techeetah e NIO hanno appena aperto una loro sede sul territorio. A seguito della Brexit e, dunque, per ragioni fiscali i team potrebbero, tuttavia, in futuro, decidere di andare altrove.

Oliver Turvey, NEXTEV TCR Formula E Team; Jean-Eric Vergne, DS Virgin Racing

Oliver Turvey, NEXTEV TCR Formula E Team; Jean-Eric Vergne, DS Virgin Racing

Photo by: FIA Formula E

Prossimo Articolo
Lotterer: “Sono passato in F.E perché il motorsport è cambiato”

Articolo precedente

Lotterer: “Sono passato in F.E perché il motorsport è cambiato”

Prossimo Articolo

López: “L’assenza di New York mi è costata il sedile”

López: “L’assenza di New York mi è costata il sedile”
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula E
Autore Scott Mitchell