Las Vegas, definiti gli ultimi sei sfidanti dei piloti F.E

Enzo Bonito, Bono Huis, Petar Brljak, Aleksi Uusi-Jaakkola, Patrik Holzmann e Aleksi Elomaa hanno già vinto 20.000 dollari e lotteranno al simulatore con altri quattro driver “virtuali” e i veri piloti della serie...

Las Vegas, definiti gli ultimi sei sfidanti dei piloti F.E
Race Off trophies
Race Off participants
Race Off participant
Race Off participants
Race Off participant
Race Off participant
Jérôme D'Ambrosio, Dragon Racing, e Sam Bird, DS Virgin Racing
Jérôme D'Ambrosio, Dragon Racing, e Sam Bird, DS Virgin Racing
Jérôme D'Ambrosio, Dragon Racing, e Sam Bird, DS Virgin Racing
Bruno Senna, Nicolas Prost, Nicki Shields
Nicolas Prost
Bruno Senna
Carica lettore audio

Sono stati confermati tutti i 10 piloti “virtuali” che daranno vita a una battaglia all’ultimo millesimo di secondo al simulatore con i venti driver effettivi del Campionato FIA di Formula E: inseguiranno tutti il milione di dollari messo in palio dall’incredibile VISA Vegas eRace del 7 gennaio prossimo. 

Dopo il round finale del lungo percorso di avvicinamento alla corsa in Nevada, svoltosi il 4 dicembre, i punteggi finali sono stati calcolati sulla scorta dell’esito della ferocissima e competitiva battaglia sul tracciato al computer di Battersea Park. 

Graham Carroll ha totalizzato 148 punti, precedendo di una lunghezza Olli Pahkala (147). I due battistrada vengono inseguiti nella classifica generale da Greger Huttu (137), Enzo Bonito (123), David Greco (122), Bono Huis (118), Petar Brljak (117), Aleksi Uusi-Jaakkola (117), Patrik Holzmann (109) e Aleksi Elomaa (106).

Tutti questi driver hanno già messo le mani su un premio d’ingaggio del valore di ben 20.000 dollari e avranno la certezza di partecipare a quella che è da considerarsi la eRace più ricca di sempre: si svolgerà nell’ambito della fiera CES (Consumer Electronics Show) il giorno dopo l’Epifania. 

Enzo Bonito si è assicurato un posto finale nei top ten con la vittoria raccolta nel quarto e ultimo appuntamento delle qualifiche sulla versione virtuale di quello che fu il tracciato dell’ePrix di Londra nelle stagioni 2014-2015 e 2015-2016, battendo senza apparenti difficoltà Aleksi Uusi-Jaakkola.

Il terzo posto è stato invece sufficiente a garantire a Graham Carroll – vincitore della corsa “sim” di apertura e vero pilota nella vita di tutti i giorni, nonché dominatore dell’edizione 2015 del Formula Ford Festival – di concludere al vertice della graduatoria assoluta “di campionato”.

Aleksi Elomaa ha afferrato l’ultimo ticket disponibile per il Nevada concludendo la eRace in sesta posizione, ma un plauso deve comunque andare a Jakub Brezezinski, che ha finito il concorso con lo stesso numero di punti del rivale, ma ha perduto il tie-break. 

 

condivisioni
commenti

Per la BMW la velocità non è determinante in Formula E

Wittmann: “Non intendo lasciare il DTM per la Formula E...”