La Formula E vorrebbe più Case giapponesi e americane

Forte di uno schieramento per lo più europeo, che verrà arricchito dalle prossime entrate di Audi, BMW, Porsche e Mercedes, la categoria "full electric" vorrebbe attrarre più brand d’oltreoceano nel proprio avvenire...

La Formula E vorrebbe più Case giapponesi e americane
Nissan Nismo logo
Toyota Racing logo
#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050 Hybrid: Anthony Davidson, Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima
Nick Heidfeld, Mahindra Racing
Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport
Oliver Turvey, NEXTEV TCR Formula E Team
Jose Maria Lopez, DS Virgin Racing
Jose Maria Lopez, DS Virgin Racing

Pur non avendo confermato la nazionalità dei costruttori che a breve entreranno nel campionato al 100 per cento “verde”, il patron della serie Alejandro Agag ha ammesso di avere delle preferenze.

Tra le papabili new entry, sebbene difficilmente potrà accadere nelle prossime due stagioni: la Nissan, oggi molto popolare in Giappone con il modello elettrico Leaf, che potrebbe rilevare il team schierato dalla Renault, suo partner sul mercato di serie e al top nelle vendite di questo genere di veicoli dove sta avendo la meglio sulla statunitense Tesla. 

“Spero di poter dare presto il benvenuto ai produttori nipponici e americani trattandosi di Paesi chiave per noi. Come tutti ho sentito delle indiscrezioni, ma nulla è ancora certo”, ha dichiarato a Motorsport.com Alejandro Agag. “Se riuscissimo ad attrarre almeno un marchio per ciascuna delle due zone sarebbe ottimo per noi”.

Per quanto riguarda Toyota, che alla luce dell’addio al WEC da parte della Porsche resterà l’unico riferimento ufficiale nell’endurance, difficilmente seguirà la rivale tedesca in Formula E nel breve termine, puntando ad aggiudicarsi la 24 Ore di Le Mans nel 2018. 

“Non abbiamo avuto molte conversazioni con loro, anche se ci conosciamo e io stesso mi sono recato un paio di volte in Giappone per parlarne”, ha proseguito lo spagnolo che aveva tentato di convincere Aichi ad unirsi al gruppo sin dalla stagione inaugurale 2014-2015.

“Penso che al momento stiano cercando di capire cosa fare in futuro e quale strategia adottare. Personalmente non vorrei spingermi oltre e invitare troppi costruttori per non rischiare di creare disappunto in chi è già presente”, ha infine concluso Alejandro Agag.

condivisioni
commenti
Todt: “Tante sorprese nel futuro della Formula E!”
Articolo precedente

Todt: “Tante sorprese nel futuro della Formula E!”

Prossimo Articolo

Formula E: chi andrà dove nella prossima avventura

Formula E: chi andrà dove nella prossima avventura
Carica commenti
Formula E: la costanza non è l'elemento chiave per il titolo Prime

Formula E: la costanza non è l'elemento chiave per il titolo

Andare costantemente a punti potrebbe non essere la scelta vincente per puntare al titolo in Formula E, complice anche un format di qualifica penalizzante per i piloti di vertice e creato per scompigliare le carte.

Formula E
23 lug 2021
Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento Prime

Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento

L'E-Prix nel Principato ha messo a nudo le inferiorità tecnico-velocistiche delle monoposto elettriche, che però hanno regalato una corsa molto bella sfruttando al meglio le proprie caratteristiche su un tracciato che non è stato pensato apposta per loro.

Formula E
11 mag 2021
Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro Prime

Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro

Lontana dai centri cittadini la Formula E ha evidenziato tutte le sue lacune. L'esperimento di Valencia servirà da lezione per gli organizzatori della categoria che hanno ottenuto un richiamo mediatico enorme, ma per i motivi sbagliati...

Formula E
27 apr 2021
Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma Prime

Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma

Nel weekend dell'E-Prix di Roma il pilota della DS Techeetah ed il belga della Mercedes sono riusciti a conquistare due vittorie dopo due incidente che avrebbero potuto gettare tutto al vento. Scopriamo come è stato possibile.

Formula E
13 apr 2021
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E Prime

Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E

La Casa giapponese ha confermato il proprio impegno nella categoria elettrica anche per i prossimi anni e questo è un chiaro segno che denota come la Formula E non sia solo una ottima piattaforma di marketing.

Formula E
1 apr 2021
Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili! Prime

Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili!

Con la nuova stagione di Formula E che ha preso il via in Arabia Saudita, il campionato è sembrato cercare di recuperare il tempo perduto con un eccesso di azione e polemiche dentro e fuori la pista. Mentre alcuni punti di discussione potrebbero avere gravi ripercussioni, è stata un'apertura di 2021 esplosiva per molte ragioni.

Formula E
4 mar 2021
Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi Prime

Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi

Stelle di altri mondi è la rubrica in cui Roberto Chinchero, prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta la carriera nel motorsport di piloti che la F1 non hanno potuto fare altro che sognarla nonostante il grande talento o che nel Circus iridato sono state talentuose meteore. Buon ascolto!

Formula E
18 feb 2021