La Formula E potrebbe smettere di correre in città per anni

Agag vuole evitare rischi in questo periodo in cui a farla da padrone è la pandemia da COVID-19. Per questo la Formula E potrebbe correre in circuiti permanenti per qualche anno.

La Formula E potrebbe smettere di correre in città per anni

La Formula E potrebbe abbandonare i circuiti nei centri cittadini per circa tre anni come risultato della pandemia da coronavirus, parola del presidente e co-fondatore della serie full electric a 4 ruote del motorsport.

Sin dalla sua prima stagione, nel 2014, la serie ha cercato di promuovere i veicoli elettrici in aree densamente popolate come i centri delle città più importanti al mondo. La pandemia, però, dovrebbe costringere la Formula E a dirigersi verso circuiti permanenti.

Alejandro Agag ritiene che la Formula E potrebbe usare piste permanenti in attesa che la pandemia da COVID-19 sarà finita o, quantomeno, attenuata.

"La verità è che dobbiamo mettere al primo posto la salute della gente e la salute dei cittadini in ogni città. Quindi, finché non sarà completamente sicuro correre in città, non lo faremo. Fino a quando potremo correre, però, lo faremo".

"Il DNA della serie non cambierà, la Formula E è fatta per le città. Ma fino a quando ci saranno motivi di salute, tutti capiranno che dovremo fare eccezioni. Speriamo di essere costretti a farle solo per pochi mesi, ma non sappiamo quanto durerà. Potrebbe essere per 6 mesi, un anno, o anche tre anni".

"Nel peggiore dei casi, non credo che questa situazione possa durare oltre 3 anni. Tutti saranno stati contagiati e tutti avranno l'immunità".

Agag ha aggiunto che le dimensioni relativamente piccole del paddock di Formula E consentirebbero alla serie di ospitare gare in territori che hanno imposto limiti ai raduni con oltre 1000 persone.

"I grandi eventi stanno affrontando una serie di sfide per il futuro. Tutti dovranno cercare modi completamente nuovi di fare le cose, comprese Formula E e F1, ma anche l'automobilismo in generale".

"Dovremo pensare a breve termine, ma anche a medio e lungo termine. A brevissimo termine organizzeremo gare a porte chiuse. Queste avranno un numero massimo di persone che, per noi, sarà probabilmente inferiore a 1000. Potremo fare gare senza pubblico e potremo trasmetterle".

condivisioni
commenti
Luca e Mattia Drudi, una famiglia da corsa
Articolo precedente

Luca e Mattia Drudi, una famiglia da corsa

Prossimo Articolo

Ufficiale: la Formula E cancella gli E-Prix di Londra e New York

Ufficiale: la Formula E cancella gli E-Prix di Londra e New York
Carica commenti
Formula E: la costanza non è l'elemento chiave per il titolo Prime

Formula E: la costanza non è l'elemento chiave per il titolo

Andare costantemente a punti potrebbe non essere la scelta vincente per puntare al titolo in Formula E, complice anche un format di qualifica penalizzante per i piloti di vertice e creato per scompigliare le carte.

Formula E
23 lug 2021
Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento Prime

Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento

L'E-Prix nel Principato ha messo a nudo le inferiorità tecnico-velocistiche delle monoposto elettriche, che però hanno regalato una corsa molto bella sfruttando al meglio le proprie caratteristiche su un tracciato che non è stato pensato apposta per loro.

Formula E
11 mag 2021
Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro Prime

Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro

Lontana dai centri cittadini la Formula E ha evidenziato tutte le sue lacune. L'esperimento di Valencia servirà da lezione per gli organizzatori della categoria che hanno ottenuto un richiamo mediatico enorme, ma per i motivi sbagliati...

Formula E
27 apr 2021
Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma Prime

Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma

Nel weekend dell'E-Prix di Roma il pilota della DS Techeetah ed il belga della Mercedes sono riusciti a conquistare due vittorie dopo due incidente che avrebbero potuto gettare tutto al vento. Scopriamo come è stato possibile.

Formula E
13 apr 2021
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E Prime

Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E

La Casa giapponese ha confermato il proprio impegno nella categoria elettrica anche per i prossimi anni e questo è un chiaro segno che denota come la Formula E non sia solo una ottima piattaforma di marketing.

Formula E
1 apr 2021
Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili! Prime

Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili!

Con la nuova stagione di Formula E che ha preso il via in Arabia Saudita, il campionato è sembrato cercare di recuperare il tempo perduto con un eccesso di azione e polemiche dentro e fuori la pista. Mentre alcuni punti di discussione potrebbero avere gravi ripercussioni, è stata un'apertura di 2021 esplosiva per molte ragioni.

Formula E
4 mar 2021
Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi Prime

Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi

Stelle di altri mondi è la rubrica in cui Roberto Chinchero, prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta la carriera nel motorsport di piloti che la F1 non hanno potuto fare altro che sognarla nonostante il grande talento o che nel Circus iridato sono state talentuose meteore. Buon ascolto!

Formula E
18 feb 2021