La DS Techeetah contro Di Grassi, protesta rigettata dai giudici

La squadra di Vergne ha provato un attacco al pilota Audi (suo diretto rivale nella corsa per il titolo), reo di aver ripetutamente spinto Lotterer nella carambola del giro 2 a New York sabato.

La DS Techeetah contro Di Grassi, protesta rigettata dai giudici

La sfida per il titolo di Campione della FIA Formula E 2018-2019 si risolverà quando in Italia sarà già sera, visto il fuso oraio che ci separa da New York, ma fuoco e fiamme pare che non si sviluppino solamente in pista, bensì anche tramite le carte bollate.

La DS Techeetah, squadra del leader della serie Jean-Eric Vergne, ha presentato una protesta ufficiale per il comportamento tenuto dal suo diretto rivale Lucas Di Grassi nel corso dell'E-Prix di sabato, quando una collisione multipla innescata da una manovra di Sam Bird su José Maria Lopez ha coinvolto il pilota Audi, "JEV" e il suo compagno di squadra André Lotterer alla curva 6, con "Pechito" giratosi bloccando il passaggio a chi lo seguiva.

Vergne ha tamponato Gary Paffett, e a sua volta è stato colpito da Lotterer, con Di Grassi che ha centrato l'auto del tedesco, continuando poi a spingere sull'acceleratore e causandogli danni. Le due DS Techeetah sono dovute tornare ai box per sostituire una gomma forata (Vergne) e la carrozzeria danneggiata (Lotterer).

Il team ha preso in considerazione l'Articolo 30.12 del regolamento sportivo che recita quanto segue:

"Un pilota non può procedere lentamente o sconsideratamente creando un potenziale pericolo per tutti gli altri concorrenti e persone in pista. Questo vale appena una macchina entra sul tracciato, all'ingresso della corsia box o in pit-lane".

La DS Techeetah si è appellata al fatto che Di Grassi ha continuato a spingere Lotterer portandolo a danneggiare la macchina, ma i commissari della FIA non è stata lui la causa della carambola, bensì Bird, punito con 10" di penalità sul tempo finale per aver provocato il patatrack inevitabile per Vergne, Lotterer e Di Grassi.

"L'auto #36 (Lotterer) ha frenato forte arrivando sul punto dell'incidente, ma è stata colpita da dietro ed è finita contro il muro, poiché spinta continuamente dalla #11 (Di Grassi) in modo evidente e deliberatamente - spiegano dalla DS Techeetah - Gli steward hanno visionato i filmati TV e del circuito chiuso, oltre che i dati delle telemetrie di entrambe le macchine".

Si conclude quindi con un nulla di fatto e - per altro - Vergne deve ringraziare i giudici per non essere stato punito in seguito alla collisione dell'ultimo giro con la Venturi di Felipe Massa, dato che l'incidente è stato considerato come "normale episodio di gara senza colpa per uno dei due piloti".

Insomma, il titolo verrà deciso con una lotta in pista oggi nella Grande Mela, come giustamente deve essere, e non tramite lamentele negli uffici.

condivisioni
commenti
Sébastien Buemi ritrova il successo a New York riaprendo il campionato

Articolo precedente

Sébastien Buemi ritrova il successo a New York riaprendo il campionato

Prossimo Articolo

E-Prix di New YorK: D'Ambrosio svetta nelle Libere, Vergne sesto

E-Prix di New YorK: D'Ambrosio svetta nelle Libere, Vergne sesto
Carica commenti
Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento Prime

Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento

L'E-Prix nel Principato ha messo a nudo le inferiorità tecnico-velocistiche delle monoposto elettriche, che però hanno regalato una corsa molto bella sfruttando al meglio le proprie caratteristiche su un tracciato che non è stato pensato apposta per loro.

Formula E
11 mag 2021
Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro Prime

Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro

Lontana dai centri cittadini la Formula E ha evidenziato tutte le sue lacune. L'esperimento di Valencia servirà da lezione per gli organizzatori della categoria che hanno ottenuto un richiamo mediatico enorme, ma per i motivi sbagliati...

Formula E
27 apr 2021
Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma Prime

Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma

Nel weekend dell'E-Prix di Roma il pilota della DS Techeetah ed il belga della Mercedes sono riusciti a conquistare due vittorie dopo due incidente che avrebbero potuto gettare tutto al vento. Scopriamo come è stato possibile.

Formula E
13 apr 2021
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E Prime

Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E

La Casa giapponese ha confermato il proprio impegno nella categoria elettrica anche per i prossimi anni e questo è un chiaro segno che denota come la Formula E non sia solo una ottima piattaforma di marketing.

Formula E
1 apr 2021
Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili! Prime

Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili!

Con la nuova stagione di Formula E che ha preso il via in Arabia Saudita, il campionato è sembrato cercare di recuperare il tempo perduto con un eccesso di azione e polemiche dentro e fuori la pista. Mentre alcuni punti di discussione potrebbero avere gravi ripercussioni, è stata un'apertura di 2021 esplosiva per molte ragioni.

Formula E
4 mar 2021
Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi Prime

Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi

Stelle di altri mondi è la rubrica in cui Roberto Chinchero, prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta la carriera nel motorsport di piloti che la F1 non hanno potuto fare altro che sognarla nonostante il grande talento o che nel Circus iridato sono state talentuose meteore. Buon ascolto!

Formula E
18 feb 2021
Formula E in crisi: perché ora le Case fuggono? Prime

Formula E in crisi: perché ora le Case fuggono?

Dopo diverse stagioni da catalizzatrice di Case sfruttando l'onda della propulsione elettrica che ha travolto l'automotive, la Formula E si trova a dover far fronte ai recenti addii di Audi e BMW. Ecco quali sono i motivi di questa crisi e quali sono gli scenari futuri per la serie full electric del motorsport.

Formula E
12 feb 2021