In un filmato la battaglia fra un... drone e la F.E

condivisioni
commenti
In un filmato la battaglia fra un... drone e la F.E
Di:
, Direttore Responsabile Motorsport.com Switzerland

A Città del Messico il quadcopter Lumenier QAV210 telecomandato da Bruno Senna ha sfidato in maniera spettacolare la Spark-Renault SRT_01E guidata sulla pista da Scott Speed.

Scott Speed, Drone vs Formula E
Bruno Senna, Drone vs Formula E
Bruno Senna, Scott Speed, Drone vs Formula E
Bruno Senna, Drone vs Formula E

Gli organizzatori del Campionato FIA di Formula E e la Mahindra Racing hanno diffuso il video di un curiosissimo match fra un drone e una monoposto “full electric”, avvenuto nel fine settimana del 12 marzo sullo storico circuito dell'Autódromo Hermanos Rodríguez di Città del Messico.

Il confronto, davvero unico nel suo genere, ha avuto luogo tra il pilota Bruno Senna, portacolori dellla squadra indiana, che ha comandato il proprio quadcopter Lumenier QAV210, e il driver americano Scott Speed, al volante invece di una Spark-Renault SRT_01E nella livrea ufficiale della specialità.

Al termine della singolar tenzone, il nipote d'arte brasiliano ha dichiarato: "La 'caccia', passatemi questo termine, è stata molta divertente. È stato bello avere a disposizione un tracciato così spettacolare per giocare con il mio drone e com una macchina da corsa. È stata una grande sfida, che è il motivo per il quale questi droni ad alte prestazioni vengono abitualmente realizzati. I miei amici, che da sempre guardato i video in cui mi sollazzo con i miei droni, sanno che sono un po' temerario quando li faccio volare, ma tutto quello cui pensavo durante le riprese del video era 'non devo rompere un'elica, non posso permettermelo...”.

E ancora, secondo Bruno Senna: "Scott Speed è entrato davvero nello spirito del gioco e nella parte a lui assegnata, cercando di fingere un certo comportamento per poi tenerne un altro, approfittando del tratto all'interno della stadio per cambiare direzione repentinamente o per rallentare e poi accelerare il più velocemente possibile. È stato decisamente divertente e il filmato ottenuto dal drone sembra davvero spettacolare agli occhi di tutti noi. Questa è stata una meravigliosa opportunità che ci è stata data per fare qualcosa di diverso dal solito e ne abbiamo goduto entrambi. Ho appena finito di costruire un drone ancora più veloce, con una gamma d'impiego molto più ampia, e non vedo l'ora di sfidare nuovamente la Formula E in una gara simile molto presto...". 

 

Ecco la programmazione TV dell'ePrix di Long Beach

Articolo precedente

Ecco la programmazione TV dell'ePrix di Long Beach

Prossimo Articolo

Garage proibiti per i tecnici della Williams in F.E!

Garage proibiti per i tecnici della Williams in F.E!
Carica commenti