Formula E
17 gen
-
18 gen
Evento concluso
14 feb
-
15 feb
Evento concluso
G
Marrakesh ePrix
27 feb
-
29 feb
Prossimo evento tra
5 giorni
03 apr
-
04 apr
Prossimo evento tra
41 giorni
G
Paris ePrix
17 apr
-
18 apr
Prossimo evento tra
55 giorni
G
Seoul ePrix
02 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
70 giorni
G
Jakarta ePrix
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
104 giorni
G
Berlin ePrix
20 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
119 giorni
G
New York City ePrix
10 lug
-
11 lug
Prossimo evento tra
139 giorni
G
London ePrix
25 lug
-
25 lug
Prossimo evento tra
154 giorni
G
E-Prix di Londra II
26 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
155 giorni

In Marocco c'è subito Di Grassi sul duo Renault e.dams!

condivisioni
commenti
In Marocco c'è subito Di Grassi sul duo Renault e.dams!
Di:
, Direttore Responsabile Motorsport.com Switzerland
12 nov 2016, 09:10

Il brasiliano del team ABT Schaeffler Audi Sport, unico a scendere sotto il muro di 1’22”, ha messo dietro Nicolas Prost e il leader di classifica Sébastien Buemi nel primo turno di prove libere a Marrakech.

Lucas Di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport
Lucas Di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport
Lucas Di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport
Lucas Di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport

Il Campionato FIA di Formula E è ricominciato in terra africana con Lucas Di Grassi davanti a tutti e tanta voglia di andare fortissimo: il brasiliano del team ABT Schaeffler Audi Sport, unico a scendere per il momento sotto la barriera dei 72 secondi, ha infatti impostato un crono di 1’21”923 nel suo giro finale, utilizzando tutta la potenza di 200 kiloWatt a disposizione per simulare un giro di qualifica.

La performance dell’ex pilota di Formula 1 è arrivata a dispetto di un significativo traffico in pista nelle fasi finali del primo turno di prove libere dell’ePrix di Marrakech, quando c’è stato anche chi ha gridato allo scandalo per la presunta presenza di bandiere gialle sulla pista. 

 

Nicolas Prost ha staccato il secondo miglior tempo in extremis e, analogamente al battistrada, il pilota francese della e.dams non soltanto è arrivato alla performance di 1’22”105 simulando un tentativo di giro veloce in vista delle prove cronometrate, ma anche incontrando una significativa presenza di macchine sul tracciato nel settore finale del suo giro.

Il campione in carica Sébastien Buemi, anch’egli al volante di una Renault Z.E. 16 di blu vestita, ha dominato la lista dei tempi durante la sessione inaugurale per la maggior parte dei tre quarti d’ora della sua durata e non è andato più in là di 1’22”636, pur limitandosi a impiegare “solo” i 170 kW disponibili in gara. 

 

Jean-Éric Vergne si è insinuato al quarto posto con la propria Techeetah a motore Renault. L'ex pilota della Toro Rosso nei Gran Premi ha strappato in 1’22”754 il proprio miglior tempo nella prima mattinata, nonostante un testacoda nelle fasi finali mentre cercava il limite dell’autodromo africano.

Sam Bird (DS Virgin Racing), Felix Rosenqvist (Mahindra Racing) e Oliver Turvey (NextEV NIO), oltre ai già menzionati Nicolas Prost e Jean-Éric Vergne, avevano dominato il primo turno di prove libere finché Lucas Di Grassi e la sua ABT Schaeffler FE02 non hanno fatto il vuoto per il rotto della cuffia.

Antonio Félix Da Costa (MS Amlin Andretti) e Jérome D’Ambrosio (Faraday Future Dragon Racing) hanno completato la top six sul Circuit Moulay El Hassan.

La sessione ha visto un sacco di incidenti. Loïc Duval si è fermato ad esempio sul tracciato con la propria Penske 701-EV dopo appena cinque minuti, facendo scattare un periodo fortunatamente breve di Full Course Yellow. Un po’ più tardi nel corso del turno era stato invece il futuro mattatore Lucas Di Grassi (ABT Schaeffler FE02) a infilare suo malgrado una via di fuga. 

 

L'unico pilota ad avere gareggiato in precedenza sulla pista di Marrakech, José Maria Lopez, ha avuto un inizio disastroso di sessione quando ha urtato le barriere laterali della curva 11, danneggiando la sospensione della monoposto della DS Virgin Racing.

Il tre volte campione del WTCC è tornato alla carica e alla fine è riuscito a strappare la 14esima posizione, non senza incappare però in un ulteriore incidente alla fine della seduta. 

 

Entrambi i piloti della Jaguar Racing, Mitch Evans e Adam Carroll, che hanno azzardato l’impiego dei 200 kiloWatt di potenza in assetto da qualifica, si sono collocati rispettivamente all’ottavo e al 16esimo posto. Il neozelandese ha sofferto un testacoda alla prima curva verso il termine delle prove, mentre il britannico ha lamentato un’instabilità della macchina in frenata.

Nelson Piquet Jr della NextEV NIO e Stephane Sarrazin della Venturi hanno chiuso la graduatoria dei migliori dieci in Marocco senza particolari acuti.

Prove Libere 1:

Cla#PilotaTeamGiriTempoGapDistaccokm/h
1 11  Lucas Di Grassi   Audi Sport Team ABT 23 1'21.923     130.512
2 8  Nicolas Prost   DAMS 23 1'22.105 0.182 0.182 130.223
3 9  Sébastien Buemi   DAMS 22 1'22.636 0.713 0.531 129.386
4 25  Jean-Éric Vergne   Techeetah 23 1'22.754 0.831 0.118 129.202
5 28  Antonio Félix Da Costa   Andretti Autosport 20 1'22.782 0.859 0.028 129.158
6 7  Jérôme D'Ambrosio   Dragon Racing 21 1'22.836 0.913 0.054 129.074
7 19  Felix Rosenqvist   Mahindra Racing 23 1'22.945 1.022 0.109 128.904
8 20  Mitch Evans   Jaguar Racing 18 1'23.133 1.210 0.188 128.613
9 3  Nelson Piquet Jr.   Next Level European 25 1'23.174 1.251 0.041 128.549
10 4  Stéphane Sarrazin   Venturi 25 1'23.259 1.336 0.085 128.418
11 2  Sam Bird   Virgin Racing 20 1'23.302 1.379 0.043 128.352
12 66  Daniel Abt   Audi Sport Team ABT 24 1'23.325 1.402 0.023 128.316
13 88  Oliver Turvey   Next Level European 23 1'23.388 1.465 0.063 128.219
14 37  José María López   Virgin Racing 16 1'23.451 1.528 0.063 128.123
15 23  Nick Heidfeld   Mahindra Racing 22 1'23.546 1.623 0.095 127.977
16 47  Adam Carroll   Jaguar Racing 20 1'23.714 1.791 0.168 127.720
17 5  Maro Engel   Venturi 23 1'23.849 1.926 0.135 127.514
18 27  Robin Frijns   Andretti Autosport 20 1'23.990 2.067 0.141 127.300
19 33  Ma Qing Hua   Techeetah 26 1'24.265 2.342 0.275 126.885
20 6  Loïc Duval   Dragon Racing 17 1'24.382 2.459 0.117

126.709

 

 

 

Prossimo Articolo
I piloti di F.E denunciano: troppe 12 settimane di stop

Articolo precedente

I piloti di F.E denunciano: troppe 12 settimane di stop

Prossimo Articolo

Marrakech, sorteggiati i quattro gruppi per le qualifiche

Marrakech, sorteggiati i quattro gruppi per le qualifiche
Carica commenti