In Asia si comincia da un acuto di Lucas Di Grassi

Il brasiliano del team Audi Sport ABT Schaeffler ha rifilato 145 millesimi di secondo nel turno iniziale di prove libere al rivale di sempre Sébastien Buemi (Renault Z.E. 16): 1’02”381 a 1’02”526.

Si è ripreso lì dove si era terminato, con gli arcirivali della stagione 2015-2016 che si sono presi le prime posizioni di classifica nel turno di prove libere inaugurali dell’ePrix di Hong Kong.

Nella prima mattinata di domenica 9 ottobre, alla fine è stato Lucas Di Grassi (ABT Schaeffler FE02) a prevalere di un’inezia, 145 millesimi di secondo, sul campione in carica Sébastien Buemi (Renault Z.E. 16): 1’02”381 contro 1’02”526. Il primo si è portato al vertice ricorrendo al boost di qualifica da 200 kiloWatt, mentre il secondo ha arpionato la piazza d'onore soltanto in extremis all'ultimo giro...

Ma, a dimostrazione del buon lavoro fatto dalla squadra tedesca, entrata ufficialmente nelle grazie dell’Audi Sport, in Asia è sbucato anche il terzo miglior tempo di Daniel Abt (1’02”960), compagno di squadra del brasiliano nella scuderia che porta il nome di famiglia.

Maro Engel ha guidato il valzer dei debuttanti, risultando il miglior rookie con il quinto tempo assoluto al volante della Venturi VM200-FE-02, mentre l'altrettanto esordiente Techeetah-Renault ha confermato le premesse della vigilia piazzandosi sesta con Jean-Éric Vergne.

Proprio il veterano francese della categoria “full electric”, unitamente a Robin Frijns (Andretti Autosport), al già menzionato Sébastien Buemi (Renault e.dams) e a Felix Rosenqvist (Mahindra), è stato fra coloro che hanno guidato almeno per un istante la lista dei rilievi cronologici. Il veterano Sam Bird (DS Virgin Racing) ha fatto sua la sesta piazza, nonostante un errore nel finale.

Il turno inaugurale di prove libere è stato particolarmente movimentato, giacché ha visto i vari driver esplorare letteralmente i limiti dell’inedito circuito da 1,860 km, compresa la difficile chicane che era stata argomento di discussione tra i piloti al termine e durante lo shake-down del tardo pomeriggio di sabato. 

La sessione è stata peraltro interrotta due volte con bandiera rossa, la prima delle quali è arrivata dopo appena quattro minuti, quando Oliver Turvey ha fermato la propria NextEV TCR Formula 002 in pista per un problema tecnico. Il pilota inglese si è ributtato poco dopo nella mischia, ma ha dovuto fermarsi ancora una volta prima di tornare ai box.

Altri incidenti sono consistiti nei macroscopici testacoda di Robin Frijns (Andretti Autosport) e Daniel Abt (Audi Sport ABT Schaeffler) alla seconda curva. Il primo è stato la vittima di un’altra escursione fuori pista alla curva nove e ha creato un momentaneo stop sul tracciato orientale, avendo avuto necessità di una manovra in tre fasi o inversione a U per riprendere la via del circuito: la sessione inaugurale di Hong Kong è stata fermata una seconda volta proprio a causa di questo singolare inconveniente. L'olandese ha completato una sessione intensa prima di avere un altro incidente, per di più nuovamente alla curva due. 

 

Felix Rosenqvist, che si è piazzato nei top ten all’esordio con la Mahindra Racing, ha concluso la seduta stampandosi nel muro della curva uno e rimanendo bloccato nella via di fuga.

Il nuovo team Panasonic Jaguar Racing ha chiuso le virtuali ostilità nelle retrovie della classifica in 19esima e 20esima posizione, con Adam Carroll dinanzi al compagno di squadra Mitch Evans. 

Prove Libere 1:

Posizione#PilotaTeamGiriTempoDivarioIntervallokm/h
1 11  Lucas di Grassi   Team Abt 32 1'02.381     107.340
2 9  Sébastien Buemi   DAMS 25 1'02.526 0.145 0.145 107.091
3 66  Daniel Abt   Team Abt 23 1'02.960 0.579 0.434 106.353
4 5  Maro Engel   Venturi 25 1'03.434 1.053 0.474 105.558
5 25  Jean-Eric Vergne   Techeetah 22 1'03.464 1.083 0.030 105.508
6 2  Sam Bird   Virgin Racing 26 1'03.577 1.196 0.113 105.321
7 4  Stéphane Sarrazin   Venturi 26 1'03.701 1.320 0.124 105.116
8 8  Nicolas Prost   DAMS 26 1'03.782 1.401 0.081 104.982
9 28  Antonio Felix da Costa  Andretti Autosport 31 1'03.792 1.411 0.010 104.966
10 19  Felix Rosenqvist   Mahindra Racing 25 1'03.912 1.531 0.120 104.769
11 23  Nick Heidfeld   Mahindra Racing 26 1'03.954 1.573 0.042 104.700
12 37  Jose Maria Lopez   Virgin Racing 24 1'03.955 1.574 0.001 104.698
13 6  Loic Duval   Dragon Racing 24 1'04.034 1.653 0.079 104.569
14 7  Jérôme d'Ambrosio   Dragon Racing 28 1'04.044 1.663 0.010 104.553
15 88  Oliver Turvey   NEXTEV TCR Formula E Team 18 1'04.049 1.668 0.005 104.544
16 27  Robin Frijns   Andretti Autosport 21 1'04.441 2.060 0.392 103.909
17 3  Nelson Piquet Jr.   NEXTEV TCR Formula E Team 26 1'04.494 2.113 0.053 103.823
18 33  Ma Qing Hua   Techeetah 21 1'04.718 2.337 0.224 103.464
19 47  Adam Carroll  Panasonic Jaguar Racing 17 1'05.081 2.700 0.363 102.887
20 20  Mitch Evans  Panasonic Jaguar Racing 14 1'05.182 2.801 0.101 102.727

 

 

 

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Evento ePrix di Hong Kong
Sub-evento Domenica, prove libere
Circuito Hong Kong Street Circuit
Piloti Lucas Di Grassi , Sébastien Buemi , Maro Engel , Robin Frijns , Jean-Éric Vergne , Felix Rosenqvist , Daniel Abt
Team Audi Sport Team ABT , DAMS , Venturi , Andretti Autosport , Techeetah , Mahindra Racing
Articolo di tipo Prove libere